Rito per trovare lavoro ed eliminare gli ostacoli



Trovare un lavoro stabile e duraturo che piace é un problema comune a molte persone, soprattutto ai più giovani. Quando mi telefonate per i consulti in tanti mi descrivete la stessa situazione: quando tutto sembra andar bene, succede sempre qualcosa che non permette di ottenere il lavoro per cui avete tanto faticato. Alcuni sono convinti si tratti di una persecuzione, altri pensano di non esserne all’altezza, varie paranoie si insidiano in situazioni simili e il compito di una strega sarebbe quello di eliminare il problema a monte e allora io dico….. proviamoci!!
Se stai pensando di fare questo rito sappi che non si tratta di un rito facile e svelto, ma richiede tempo e dedizione. Se non hai la possibilità o temi di non avere abbastanza privacy, ti consiglio di non cercare escamotage per farlo lo stesso, ma piuttosto organizzati bene per poterlo svolgere in futuro così come lo leggi. Nel caso in cui ci fossero delle sostituzioni, sappi che sarei la prima a scriverle, se non lo trovi specificato, mi spiace, dovrai svolgerlo esattamente come é scritto.

occorrente:
*cero di colore nero
*un cero di colore verde
*un cero di colore bianco
*uno spillo nuovo
*un olio per eliminare gli ostacoli (i famosi banish Oil della dottrina Hoodoo)
*olio alla cannella per il denaro e il successo

note: capisco sia molto difficile trovare degli oli adatti e che costino poco quando sei alle prime armi. Voglio scriverti una ricettiva di un olio Hoodoo che possono fare tutti con le proprie manine utilizzando un barattolo di vetro in cui metterai a macerare degli spicchi di aglio schiacciati e degli aghi di pino insieme a dei grani di pepe nero.
Fai macerare il tutto per un giorno, esponendo il vasetto al sole. Se vuoi puoi lasciarlo macerare per più tempo.
Potrai filtrare il tutto se vuoi, quest’olio durerà abbastanza e potrai utilizzarlo per fare anche altri lavori di magia.

Il rito ha degli obblighi che non possono assolutamente essere modificati, devi svolgerlo per nove giorni di seguito alle ore 21 o a mezzanotte iniziando in luna calante (possibilmente, ma se si ha urgenza le lune possono essere ignorate). Finito questo primo ciclo dovrai continuarne altri due in luna crescente, per cui ti impegnerà abbastanza tempo soprattutto perché ci saranno degli orari da rispettare.

Procediamo per gradi comunque. La prima parte prevede che tu prenda il cero di colore nero e con lo spillo inizi ad incidere gli ostacoli che pensi possano allontanarti dal lavoro che desideri come la paura, la poca esperienza, nemici, mancanza di contatti o qualsiasi altro problema ritieni opportuno annotare. Prendi adesso un pezzo di foglio pergamena o di carta marrone delle buste del pane o della spesa e annota le stesse identiche cose.
Vesti la candela con l’olio all’aglio di cui ti ho parlato, metti il foglietto sotto di essa e accendila alle 21.00. Quando la accenderai ricordati di farla bruciare per almeno 15 minuti, prenditi del tempo per metterti davanti ad essa mentre visualizzi gli ostacoli che scompaiono uno ad uno dal tuo percorso. Questo processo dovrai farlo 9 notti di seguito sempre alle ore 21. La nona notte però dovrai fare in modo che rimanga la cera per far bruciare la candela per un’ora e mentre immagi ancora gli ostacoli che dissolvono, brucia la pergamena e metti da parte le ceneri. Dovrai finire almeno dieci minuti prima delle 22.00. Questo perché alle 22.00 dovrai accendere la candela verde precedentemente unta di olio alla cannella per richiamare successo e denaro. Anche in questo caso potrai optare se mettere a macerare una stecca di cannella in olio d’oliva oppure se acquistare un olio essenziale. Prendi un altro foglio di pergamena o un pezzo di carta marrone di busta e in questo caso dovrai essere molto preciso, dettagliato nel descrivere il lavoro che desideri, l’ammontare dello stipendio, se vuoi lavorare vicino casa, se vuoi andare all’estero e cosi via. Mi raccomando, prendi tempo prima delle 22.00 per fare tutto questo.Il foglietto lo dovrai deporre sempre sotto la candela che arderá per 4 giorni. Brucia come hai fatto per la candela nera il foglio di pergamena  mentre immagini i tuoi obiettivi che si realizzano.
Il giorno successivo sarà la quinta notte, accenderete un cero di ringraziamento di colore bianco che lascerai ardere fino a che non si consumerà del tutto.

Eventuali sostituzioni e nozioni:

1) sarebbe opportuno iniziare in luna calante e poi finire in crescente. La candela verde sarebbe meglio iniziare ad accenderla in luna nuova o crescente. Ma se hai urgenza non badare alle lunazioni, a meno che questa cosa non ti turbi, in caso contrario segui il tuo istinto o la tua dottrina magica.
2)Al posto di utilizzare un cero nero puoi utilizzare 9 candele nere, in ciascuna scriverete un solo ostacolo.
3) se non hai una candela bianca come ringraziamento puoi optare per una gialla o arancione.
4)La cenere puoi consegnarla all’elemento aria oppure all’acqua corrente di un fiume o di un torrente, evita il lavandino o il wc, la fogna non mi sembra il luogo adatto per smaltire un rito di questa portata. I residui delle candele potete conservarli in una scatolina e magari tenerli con voi fino a quando i tuoi desideri non si saranno realizzati oppure seppellirli. Anche in questo caso fate come vi sentite.

Credo di aver scritto tutto, se avete dubbi chiedete pure.
Princess

Esbat: Luna Piena del Castoro


moondance

Questo è il periodo del grande freddo, gli alberi dormono  e sono privi della loro folta chioma di foglie. I castori finiscono di costruire le loro tane che gli accoglieranno per il rigido e lungo inverno. Gli uccelli migratori hanno ormai spiccato il volo  da tempo verso zone più calde e confortevoli. Noi dobbiamo imparare a seguire questi lenti ritmi e ad osservare la desolazione che  in questo momento la natura ci offre in maniera serena. E’ tempo di guardarsi alle spalle e capire cosa abbiamo costruito ma soprattutto focalizzare la nostra attenzione in cosa abbiamo fallito. Dopo aver fatto questo breve bilancio, non c’è tempo per rimuginare sul passato, ma è il momento di riflettere e andare avanti verso nuovi obiettivi. Dobbiamo creare attorno a noi un ambiente confortevole, pacifico, sano e  carico di armonia. L’inverno è lungo e freddo e noi dobbiamo comunque creare una tana che ci scaldi anima e corpo e che ci doni felicità e positività. Potete compiere tutti quei rituali che bandiscono le negatività, il male, i blocchi, il passato, tutto ciò che ostacola il nostro percorso e poi potete dedicarvi a riti atti a rinnovare la vostra vita. 

Le domande che dovremmo porci in questo particolare momento dell’anno dovrebbero essere le seguenti:

  • Come faccio?
  • Cosa faccio?
  • Dove voglio andare?

 

Corrispondenze:

Nomi: Luna oscura, Luna della neve, Luna dell’edera

Colori: grigio, blu

Erbe: cardo, pepe, betonica, finocchio

Pietre e cristalli: Lapislazzuli, Turchese, Topazio      

Elemento: Acqua
Buon esbat a tutti!!!

La bottiglia protettiva della Strega


bottiglia della strega

Oggi vi ripropongo un rito semplicissimo per allontanare le  avversità, i nemici o le negatività che possono colpire la vostra casa e chi ci abita: “la bottiglia della strega.

Tutti ne avrete sentito parlare, anche perché esistono varie versioni di questo rito, questa volta, come ho già detto, la prepariamo per la la protezione.
Prendete un vasetto di vetro con il tappo, andrà bene anche una bottiglia con tappo in sughero come nella foto e all’interno inserite degli oggetti appuntiti come : puntine, chiodi, spilli, pezzi di vetro rotto, pezzi di specchio rotto, spine, urine, sale ecc. Io consiglio di inserire almeno tre di questi oggetti.
Dopo di che dovrete inserire anche delle erbe protettive, come: foglie di basilico, foglie di alloro e rametti di rosmarino.

Chiudete bene il tappo del vostro vasetto.Prendete una candela nera, accendetela e sigillate il tappo con la cera recitando queste parole:
“Bottiglia della Strega, erbe e amuleti,
Cacciate il diavolo e distruggete il male.
Proteggetemi dalle avversità.
Così voglio, così sia!”

Il rito è ultimato, come vedrete è piuttosto semplice e non richiede ingredienti così difficili da reperire.

Se volete disfarvene, potete scaraventare il vostro vasetto in un dirupo, oppure seppellire il suo contenuto, o scaraventarlo in un corso d’acqua. Non seppellitelo mai nella vostra proprietà, è sempre un rito che assorbe negatività, quindi lasciarlo nei paraggi significa sprigionare di nuovo tutto quel male.

Buona fortuna!