GLI EXTRATERRESTRI FONDATORI DELLA NOSTRA CIVILTA’ …. UN’IPOTESI FANTASTICA O UNA REALTA’ CHE ANCORA NON CONOSCIAMO?


Image Hosted by ImageShack.us


Quando si parla di "ipotesi extra terreste" non si
intende dire soltanto che gli UFO (Unknown Flying Object cioè oggetti volanti
non identificati) provengano da altri mondi o civiltà ma pare che possano
addirittura aver aiutato l’evoluzione del nostro pianeta, se non addirittura
avrebbero creato l’uomo.
Il primo degli sbarchi risalirebbe ad oltre diciotto milioni e mezzo di anni
fa. L’ultimo al 607 a.C. Uno fra i più grandi sostenitori sull’ipotesi
extraterrestre, è stato lo scrittore svizzero Eric von Daniken. Egli è riuscito
a suscitare scalpore e con i suoi racconti attira a se tantissimi lettori,
molti dei quali hanno sposato le sue teorie al punto da vedere in ogni scoperta
umana, in ogni invenzione, in ogni progresso lo zampino di una civiltà aliena
molto più progredita della nostra, che sarebbe sbarcata sulla Terra in varie
riprese proprio per darci degli insegnamenti.

Il primo dei libri di Daniken risale al 1968 e si chiama
nella traduzione italiana “gli extra terresti torneranno” (in lingua originale
“Chariots of the God”).
Image Hosted by ImageShack.us

Segnali di questi misteriosi esseri li possiamo trovare
dall’India al Perù. Esistono alcuni reperti che pur essendo stati analizzati il
loro significato non è stato esaurientemente spiegato, tanto che Daniken è
giunto a delle conclusioni alquanto strabilianti. Per esempio esistono delle
statuine  e disegni con strani copricapo
che farebbero pensare a degli extraterrestri con dei caschi da astronauti,
oppure antenne radio. Se invece poi ci spostiamo in Perù nell’altopiano di
nazca esistono dei giganteschi geroglifici che sono visibili soltanto dal cielo.
A questo proposito Daniken si sbilancia sostenendo che sarebbero dei segnali
per i viaggiatori spaziali, o di piste di atterraggio per i loro velivoli. Se
invece spostiamo la nostra attenzione su alcune esplosioni che in tempi remoti
distrussero civiltà avanzate come quella di Mohenjo-Daro in India, sarebbero
state provocate da armi extraterrestri.

Altra storia interessante riguarda il primo sbarco degli
alieni sulla terra , che seguendo la cronologia

Extraterrestre risale al 18.617.837 a.C, pare appunto che
sarebbero arrivati degli abitanti di Venere, di nome Kumaras. Il luogo preciso
dello sbarco pare fosse un isola che oggi corrisponde ad una zona del deserto
del Gobi ( che all’epoca faceva parte dell’oceano). Di tutto ciò si parla con
estrema precisione nei libri sacri indiani. Poi a distanza di migliaia di anni
sono avvenuti anche altri sbarchi fra cui il più curioso fu quello che avvenne
presso il lago di Titicaca, in Bolivia, dove gli alieni fondatori della
fortezza di Tiahuanaco, sarebbero stati comandati da una donna tapiro, di cui
si è sentito tanto parlare nelle leggende locali sotto il nome di Orejona.
Image Hosted by ImageShack.us

Intorno al 400.000 a.C degli extraterrestri con sembianze
orribili che emanavano un odore tremendo ed avevano le sembianze di anfibi,pare
abbiano diffuso la cultura presso i Sumeri, i Filistei e i Dogon(Africa). Se
avete presente il Dio pesce Oannes, mitico fondatore di civiltà, egli non
sarebbe altro che il capo della spedizione degli extra terrestri. I Dogon in
particolare, fanno risalire l’origine della loro civiltà a queste creature
venute dal cielo con sembianze per metà umane e per metà da pesce e che pi
ritornavano in mare per dormire. Sarebbero queste strane divinità ad aver
insegnato loro la scrittura, l’aritmetica e anche molte nozioni di astronomia. E’
anche vero che i Dogon è un popolo molto misterioso tanto che pare essi abbiano,da
tempi antichissimi, appreso conoscenze ben precise di tipo scientifico ma che
tutt’ora non si è mai scoperto da dove provenissero. Ovviamente si pensa che
queste nozioni siano state apportate da esseri extraterrestri e un punto a
favore di questa ipotesi è un altro periodo importante per gli sbarchi di
questi strani esseri. Dovrebbe risalire circa al periodo che intercorreva tra l’8000
e il 600 a.c, quando gli alieni, arrivati sulla terra in ripetute ondate,
avrebbero fondato civiltà molto importanti per la nostra storia che sarebbero
quella dei Maya, quella degli Egizi, degli Etruschi e degli Incas.

Per concludere pare che anche le scienze occulte come la
magia e l’esoterismo non siano altro che ricordi di conoscenze scientifiche
molto antiche che con l’andare del tempo sono andate perdute e di cui ora
possiamo ritrovarne solo i residui.

ALBERTUS MAGNUS.


Free Image Hosting at www.ImageShack.us

 Albertus Magnus denominato anche il piccolo grande Alberto fin da bambino venne etichettato come ritardato mentale ma in realtà egli fu un grande saggio e studioso di scienza e magia. Continua ad essere stampato in tutto il mondo il libro " I MERAVIGLIOSI SEGRETI DI ALBERTO IL GRANDE".

Free Image Hosting at www.ImageShack.us


 Questo è un libro di magia che raccoglie studi, osservazioni e ricette magiche. Viene considerato uno dei maggiori esponenti della tradizione esoterica di tutti i tempi, infatti fu proprio lui che distinse la magia bianca che agisce nell’ambito delle forze naturali e la magia nera la quale sfida la natura ricorrendo all’aiuto di spiriti e demoni. Albertus Magnus o Teutonicus nasce in Svezia nel 1193. La famiglia era piuttosto preoccupata in quanto il bambino non reagiva agli stimoli, sembrava totalmente disinteressato al mondo che lo circondava perchè in realtà era chiuso nel piccolo mondo che egli stesso si era creato. Probabilmente ai giorni d’oggi questo bambino sarebbe stato definito autistico ma all’epoca venne definito ritardato mentale.Essendo nobile compiuti 30 anni venne accolto nell’ Ordine Domenicano, e qui avvenne una metamorfosi sorprendente. Albertus iniziò a cambiare atteggiamento nei confronti del mondo che lo circondava iniziò a diventare brillante e inizia a nascere in lui una forte voglia di apprendere.Iniziò a viaggiare nel 1254 infatti si recò a Bologna a Padova ed infine a Parigi dove conseguì il diploma di Magister.

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Era sempre accompagnato da suo discepolo prediletto il suo nome è Tommaso D’Aquino, uomo che poi fu destinato a diventare uno dei più grandi filosofi cattolici e Padre della Chiesa. Alberto a Parigi riscosse un grandissimo successo tanto che le sue lezioni erano gremite di tantissime persone e proprio per questo decisero di trasferirle in una piazza quella che tutt’ora si chiama " palce Maubert" cioè del Maestro Alberto. Ed è proprio nella capitale francese cheinizia a studiare tutto ciò che la Chiesa proibiva come l’alchimia, la magia. Per lui non si trattava di cose blasfeme ma semplicemte si trattava di svelare i segreti della natura e per questo era convintissimo di non commettere alcuna forma di peccato.

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Albertus suddivideva la magia in bianca e nera. Appunto per questo iniziò a fare esperimenti sui minerali, sulle piante, dugli animali, studia le stelle e il carattere degli uomini, le reazioni dei metalli e la fisiognomica (La fisiognomica è una discplina pseudo scientifica che pretende di dedurre i caratteripsicologici e morali di una persona dal suo aspetto fisico, soprattutto dai lineamenti e dalle espressioni del volto. Tanto che puo essere paragonato a Leonardo Da Vinci., tanto che anche su Albertus iniziarono ad affiorare leggende sul suo conto. Una tra le più note vuole che egli riuscì a creare un essereanimato, una sorta di automa dotatodel soffio vitale ma non dell’anima, che venne distrutto in gran segreto da Tommaso che capì da subito la sua pericolosità e diabolicità.
Ad albertu Magnum possiamo attribuire anche la classificazione dei giorni del mese fausti e infausti, effettuata in base alle indicazioni contenute nell’antico trstamento. Il 9 : questa giornata può definirsi neutraconterà soltanto la buona volontà. Chi nascerà in questo giorno risulterà una persona orgogliosa che se dovesse acquisire potere ha buone possibilità di diventare un tiranno. Il 10: le iniziative prese in questa giornata saranno fortunate ma se si cade ammalati occorrerà curarsi al più presto. Chi nascerà in questo giorno sarà coraggioso, patriota e scamperà ai pericoli. L’11: giornata propizia ai trasferimenti ed ai traslochi. Chi nasce in questo giorno sono di solito persone pie, religiosi, idealisti e chi ha un talento che rasenta la genialità.

Image Hosted by ImageShack.us

La magia Wicca ( a fine articolo c’è un incantesimo d’amore che potete provare a fare!).


jojosmandala
Arriva  per tutti il momento in cui si avverte l’esigenza di cambiare vita, realizzarci in qualcosa che ci sta a cuore, trovare maggiore benessere.
I riti  Wicca ( che sono operazioni che si svolgono a contatto con la natura e non comportano alcun rischio) possono aiutare, ma ci vuole tanto impegno e buona volontà. Del resto non è semplice entrare in quest’ottica di pensiero. Chi intraprende questa strada deve capire che volere è potere. La Wicca è una corrente spirituale che lavora con i cicli naturali in
modo profondamente magico. Si tratta di magia verde, e appunto per questo chi si avvicina a questa corrente di pensiero può viverla come un’esperienza gioiosa e positiva. Aiuta a mettere in moto energia positiva, attiva,di cambiamento .A livello psicologico è molto utile in quanto si avverte la sensazione di cambiare  destino e questo non può che giovare
soprattutto nei momenti no .
Prima di operare è necessario conoscere qualche piccola regola
di base sulla magia Wicca in quanto, pur essendo assolutamente innocua, per riuscire a realizzare e mettere in atto i vari incantesimi è, comunque, giusto informarsi, in modo tale da non commettere errori.

Di solito la magia viene utilizzata per manipolare, cioè per
indurre qualcuno, specialmente in amore, a fare ciò che noi desideriamo. Per esempio, se il nostro amato ha deciso di lasciarci, di solito si ricorre al
rituale magico per far si che torni indietro anche se contro la sua volontà.
Nella Wicca, invece, magia non significa manipolazione, ma uso armonico delle energie che si trovano già dentro di noi, ma anche quelle che la vita ci offre. Di conseguenza con la Wicca si possono svolgere riti d’amore ma questi non avranno mai l’indole di modificare il pensiero o il sentimento altrui.
Si è vero ci aiuta sicuramente a realizzare i nostri desideri, perché comunque è questo il fine della magia, ma oltre a ciò la magia wiccan aiuta ad acquisire maggiore consapevolezza e quindi un benessere psicofisico stabile e duraturo a tutti gli effetti.


Esiste un detto nella Wicca “ Attenzione a quello che chiedi

perché potresti ottenerlo!!”. Un incantesimo funziona sempre, per questo
dovete essere chiari e piuttosto precisi nel domandare ciò che desiderate,
anche nei minimi dettagli.

Prima di iniziare è importante fare una piccola meditazione.
Con convinzione ci sediamo in un luogo isolato dove nessuno possa
disturbare la nostra quiete. E’ importante sedersi in posizione comoda,
chiudiamo gli occhi e facciamo qualche respiro profondo con la pancia , per
rilassarci e sgomberare la mente da pensieri inutili e negativi.
Immaginiamo che una sfera rossa si accenda all’altezza dell’osso sacro, e
lasciamo che essa si espanda e brilli. Ora, visualizziamo una sfera
arancione appena sotto l’ombelico, poi una gialla nel plesso solare, una verde all’altezza del cuore, una blu nella gola, una viola sulla fronte ed infine una bianca sulla sommità del capo. Quando ci sentiamo abbastanza carichi di energia positiva,  sarete pronti per poter pensare al vostro obiettivo.
Visualizzatelo chiaramente ed immaginate nel dettaglio tutti i passaggi
possibili per poterlo raggiungere. Poi provate l’emozione di quell’obiettivo realizzato.Esempio, se volete perdere 10 kg,  vi immaginerete con dieci chili di meno e osservate con la mente come vi comportate e quale sarebbe il vostro stato d’animo in quella situazione…. Solo a questo punto potrete riaprire gli occhi e quindi prepararvi per fare l’incantesimo.

Qualsiasi incantesimo vogliate fare e qualsiasi obiettivo vogliate raggiungere è importante conoscere la regola base della magia.
Sembra facile, ma in realtà gli esperti sostengono che è il passaggio più
difficile e che ci vuole molto esercizio. In poche parole bisogna focalizzare
l’obiettivo e tramutarlo in energia (visualizzazione). Per dare energia potete utilizzare svariati metodi come cantare, ripetere come una nenia ciò che desideriamo,danzare in cerchio o a spirale, ridere…potete fare anche tutte queste cose insieme. Quando sentirete che l’energia è alta allora la indirizzerete sull’obiettivo prefissato ed è così che avrete lanciato l’incantesimo.

Per indirizzare l’energia in maniera più concreta potete stendere le mani sopra ad un oggetto che rappresenta il vostro obiettivo, per esempio, la foto dell’amato, o se volete perdere  i famosi 10 kg basta un foglietto con su scritto il peso con inchiostro nero.

Adesso vi indicherò un rituale che potete fare. L’ incantesimo che vi spiegherò servirà per far durare un amore che è appena iniziato. Se colui o colei che avete conosciuto è una persona importante ed avete paura di perderla…. ecco come tenerla unita a voi.

Un giorno di LUNA PIENA comprerete:
* due candele rosse
* un nastro rosso possibilmente di raso
* olio di verbena
* la foto del vostro amore
* un girasole
* una rosa bianca.

Procurato l’occorrente, procedete a fare  il rituale.
Per prima cosa offrirete i fiori al Dio e alla Dea madre. A questo punto, legate la foto alla candela dove avrete prima spalmato l’olio di verbena. Legatela ben stretta perché è proprio in questo gesto che dovrete immaginare di legare il prtner alla voi ( ho utilizzato il termine legare, ma non è un rito di legamento coercitivo).
Accendere la candela e lasciatela bruciare facendo si che
bruci anche la foto (non è cosa negativa, sempre che le intenzioni non siano
tali. In teoria bruciare la foto in questo caso attiva e da forza!).

Una volta che il tutto sarà bruciato prendere ciò che
avanza e metterlo in un recipiente( un sacchetto o un cofanetto) e lo
sotterrerete  in un bosco o in un prato insieme ai fiori che
avrete offerto agli dei. Date tempo alla magia di fare effetto e entro breve
dovreste avere notizie positive dalla persona a cui tenete.

Buona fortuna!

 

 

IL MISTERO DI BERNADETTE SOUBIROUS


Image Hosted by ImageShack.us

Probabilmente molti di voi troveranno alquanto blasfemo inserire in questo blog la storia di un’anima pia e beata come Bernadette. Però in questo blog io vorrei trattare ogni tipo di argomento che non ha una spiegazione plausibile perciò anche la sua storia conserva aneddoti misteriosi ed inspiegabili. Certo, questo blog, è dedicato più che altro ad eventi a sfondo esoterico ma non ci trovo nulla di male nell’inserire una storia così toccante e piena di amore, ma allo stessotempo di profondo mistero. Ciò che rende la sua storia affascinante oltre al fatto di aver avuto la fortuna di aver visto la Santa Vergine è il non deterioramento del suo piccolo corpicino . Non è una storia come tutte le altre. Si è vero ,si è sentito parlare di corpi riesumati e tenuti perfettamente intatti, come ad esempiopossiamo citarePadre Pio… una volta riesumato il suo corpo ha avuto bisogno di ricorrere a vari tipi di trattamenti prima di essere esposto al pubblico ma Bernadette no. La sua vita è stata un susseguirsi di umiliazioni e sofferenze.La sua famiglia non poteva certo definirsi la classica famiglia modello che tutti si aspettano.Suo padre e sua madre finirono nel lastrico per ben tre volte nonostante ebbero la fortuna di ricevere sostanziose eredità da parte della famiglia di Louise(madre di Bernadette), erano troppo ignoranti per poter dirigere il mulino di famiglia e quindi le loro sfortune le affogavano nell’alcool.  Sebbene non avessero più ragioni per andare avanti la fede in Gesù Cristo era sempre viva ed accesa. Dopo diversi sfratti, dopo l’arresto del papà di Bernadette accusato ingiustamente di furto, andarono in una stanza grande 3,37 metri per 4,40, con una sola piccolafinestra.

Image Hosted by ImageShack.us

Questa stanza doveva fungere da camera e cucina per cinque persone.
Bernadette andava soggetta a continue crisi d’a­sma causate dal colera che contrasse tempo prima.Questa stanza apparteneva ad un vecchio carcere che venne scombrato perchè considerato malsano anche per i detenuti. In pratica era il luogo più infernale che potesse esistere. Inoltre Bernadette era una ragazzina piuttosto ignorante che rasentava la stupidità, così la d escrisse chi la conosceva. Era buona, ma a causa della suo ignoranza veniva presa in giro. L’11 Febbraio del 1858 avvenne la prima apparizione e da li iniziò il suo calvario. Infatti quanto le apparizioni finirono , furono messe in dubbio per anni.
Contro Bernadette si scatenarono i
giornali del tempo, definendola visionaria, imbrogliona,
mistificatrice. La gente del popolo accorreva spinta soprattutto da stupida curiosità, ma non perchè credessero fermamente in lei e in ciò che diceva. La povera ragazza non aveva pace. Per questo le
autorità religiose la convinsero ad entrare in convento.Così, nel
1866, Bernadette si fece religiosa.
Visse in quel luogo per 13 anni, da suora
semplice, non sempre compresa dalle consorelle, derisa per la sua
ignoranza, e piena di sofferenze fisiche. Morì il 16 a­prile 1879, a 35
anni.  Il suo organismo era consumato da una serie impressionante di
patologie, tra cui alcune cancrene  che, negli ultimi anni, le avevano
mangiato la carne provocando dolori lancinanti.


     Venne sepolta in una tomba scavata nella terra, in una cappella
nel giardino del convento. Tutto faceva supporre che quel corpo
martoriato e marcio si sarebbe dissolto rapidamente, invece non
accadde. Sfidando ogni legge fisica, quel piccolo corpo (Bernadette era
alta un metro e 42 centimetri), rimase intatto. E quando, in vista del
processo di beatificazione, si fece una riesumazione della salma, 
tutti presenti constatarono il prodigio. Quel corpo non solo era
intatto, ma anche elastico, fresco, duttile, come quello di una persona
che sta dormendo.

Image Hosted by ImageShack.us

La cosa più strana è che la bara di vetro in cui ora giace può essere tranquillamente aperta senza che il corpo subisca alcun tipo di stress che ne causerebbe il deterioramento. infatti chi ha avuto la fortuna di poterla toccare con mano, persino i più scettici, hanno dichiarato che il suo corpo non è rigido la elestico, come se fosse sprofondata in un lungo sonno e mai più risvegliata.

Io non ho avuto la fortuna di poter assistere a questo miracolo, ma se qualcuno di voi ha avuto questa fortuna può lasciare qui le sue modeste impressioni. Ovviamente anche chi non ha avuto la fortuna di andare a Lourdes puo esprimere la sua opinione in base all’avvenimento perchè, sono certa che anche su questo argomento ci saranno tanti credenti ma anche moltissimi scettici che non risparmieranno la Chiesa e il suo sporco giro d’affari su queste cose.

Free Image Hosting at www.ImageShack.us
Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Però mi piacerebbe concludere questo post con una frase che è stata inserita nel famoso film dedicato alla Santa ed interpretato dalla famosa Jennifer Jones : <<Per tutti coloro che credono in Dio nessuna spiegazione è neccessaria. Per coloro che non credono in Dio nessuna speigazione è possibile>>.

<<For those who believe in God, no explanation in necessary. For those who do not believe in God, no explanation is possible>>.

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

CRIPTOMNESIA… OVVERO RICORDI DORMIENTI.


Sono tante le ipotesi che vengono citate per tentare di dare
un perché al fatto in cui sotto ipnosi si raccontano avvenimenti che non sono
mai stati vissuti.
Tutto ciò che riguarda l’argomento reincarnazione per i parapsicologi si
riassume in un unica parola criptomnesia il cui significato è "memoria
nascosta".
Secondo gli studiosi la mente umana è capace di assorbire e contenere una vasta
quantità di informazioni che al momento non ci accorgiamo nemmeno di aver
captato. A questo punto i dati incamerati nella nostra memoria rimangono li
come se dormissero fino a quando uno stimolo non li sollecita facendoli
riemergere e dando a noi l’impressione di aver già vissuto certi momenti in una
vita passata.
Ricordi che non sapevamo di possedere dentro di noi riaffiorano come per magia
in particolar modo quando si è sotto ipnosi. Ciò che più sbalordisce gli studiosi
è che quando la persona è in stato di dormiveglia, i dettagli che raccontato
sotto ipnosi non li conosce e non ne è consapevole.


UNO DEI CASI PIU’ FAMOSI DI CRIPTOMNESIA

Nel 1906 un inglese parlava continuamente sotto ipnosi di
una certa contessa Maud, descriveva nel dettaglio i suoi vestiti , le sue
abitudini, le sue preferenze culinarie e persino i suoi amici. Tutti i
particolari da lui citati riguardanti la donna risultarono veri, e questa parve
la prova di una vita precedente. Ma alla fine si giunse alla deludente
conclusione, ovviamente dopo accurati studi, che tutti i dettagli riferiti
dall’uomo erano tratti da un libro poco conosciuto, dal titolo Countess Maud.
Certamente il soggetto non fu colpevole di ciò, in quanto sotto ipnosi era
ignaro di ciò che stava raccontando. Fu successivamente lui stesso a ricordarsi
dopo la seduta di aver letto tempo prima il libro ma di averlo dimenticato….
Evidentemente solo a livello cosciente.

Nello stesso modo, lo psicologo americano Edwin Zolik
dimostrò che un uomo che sosteneva di aver vissuto in un bosco in modo
solitario, non faceva altro che ricordare, non sapendolo, la trama di un film
che aveva visto anni addietro.

 

VECCHI RICORDI DI FILM, LIBRI, RACCONTI DI AMICI.


Il fenomeno della criptomnesia è stato analizzato sulla base
statistica, infatti nel 1973 venne pubblicato anche un saggio che si intitolava “La
personalità multipla ipnoticamente indotta” il cui autore era uno psichiatra
finlandese. Esaminò parecchi casi e ne dedusse che il 41% di coloro che riuscivano
ad andare in ipnosi profonda erano in grado di rivivere momenti di vite
passate. Ma, se si esaminavano accuratamente alcuni dettagli forniti nello
stato di trance si poteva notare che parte degli avvenimenti descritti si
potevano trovare in libri, film in esperienze legate alle vite degli amici dei
soggetti analizzati o alle vite dei soggetti stessi.

 

 
Si sono fatte diverse teorie davanti a questo fenomeno
quindi quella più valida oggi  è
sicuramente la criptomnesia ma giustamente non sarebbe corretto evitare di
citare almeno alcune altre ipotesi inerenti il fenomeno delle vite passate come
la reincarnazione. Un’altra ipotesi è quella della memoria genetica cioè
nasciamo con dei ricordi propri della nostra famiglia, della nostra etnia ed
questo che attingiamo. Poi possiamo citare anche la percezione extrasensoriale
secondo la quale capteremmo metapsichicamente(telepatia) esperienze e ricordi
appartenenti alle vite di altre persone e poi li faremmo nostri. Un’ ultima
teoria è quella della possessione, teoria che naturalmente è più che altro a
sfondo religioso e piuttosto antica, secondo la quale sarebbero gli angeli, i
demoni o gli spiriti dei nostri defunti a impossessarsi del nostro corpo e a
parlare in vece nostra.

 

Il cimitero monumentale di Iglesias(CA) e le sue antiche leggende!


https://i1.wp.com/files.splinder.com/1347ab97c26899ae0c4e616a10b5059f.jpeg
Il cimitero di Iglesias è molto antico il primo defunto fu stato accolto il 20 Agosto del 1835. A causa delle diverse epidemie e dell’aumento della popolazione  causato anche dall’arrivo di molti stranieri per via delle miniere il cimitero venne ampliato più volte a partire dall’anno 1838. Il motivo per il quale il cimitero di Iglesias è famoso sono le 65 statue firmate Giuseppe Sartorio.
Tra tutte queste statue di grande valore storico si racchiudono infinite leggende. Ve ne racconterò alcune così che possiate carpire anche voi la magia che si nasconde all’ombra dei viali addornati di cipressi.

Il monumento più  famoso che si conserva nel cimitero di iglesias è sicuramente quello di
ZAIRA DEPLANO PINNA nota come la famosa bambina col cerchio.

Free Image Hosting at www.ImageShack.us


La sua tomba è alquanto particolare e suggestiva. E’ composta d aun pavimento a riquadri bianchi e neri che stanno ad indicare il bene e il male ed una colonna riversa e spezzata che indica la vita interrotta. Sopra questa colonna vi è seduta una bambina che si sorregge il capo con la mano sistra. Ha i capelli lunghi con i boccoli e un fiocco che ne tiene legati una parte. Ha un lussuoso vestito ed è spaventoso come Sartorio abbia potuto scolpire ogni minimo dettaglio di esso.La sua espressione è rilassata e sembra che sia immersa in un mondo tutto suo, magari di favole e compiaciuta sorride. Nella mano destra che tiene poggiata sul bel vestito tiene il bastoncino che le sarebbe servito per spingere il suo amato cerchio.Nella colonna vi era scritta una dedica da parte dei genitori che il tempo e il recente restauro hanno purtroppo cancellato…. ma le parole che erano impresse eranole seguenti:
“ALL’ANGELO ZAIRA DEPLANO PINNA INCONSOLABILI GENITORI COSPARGONO
LACRIME E FIORI”.

https://i2.wp.com/notedarchivio.myblog.it/album/il_cimitero_antico/deplano-zaira.jpgSi sono intrecciate tantissime leggende sulla sua triste fine, alcuni narrano che fosse morta cadendo tentando di recuperare il cerchio, ma la vera storia è sicuramente meno ricca di effetti speciali.

La piccola Zaira Paola Grazia Deplano Pinna, nacque esattamente il 14 Marzo del 1895.Il suo papà era il notaio Ernesto Deplano e sua madre invece si chiamava Fanny Pinna. Loro abitavano in via Mazini ad Iglesias.Si spense a causa di una meningite il 14 Luglio del 1901 alle ore 16.30.
Alcune delle leggende sul suo conto raccontano che a mezzanotte scenda dalla colonna per giocare con il suo cerchio correndo per tutto il cimitero. Altri invece sostengono che la notte del 2 novembre  la bimba appaia sui tetti del centro storico per chiedere ai bimbi se vogliono giocare con lei, se il bambino è acconsensiente alla proposta a breve morirà.
Queste leggende pare siano state inventate proprio per evitare che i bambini recandosi al cimitero evitassero per pura curiosità di toccare il cerchio.

Un’altro bellissimo monumento con alle spalle una tragica storia d’amore è quello dedicato all’anima della povera Domenica Antonietta Grimaldi.

http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:4xOnkP6eoXUaaM:http://www.mediatecaiglesias.it/mediatecaIglesias/export/sites/default/www/Sinistra/Laboratorio_didattico/Immagini/cimitero4.jpg&t=1
Su un alto piedistallo in trachite poggiano una grande croce con
un drappo poggiato sul braccio orizzontale, una lucerna ed il busto a rutto tondo della
defunta.

Sulla lapide in marmo bianco fissata sulla fronte del piedistallo
si legge:


“DOMENICA ANTONIETTA GRIMALDI  A SOLI 22 ANNI  IL 2 FEBBRAIO 1907  SI SVINCOLO’ DALL’AFFETTO DEI SUOI  LASCIANDO A LORO CONFORTO NELLA SUA VENERATA EFFIGIE  IL
MESTO RICORDO DI UNA IDEALE BONTÀ.”

La povera Domenica decise di togliersi la vita avvelenandosi in quando il suo fidanzato la ripudiò perchè ella decise di prendere  parte ad una festa in piazza senza avergli chiesto prima il permesso.

Queste sono due delle tante suggestive e commeventi storie che si celano all’interno di questo storico e suggestivo cimitero.


( alcune informazione sono state estrapolate dal libro ” All’ombra de’ cipressi”)

INVOCAZIONE AGLI SPIRITI CELESTI PER OTTENERE LA REALIZZAZIONE DI UN DESIDERIO!


Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Salomone invocava gli spiriti infernali solo quando voleva mortificarli e per impedire che tentassero i suoi sudditi.Invece si manteneva sempre in relazione con gli spiriti celesti ed in particolare con quelli che potessero aiutarlo a soddisfare i suoi desideri più cari e ad illuminarlo nei momenti difficili.
Qui sotto vi scriverò la formula che Salomone recitava dopo aver indossato il famoso anello nel dito del cuore… ecco a voi la preghiera che potete recitare per richiedere l’aiuto dello spirito celeste Hadget( egli aiuta le donne donandogli grazie e protezione dagli avvenimenti spiacevoli specialmente in amore. Ovvio che se la recitate in ginocchio e con molta devozione sarà molto più efficace e ricordate che potete invocarlo ogni giorno per richierdergli aiuto):

O Supremo Creatore, Amatissimo Padre di tutti gli esseri viventi, permetta la tua bontà all’imponderabile spirito di Hadget di presentarsi per coadiuvarmi nell’impresa e per rischiarare con la sua luce la mia ottusa e mortale intelligenza.

O tu Hadget ascoltami, illumina l’intelletto di questa umile serva del Signore, per tutti i secoli di secoli Amen.

Free Image Hosting at www.ImageShack.us


Con questa formula qualsiasi persona può invocare gli spiriti celsti in ogni momento della vita in cui ritenga opportuno volere protezione e aiuto. E’ meglio non aproffittarsi della bontà di questi spiriti e domandargli aiuto per risolvere un problema che ci fa stare davvero male, non per egoismo.

Beatrice Cenci e la sua triste vicenda


Image Hosted by ImageShack.us

Era considerata una delle più belle fanciulle dello Stato Pontificio e dell’Italia intera, mandataal supplizio appena 16nne. Figlia di Francesco Cenci, uomo ricco e temuto, con una vita sentimentale e sessuale molto movimentata, la giovane adolescente era orfana di madre, dopo che quest’ultima aveva preferito lasciarsi morire piuttosto che continuare a vivere in quell’inferno che era la sua vita cogniugale. Il Cenci non si era comunque perso d’animo e si era risposato, proseguendo nel suo comportamento infame, che contemplava oltrettutto povertà e bastonate quotidiane per la seconda moglie e i figli. I maggiori si rivolsero al Papa, che intervenne ammonendo l’ignobile padre, e procurando un marito alla figlia più grande.
Infuriato, affinchè non finisse per imitare l’esempio della sorella, il Cenci recluse Beatrice in uno degli appartamenti del suo immenso palazzo cominciando ad invaghirsi di lei. Nessuno aveva il permesso di vederla tranne lui, che le portava i pasti e la faceva oggetto di molestie sempre più pesanti, nella speranza che lei si concedesse. Quando tutto ciò divenne insopportabile Beatrice, con la complicità della matrigna maltrattata e di due fratelli che ancora vivevano in casa, assoldò due malviventi. Grazie al coraggio del suo pudore offeso, incaricò loro di ucciderlo dopo avergli propinato dell’oppio. Arrestata, incarcerata e torturata per indurla a confessare, fu condannata alla decapitazione.
Da allora sembra che il suo fantasma si sia aggirato sul ponte Sant’Angelo per un rispettabile numero di anni. Chi l’ha vista narra di una giovane donna dall’incedere eleganteche, con garbo, serrrava fra le candide mani la propria testa recisa, senza però la volontà di spaventare nessuno, ne minacciare vendetta. Una sola volta, raccontano certe vecchie cronistorie, simostrò al mondo come un’anima inquieta. E allora, sebbene la sua figura fosse intera, mise davvero paura. Era tempo di carnevale,e la famiglia Borghese aveva organizzato una festa nel suo sontuoso palazzo, invitando la società romana che contava. Ebbene, a quella festa si narra che comparve anche Beatrice, la quale si mostrò agli sbalorditi ospiti bella e leggiadra come era stata in vita: solo che intorno al collo sottile,mostrava un indelebile segno rosso.
Subito aveva iniziato a raccontare di sè, della propria sciagurata e breve esistenza, dell’unico amore conosciutoe mantenuto casto, dell’orrore subito dal padre prima,e dalle autorità dopo, accarezzando con lo sguardo i gioielli che più di cento anni prima erano appartenuti alla sua famiglia, e che quella sera indossava Olimpia Borghese,, la più ricca ed elegante fra le dame. Prima di sparire nel nulla raccomandò i presenti di non dimenticare la sua visita.

Una storia tristissima, chissà se qualcuno di voi che l’11 settembre si è recato di notte al ponte Sant’Angelo non l’abbia vista!!!!

I-CHING L’ORACOLO DEGLI IMPERATORI D’ORIENTE


Free Image Hosting at www.ImageShack.us

 

L’I Ching, o Libro dei mutamenti, è un antichissimo oracolo cinese che risale a circa 3000 anni fa; la sua compilazione fu attribuita a confucio ma l’occidente lo conobbe solo nel 1854. Questo antico oracolo, viene utilizzato per interpretare gli eventi, predire il futuro, chiedere un consiglio ma anche come spunto di riflessione o come strumento d’aiuto nelle difficoltà. La filosofia de l’I Ching si basa sul pensiero taoista, che si fonda su Yang (il principio maschile creativo) e Yin (il principio femminile passivo, ricettivo). questi due pricipi esprimono l’aspetto oscuro e quello luminoso di ogni cosa: uomo e donna, sole e luna, giorno e notte, secco e umido, in poche parole la dualità e la complementarità. Yin e Yang sono inseparabili e il loro interagire è ben simboleggiato nel T’ai-Ki, l’uovo primordiale da cui ha origine l’universo.


Free Image Hosting at www.ImageShack.us


COME CONSULTARE L’I CHING

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

 

Consultare questo oracolo non è poi così difficile. Bisogna seguire delle semplici regole e poi saremo in grado di ottenere la risposta alla domanda che abbiamo posto. E’ opportuno spiegare che ciò che si otterrà  è un esagramma, quindi ci saranno sei linee che  possono essere spezzate o intere. Questo esagramma lo possiamo scomporre e noteremo che è composto da un trigramma cioè tre linee inferiori e tre superiori. Appurato ciò possiamo passare al metodo di consultazione. Quello più diffuso è "il lancio delle tre monete".


Queste monete devono essere assolutamente uguali tra loro(es: 3 monetine da 1 €). Poi dobbiamo stabilire quale sarà la parte "testa"o Yang  che vale 3 e la parte "croce" o Yin che vale 2.

Adesso prenderemo un foglio di carta ed una penna, ci concentriamo sulla domanda da porre all’oracolo( ricordate che l’I Ching risponde a un preciso quesito).Potete porre qualsiasi tipo di domanda su amore, lavoro, finanze, salute basta che sia chiara. Ad esempio potreste chiedere << Come andrà la mia storia con X?>>;<<E’ giusta questa decisione?>>. Ovviamente non avrete alcun esito se porrete domande doppie come ad esempio << E’ meglio che frequento X o Y?>>.

Chiarito cio possiamo procedere scrivendo la domanda che ci sta a cuore nel foglio, prendiamo le monetine fra le mani e le lanceremo su un tavolo dove ci sia abbastanza spazio o anche sul pavimento in modo tale che la caduta sia casuale.

Osserviamo le monetine e vedremo il risultato che otterremo.I risultati posso essere solo ed esclusivamente quattro:


·    le  tre monete sono tutte e tre girate dal  lato testa : 3+3+3= 9. Al numero  nove corrisponde una linea intera mobile e si scrive "_____"
·    Le tre monete sono tutte girate dal lato croce: 2+2+2= 6. Al numero sei corrisponde una linea spezzata mobile e si scrive "- -"
·    Due monete dal lato croce e una dal lato testa: 2+2+3=7. Al numero sette corrisponde una linea intera fissa "____"
·    Due monete dal lato testa e una dal lato croce: 3+3+2=8. Al numero otto corrisponde una linea spezzata fissa "- -"

Per ottenere un esagramma completo occorre effettuare sei lanci e ricordatevi di scrivere la linea ottenuta partendo sempre dal basso.

Es:  primo lancio:    6  __ __
     secondo lancio  8 __ __
     terzo lancio       9 ____
     quarto lancio    6 __ __
     quinto lancio    7 ____
     sesto lancio       7 ____

 
Dato che si parte dal basso allora il nostro esagramma sarà il seguente :

7 _____
7 _____
6 __  __
9 _____
8 __ __
6 __ __

Free Image Hosting at www.ImageShack.us


Alla fine si leggerà il significato dell’esagramma. Ogni esagramma ha un nome.

Purtroppo io mi limito a fornire solo alcune informazioni su questo metodo di divinazione. Non posso riportare in questo blog il significato dei  64 esagrammi, sarebbe un’operazione troppo lunga, ovviamente chiunque voglia saperne di più può trovare diverse informazioni in rete su questo antico oracolo.

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

MAGIE D’AMORE


woman

Ecco a voi altre due nuove magie d’amore, purtroppo non posso garantirvi la loro efficacia in quanto non ho avuto mai modo di poterle provare ma sicuramente ci sarà qualcuna di voi disposta a farlo e a fornirci la sua testimonianza positiva o negativa….

LEGAMENTO DELL’UOVO
Dovete acquistare un uovo, o se avete la fortuna di vivere in campagna e avere delle galline potete recuperarlo senza bisogno di acquistarlo.

La cosa importante di questo legamento è che l’uovo in questione non deve essere stato deposto più di tre ore prima dal vostro acquisto o comunque da quando lo prendete dal pollaio. Sicure di ciò, potete prendere il vostro uovo e farlo rassodare in un bagno di acqua salata menta e mirto. Dopo esser stato per 3 ore in questa infusione mangiatelo a piccoli morsi mentre guardate la foto del vostro amore. In teoria dovrebbe farsi vivo nelle 3 ore successive alla cerimonia.

IL FALO’ DEL NUOVO AMORE

Questa  magia è molto potente in quanto ha come elemento principale il fuoco. Potete farla la notte del primo maggio allo scoccare della mezzanotte (quindi la notte tra il 30 Aprile e il 1 maggio) oppure, giorno molto proprizio per tutte le magie, è la famosissima notte di San Giovanni (notte tra il 23 e il 24 giugno).
Se avete un giardino potete fare una bella grigliata oppure un falò, nel caso in cui  non disponeste di questa fortuna, potete tranquillamente svolgere questo rituale con 2 candele arancioni e un carboncino brucia incensi dove porrete un pizzico delle erbe che poi citerò spolverizzate(le potete trovare in erboristeria).
Allo scoccare della mezzanotte prendete un pizzico di polvere di verbena e mirto e gettatela nel braciere o nel carboncino brucia incensi. Adesso ripetete per ben tre volte la seguente orazione:
<<Erbe di passione, erbe di magia, fate che il cuore di un uomo(o una donna) bruci per l’anima mia>>.

Questo rito è destinato a tutti coloro che vogliono trovare un uomo o una donna con cui condividere la propria vita. Se volete voltare pagina, questo è sicuramente un buon rito.

MAGIA DELL’ENULA CAMPANA 

Il giorno di S.Giovanni dovete cercare la pianta Enula Campana, la coglierete e la farete disseccare.

Una volta disseccata unirete la polvere ad ambra grigia in un involucro di seta rossa che terrete per nove giorni sul vostro cuore.Trascorsi i nove giorni dovrete mescolare questa polvere nel cibo o nella bevanda della persona desiderata: vi ripagherà con amore eterno.

FILTRO DELLE SETTE ERBE

 

Per legare a voi una persona cogliete sette erbe fondamentali quali: fiori d’arancio, rosmarino, basilico, alloro, mirto, timo e maggiorana. Prendete un catino contenente acqua piovana in caso non disponeste di essa prendete dell’acqua di pozzo o sorgiva. Fatto ciò immergerete una ad una le erbe che vi ho elencato precedentemente pronunziando a bassa voce la seguente orazione:
<< Per questo fiore d’arancio, la domenica (nome della persona amata) non mi dimenticherai, per questo rosmarino, il lunedì (nome della persona amata)non mi dimenticherai, e così via… dovete procedere in egual modo per tutte e sette le erbe associando un giorno della settimana
(sono messe in ordine esatto)>>.

Fatto ciò, dovete lasciar macerare le erbe per ben 7 gg esponendo il catino ai raggi notturni della luna.Ogni sera, quando lo esporrete, dovete ripetere la seguente frase:
<< Oh Ecate, proteggi il mio amore>>.

Trascorsi i sette giorni, se avete modo di incontrare l’oggetto dei vostri desideri, inserite qualche goccia del filtro che avete ottenuto in una sua bevanda. In caso contrario potete scrivergli una lettera o inviargli una cartolina dove avrete fatto cadere alcune gocce di questo filtro.

 

Creative Commons License
magie d’amore by princessesmy is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.
Based on a work at tarocchiestreghe.spaces.live.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://tarocchiestreghe.spaces.live.com/blog/cns!6282A5A92CA7E41!365.entry.