Metodi per festeggiare il solstizio d’estate


 

 

mid summer.jpgIl solstizio sta per giungere, manca poco meno di un mese , c’è chi vuol fare le cose in grande e cerca di organizzare per tempo i materiali e chi invece cerca informazioni su come poter celebrare anche in modo semplice questa data.

Ecco alcune piccole e semplici idee per festeggiare questa magnifica giornata:

  1. La mattina svegliati all’alba e saluta il Dio Sole! non importa il modo in cui tu deciderai di farlo, puoi cantare, pregare, meditare, suonare un tamburo o qualsiasi altro strumento, puoi salutarlo anche in silenzio, la scelta è nelle tue mani. Ricorda che questo è il momento in cui il Sole sarà al culmine della sua potenza, fatti pervadere da questa forza meravigliosa e fatti rigenerare da questa ondata di gioia luminosa.
  2. Onora il Sole e i temporali. Ebbene sì, in alcune parti del mondo, con il solstizio si da il benvenuto alla stagione delle piogge, al contrario, in altre si da il benvenuto alla stagione del caldo torrido e quindi alla massima potenza del Dio Sole. E’ un momento molto importante per riflettere sulla natura e su come le stagioni si alternano nel nostro pianeta Terra. Da una parte è piena estate, dall’altra calano le tenebre 🙂
  3. Festeggia con il falò della fratellanza. Questo è il momento di festeggiare l’amicizia, infatti è il miglior modo per onorare questo giorno. Creare un falò in cui si radunano tutti  gli amici più cari, si balla, si mangia e si canta sotto il chiaror di luna, dando il benvenuto all’estate. Se per caso non potete creare un falò, si può fare una bella cena  in un giardino completamente adornato  di candele. Il fuoco, il calore del Dio, non deve mai mancare. L’amicizia è il bene più caro di cui un essere umano possa beneficiare, non dimenticate di benedire questo prezioso sentimento.
  4. Vai alla ricerca dell’erba di S.Giovanni( Iperico). E’ una delle erbe più importanti di questo periodo grazie ai suoi poteri magici e protettivi. Se potete coglierla da qualche parte nella zona in cui vivete, approfittate di questo magico giorno per farlo.  Se non  avete la fortuna di trovarlo, cogliete qualsiasi fiore attinente a questo periodo.
  5. Ammirate le lucciole. Se avete la possibilità di ammirare questi piccoli animali, vi consiglio di portare con voi anche i vostri bambini. La loro luce sarà il vostro piccolo sole da venerare.

 

Be blessed, felice solstizio a tutti. Come avrete notato, con piccole cose si possono fare grandi festeggiamenti!

Princess

Rito per chiedere tutto ciò che vuoi


gipsy sea

Questo è un rituale che serve per chiedere alle energie o divinità, ciò che volete sia a livello sentimentale, di salute, lavorativo ecc. Potete chiedere sia per voi che per qualcun altro tenendo conto che se volete ottenere qualcosa dovete fare il rito in luna crescente, se invece volete eliminare un problema, un nemico o qualsiasi altra cosa, dovete agire in luna calante.

Materiale:

  • una conchiglia;
  • un acquarello del colore appropriato rispetto al lavoro magico che dovete fare;
  • un pennello.

Ciò che dovete fare è andare in una spiaggia e raccogliere in riva una conchiglia che porterete a casa e asciugherete per bene.

Una notte sotto il chiaro di luna, quando la marea torna alla normalità, quindi da bassa ad alta, disegnate nella parte superiore della conchiglia un simbolo che rappresenti il vostro desiderio. Posizionerete la parte perlata sulla riva e quindi avrete la parte ruvida  dove avete disegnato, davanti a voi. Posizionata la conchiglia sulla  riva, attorno ad essa disegnate un triangolo. Aspettate che le  piccole ondine giungano. Quando inizieranno a bagnare la vostra conchiglia diete questa preghiera:

Potere della Terra, della Luna e del Mare,

Per favore, prestatemi il vostro potere

Le forze che la marea produce.

Chiedo alle onde di prendere il mio desiderio

E di realizzarlo se non crea danno a nessuno.

Quando l’acquarello si cancellerà dalla conchiglia il rito inizierà a lavorare, ci vorranno circa sette giorni. Teoricamente dovreste iniziare a vederne gli influssi il plenilunio successivo.

Buona fortuna!

Princess

Le 13 Lune: il mese del Biancospino (13 maggio/ 9 Giugno)


 

biancospino

Tempo fa scrissi un articolo sulle 13 lune, in breve i 13 mesi del calendario celtico. Il mese del salice si è concluso e adesso siamo appena entrati nel mese del biancospino.

Questo è un mese molto importante per l’amore e la fertilità, per cui si va a celebrare tutto ciò che riguarda questi due temi che nella vita di ciascuno di noi assumono un significato abbastanza forte.

E’ periodo di celebrare unioni, di provare a procreare o addirittura per convolare a nozze o organizzarle per i mesi prossimi.

Si usa fare tutti quei rituali che richiamano queste onde energetiche venusiane.

Chi non ha ancora qualcuno al proprio fianco e vorrebbe metter radici, in questo mese potrebbe richiamare l’anima gemella.

Beltane ha portato un’esplosione di affetto nell’aria e come tale bisogna celebrarlo e esserne grati, se non lo si ha, basta semplicemente richiamare attraverso il proprio cuore chi risponde a questo richiamo.

Si celebra la Dea in tutta la sua magnificenza, ma soprattutto nei suoi tre aspetti: vergine, madre e vecchia.

Con il legno di biancospino, si creano dei preziosi amuleti da caricare durante l’esbat che richiamano l’amore e lo proteggono. Con i fiori si possono creare dei piccoli cuscinetti o anche dei sacchetti da tenere per se o regalare ai nuovi nati per la protezione, ai cuori infranti per la cura della depressione, a chi ha buone speranze nella vita o vuole cambiare radicalmente, si regalano per l’amore e i buoni auspici.

Benedizioni

Princess

 

La luna piena del fiore


luna fiore

Il 21 maggio ci sarà il  quinto Esbat dell’anno. Andremo a vedere nel dettaglio come possiamo organizzare i nostri riti e  su quali punti possiamo concentrarci.

La luna piena di maggio viene chiamata anche Luna del fiore, luna del latte, luna della felicità, luna per piantare.

Se osservate intorno a voi, la natura è in giubilo in questo periodo. I fiori danno il massimo del loro splendore. Le piante iniziano ad esibire i frutti che verranno raccolti nei mesi successivi. Questo è il mese dell’amore e come tale ci si deve concentrare per celebrare riti d’amore appunto, d’amicizia e per la propria famiglia. Questi sono i tre affetti più importanti al mondo e il mese di maggio li celebra sprigionando un’energia di gioia con tutti i colori che invadono prati, parchi, giardini, balconi, terrazze. E’ il momento di festeggiare, gioire e beneficiare di questa energia carica di tenerezza e amore.

E’ anche il mese della piantagione, quindi tutto ciò che viene seminato in questo periodo attecchisce. Metaforicamente parlando, anche il corpo umano beneficia di questa prosperità e fertilità, per cui, va benissimo compiere riti per creare una nuova vita.

Possiamo concentrarci anche su obiettivi per noi molto importanti, come la carriera o il lavoro, è un periodo molto proficuo anche in questo senso, seppur risulti meno sentimentale e più materialista.

Vi ricordo che le erbe di questo Esbat sono tutte molto abbinate all’argomento amore come ad esempio la cannella, la menta.

I colori sono il rosso, l’arancione e il giallo.

Le pietre sono l’ambra, granato e ossidiana.

L’elemento è il fuoco.

 

 

 

 

Le tredici lune: luna del salice (15 Aprile – 12 Maggio)


salice

 

Le tredici lune appartengono al calendario Celtico. Sono i mesi dell’anno. Questo è un calendario molto utile per ogni Strega che si rispetti. In ciascuna luna, quindi in ciascun mese, si potranno svolgere rituali a tema. Tutti noi sappiamo che ciascun rito, ha bisogno del suo periodo di forza, un po’ come le piante. Non possiamo coltivare il basilico a gennaio, poiché il freddo non farà mai sviluppare i semi, idem per i riti, se svolti nel periodo giusto assumono un potere diverso.

Il periodo che va dal 15 Aprile al 12 Maggio, è la Luna del Salice. Questo è il mese dedicato alla guarigione, è il momento di aprire il proprio cuore e esprimere le vostre emozioni. Emozioni  che cureranno il vostro stato d’animo il vostro corpo, poiché in questo modo si fa fluire l’energia in modo corretto.

Potete svolgere tutti quei rituali atti a richiamare la buona fortuna, oppure per curare i cuori infranti, infatti con la luna calante di questo periodo potete eliminare il passato e i problemi che da esso derivano per richiamare nuove occasioni di vita in ogni senso. Anche a livello lavorativo, potete utilizzare questo periodo per richiamare un lavoro nuovo, per eliminare vecchi dissapori, o problemi lavorativi. La guarigione in ogni senso, sia a livello psicologico che fisico. Anche i riti per realizzare desideri attecchiscono molto bene in questo periodo.

Le vecchie Streghe, per esempio, erano solite creare una bacchetta di legno di salice.

Un esempio di rito molto interessante da fare nel mese del salice per eliminare la cattiva sorte dalla vostra casa è il seguente:

Una notte di Luna nuova scavate una fossa e mettete dentro un quarzo bianco. Adesso dite queste parole rivolgendo il vostro pensiero alla Dea:

“Terra alla Terra, nel potere l’amore cresce”

Deponete nel fosso una ciocca dei vostri capelli, che servirà per accogliere in voi le energie e dite loro:

” Io vi do il benvenuto”

Posizionate un rametto di salice nel fosso, questo rametto dovrà essere posizionato come se lo piantaste, quindi dovrà uscire fuori dalla terra. Dopo aver accumulato tutta la terra intorno ricoprendo il quarzo, la ciocca e la base del ramo. Innaffiare il terreno con acqua di fonte. Mentre innaffiate dite:

” Acqua all’acqua, nel potere l’amore cresce”

Innaffiare ogni giorno, fino a che il ramo non diventerà forte.

Ricordo che il Salice è un albero che può realmente crescere per talea, per cui, prima di fare questo rito, vi consiglio di leggere accuratamente che tipo di ramo dovreste tagliare per conseguire un ottimo risultato, perché quell’albero sarà il vostro talismano scaccia guai.

Buona fortuna

Princess

 

 

La Wicca secondo me? No! La Wicca in base a ciò che realmente è


streghe antiche

Perché questo articolo? Mi sono resa conto di non avere mai scritto nozioni generiche che riguardassero la religione Wicca. Questo perché, ingenuamente,  davo per scontate alcune cose che, evidentemente, poi così scontate non sono. Determinate nozioni ho deciso di prenderle da Wikipedia, proprio perché tutti possano avere la possibilità di leggerle nel caso in cui non foste molto convinti di ciò che scrivo. Ho molti libri sull’argomento, ma non voglio in alcun modo approfondire più di tanto, per il semplice fatto che ognuno deciderà da se, se farlo o meno, questa è solo un’infarinatura generale per capire di cosa stiamo parlando. Da un po’ di mesi, mi sento attaccare dalle Wicca, dicendo che loro con certi riti, non hanno nulla a che fare. A questo proposito, vi basta digitare su Google il nome di Gerald Gardner per rendervi conto con i vostri stessi occhi che non avete capito niente. Forse voi vi siete fermate a Scott Cunningham, ma non è lui il padre fondatore delle Wicca, mi dispiace. E’ vero, le preghiere alla Dea, che io stessa condivido, sono davvero pacifiche e amorevoli, ma questo va al di là di ciò che è stata davvero la stregoneria. Sì, anche voi siete figlie di tutto ciò che definite : fattucchieria, riti maledetti e chi più ne ha più ne metta. Mi chiedo che libri avete letto se non avete ancora capito certe cose. Comunque, adesso vi racconto una storia. Ci troviamo nel  poco lontano 1954 in Inghilterra, quando un certo Gerald Gardner  nomina la parola Wicca  per la prima volta dicendo di essere stato iniziato in una Coven. Questa iniziazione, avvenne nel 1939 periodo in cui scoppiò la seconda guerra mondiale, ma pare che le wicca fossero presenti già negli anni venti, una vecchia coven che si rifaceva alla stregoneria medioevale( che orrore!!!).  A questo punto, egli sosteneva che la Coven appartenesse ad un’antica tradizione stregonesca, quindi stiamo parlando del vecchio paganesimo europeo che si rifaceva al culto della Dea Madre, società matriarcale, quindi le donne avevano molto potere, che anche qui in Sardegna ritroviamo in molti siti archeologici fin dall’epoca pre nuragica. Stiamo parlando di un tempo molto lontano, lo stesso Gardner dice che la sua Coven è un proseguo di tradizioni che derivano dal lontano paganesimo preistorico. Chi ha un minimo di nozioni su tale argomento, capirà che le preghiere tanto carine che ultimamente si dedicano alla Dea, di certo non appartengono a un culto così lontano, direi che proprio non hanno nulla a che fare con esso, appartengono a un’epoca decisamente moderna, su cui non ho nulla da dire, ma se permettete, sarò libera di scegliere lo studio di un passato che non vorrei venisse mai dimenticato.

Sempre riferendomi alle spicce nozioni di wikipedia, vi cito ancora alcuni piccoli dettagli, ad esempio  in Inghilterra, in quel periodo le religioni che riguardavano i culti pagani, non potevano essere professate, per il semplice fatto che si rischiava di subire azioni legale, la legge puniva i seguaci di tali culti. Per cui ci ritroviamo in un contesto in cui tutto doveva essere fatto di nascosto, come nel passato del resto. Solo nel 1951, queste restrizioni vennero abolite e fu così che chi seguiva tali pratiche era libero di farlo senza doversi più nascondere. A questo punto Gardner iniziò a scrivere libri ridonando vita a un culto antico che in fondo era sempre radicato, anche se lo si voleva estirpare. Questo è quello che state facendo voi, le nostre ave, non recitavano certo le filastrocche incantate, ma ogni cosa aveva un filo logico, ingredienti, preghiere, simboli che non possono essere dimenticati da una vera Wicca. Il caro Gardner, pensate un po’, si adoperava a intrattenere conferenze sulla stregoneria, sul folklore, sulla magia, sulla superstizione, creando addirittura un museo che potesse raccontare questo passato obietto che tutti ripudiano e le prime siete voi, dicendo che tali pratiche non vi appartengono.Lo stesso Gardner si interessava di stregoneria medioevale, rendetevi conto di cosa stiamo parlando.  Spero che facciate delle ricerche su questi miseri dettagli che vi ho indicato. Nel mentre che io mi faccio un bagno di umiltà, voi fatevi un bagno di cultura generale sulla religione che dite di professare  e di amare tanto,ma della quale non conoscete nulla. Non fate lo stesso errore dei Cristiani che se gli domandate nozioni della Bibbia vi guardano come se steste parlando in aramaico antico.

Chi decide di seguire questa strada, sa benissimo che la stregoneria è la madre di tutto, che i vecchi riti pagani sono presenti in tutto ciò che ha a che fare con le streghe. Se li volete estirpare allora non siete streghe, siete solo delle modaiole fashion che vogliono fare le alternative dicendo di essere streghe e se permettete, sono io che vi dico ” con noi non avete nulla a che fare”.

Con questa frase concludo il discorso, saluto le care sorelle Wicca che non ripudiano le radici e invito le sorellastre a iniziare a studiare veramente l’arte della stregoneria, perché se non iniziate dalle nostre radici, difficilmente capirete qualcosa.

Con affetto

Princess

Piccoli rituali per festeggiare la Luna della Neve (22 febbraio)


snowgirl

 

Nell’articolo precedente abbiamo spiegato le varie corrispendenze di questo esbat e il suo significato. Si ricollega alla festa della luce che è il sabat di febbraio, Imbolc. Tutti i riti per ricominciare sono bene accetti,  come ad esempio il rito open the road, giusto per citarnene uno. Tutti i riti che hann che fare con il nuovo come quelli per richiamare un nuovo amore, l’anima gemella , le meditazioni.

Di seguito scriverò alcuni gesti che si potrebbero compierquel giorno, non sono dei veri e propri riti, ma sono comunque un modo per dire grazie alla vita.

  • Una cosa carina che si potrebbe fare in questa giornata, è prendere dei semi  da piantare in un vaso nuovo con del terriccio nuovo.Questo gesto non è solo un inno alla nuova vita, ma potreste identificare nei semi i proggetti che vorreste raggiungere quest’anno. Vederli crescere a poco a poco, sarebbe come affidare alla Dea i vostri obiettivi. Man mano che la piantina crescerà, anche i vostri sogni  lo faranno, fino a divenire realtà. Inoltre, potreste piantare tutte le erbe aromatiche o piante che vi saranno utili nei vari riti, mettendo su un vero e proprio orto,, giardino o balcone magico.
  • La meditazione è una delle cose più indicate in questo esbat. Una bella riflessione su se stessi e i proggetti che si vogliono mettere in atto, può aiutare a capire la strada giusta da percorrere. Cercare di eliminare i blocchi, le paure e tutto ciò che ci frena, sarebbe la cosa giusta da fare. Potete compiere un semplice rito: scrivete tutto ciò che volete eliminare dalla vostra vita come paurebrutte abitudini, vizi ecc,   quando vi sentite pronti, davanti a una candela bianca bruciate il tutto, affidando poi le ceneri alla signora della notte. In questo rito dovrete sempre ricordare che il buio presente nella vostra vita è stato necessario poichè senza il buio non ci può essere la luce.
  • Questa è anche la stagione del focolare domestico,  le brave streghe che sanno creare con le proprie mani utensili, che sanno lavorare a maglia o cucire, possono preparare tutto l’occorrente per l’altare  come una tovaglia nuova, se siete soliti fare riti all’aperto potreste creare una mantella, una cuffia o una sciarpa per ripararvi dal freddo. Potreste creare gioielli da caricare sotto gli influssi della Luna.
  • Un po’ di attenzione va dedicata anche alla divinazione o comunque a tutte le doti magiche che fanno parte di voi. In questo periodo potreste cercare di svilupparle al meglio o abbracciare nuovi percorsi magici.

Spero che questi consigli possano esservi d’aiuto, ricordate che le cose semplici sono sempre le migliori. Non abbiamo bisogno di grandi riti, solo di persone che amano ciò che fanno e  che cercano di sviluppare al meglio la propria vita in totale equilibrio col prossimo e la natura.

Acqua esorcizzata per i rituali


snow water

Non stiamo parlando dell’acqua benedetta cristiana, ma di quella pagana, atta a eliminare negatività, purificare gli strumenti, gli altari, se stessi o qualsiasi cosa voi vogliate.

Chi è fortunato e ha la neve per tutto l’inverno, potrà raccoglierla nei giorni di Luna Piena. L’Esbat, infatti, genera acqua purificata. Dopo di che potrete fare il rito di benedizione che vi andrò a descrivere.

 

Prendete una ciotola con dell’acqua e appoggiate dentro un dito, visualizzando l’energia che si sprigiona da esso ma anche dal vostro corpo e dite:

Io ti esorcizzo, oh creatura d’acqua, da tutte le negatività visibili e  invisibili, e ti benedico nel nome della divina Dea.

Adesso prendete una ciotola di sale e posizionate il vostro dito all’interno, come  avete fatto precedentemente, recitando le seguenti parole:

Io ti esorcizzo, oh creatura di sale,da tutte le negatività visibili e  invisibili, e ti benedico nel nome della divina Dea.

Adesso prendete tre grani di sale e poneteli nell’acqua mescolando in senso orario e dite le seguenti parole:

Io purifico e focalizzo quest’acqua nel nome della Dea Divina. Possa questo liquido accrescere e purificare tutti coloro che lo toccano. Così sia!

Adesso avete a disposizione la vostra acqua esorcizzata pronta per essere utilizzata in ogni circostanza.

Be blessed

Princess

Rito per proteggere chi amate


candele erbe.jpg

Questo è un rituale di protezione destinato a tutti coloro che vogliono proteggere dal male una persona cara.

avrete bisogno di un incenso protettivo e potrete optare per la mirra, l’aglio, la salvia, il rosmarino, l’alloro, il basilico, sandalo. Questi sono gli incensi che a mio avviso tutti possono facilmente reperire.

Gli ingredienti:

Incenso protettivo

Candela bianca

Una foto della persona cara

per prima cosa accendete l’incenso, e lasciate che il suo fumo inebri la stanza. Prendete la foto di chi amate, mettete sopra la candela e accendetela. Immaginate una luce bianca che si formerà attorno a chi amate fungendo da scudo protettivo. Nel mentre ripetete questo canto:

Oh Dea, proteggi chi amo ogni giorno, sia quando dorme, che quando è sveglio. Aiutalo ad avere un sorriso smagliante e a mantenersi in salute  sotto la tua amorevole luce protettiva. Proteggilo da tutte le avversità e dalle paure, perché è colui che ho di più di caro. Ringrazio la Dea per il suo aiuto, io credo nel suo potere, così sia!

Questo rito potete dedicarlo anche a più persone, ad esempio potete prendere una foto di famiglia se pensate che qualcuno ha operato contro di voi o se avete paura che qualcuno possa farlo.

Be blessed

Princess