17 Dicembre 2020, Saturno entra nel segno dell’Acquario… Cosa dobbiamo aspettarci?


 

Il 17 Dicembre 2020 Saturno entrerà definitivamente nel segno dell’Acquario e ci rimarrà per i prossimi 3 anni.Il 21 Dicembre  si congiungerà al pianeta Giove a 0 gradi. Da qui inizierà una grande fase evolutiva che  avrà il compito di aprire le nostre menti, di farci diventare  più tolleranti e sicuramente più innovativi.

Il segno dell’Acquario è il simbolo della libertà per eccellenza. Ognuno è libero di fare ciò che vuole, non esistono limiti solo rispetto reciproco.

L’Acquario rispetta le scelte altrui, raramente giudica ma esprime senza mezzi termini il proprio punto di vista e se una cosa non gli piace, prende le distanze ma non imporrà mai il suo volere al prossimo, proprio perché nutre profondo rispetto per il libero arbitrio altrui.

Con questa posizione di Saturno  dobbiamo aspettare grandi cambiamenti nelle nostre vite.

E’ soprannominato il pianeta malefico proprio perché toglie e non regala nulla. Detto così può sembrare una lunga camminata attraverso una via impervia… forse sì, ma di sicuro ciò che si guadagna è la maturità, l’autocontrollo, l’accettazione dei momenti bui e il loro superamento. E’ vero che il suo passaggio può sembrare brutale, ma sono fasi di vita necessarie per l’evoluzione dell’essere umano.

Siamo soliti percorrere queste strade che ci portano verso una nuova fase di vita. Dall’età dell’infanzia siamo passati a quella della fanciullezza, della giovinezza e infine all’età adulta. Sicuramente in ciascuna di queste fasi abbiamo lasciato lungo la via amicizie, situazioni particolari, vecchie abitudini. Magari tutto questo iniziava a starci stretto, iniziavamo ad avvertire un certo male di vivere ma il caro Saturno  esorta ad attraversare la tempesta, a domarla e infine ad uscirne.

Saturno a mio avviso non è solo un tiranno che estirpa le cose, le persone e le situazioni dalle nostre vite. E’ anche colui che ti fa trovare alla fine del percorso la stabilità, la serenità, la vittoria. Il fatto è che non ci arrivi cantando e ridendo. Arrivi lottando, cadendo, rialzandoti, ritornando a cadere, arrampicandoti, scivolando e infine trovi la tanto meritata zona di quiete. Tutte queste cadute, scivoloni e ferite sono quelle situazioni difficili alle quali sopravvivi. E quando ti guardi indietro ti stupisci che finalmente ce l’hai fatta.

Quando ci ritroviamo in una zona impervia dobbiamo cercare di non farci sopraffare dalla paura e dobbiamo evitare di interpretare il ruolo di vittime indiscusse della situazione. Saturno si oppone a questo atteggiamento e dice che siamo dei guerrieri e se come tali ci comportiamo sicuramente la vita ci donerà la tanto meritata medaglia.

Ma dobbiamo essere sinceri con noi stessi. Non possiamo rimanere attaccati a qualcosa o a qualcuno anche se stiamo male in qual contesto. Probabilmente la cara vecchia strada anche se impervia ci rassicura più della nuova. Ma non possiamo fermarci per la paura di affrontare noi stessi. Per cui prendete elmi, spade e scudi e iniziate il vostro percorso verso la conquista della vita. Non ve ne pentirete.

 

Princess ❤