Il Segno dell’Ariete


 

L’Ariete è un segno molto interessante, dominato da Marte subisce tutti i suoi influssi nel bene e nel male.Se da un lato gli fa vivere la vita in maniera molto passionale e combattiva, dall’altro rischia di fargli fare degli immensi strafalcioni che potrebbe pagare a caro prezzo. Non è per niente un segno delicato, va dritto al sodo senza troppi giri di parole. Di natura è un provocatore e se vogliamo dirlo  è anche molto egoista, ma non dobbiamo necessariamente vedere questi difetti come qualcosa di estremamente negativo. E’ naturalmente portato per essere un leader, per questo al suo fianco non può assolutamente avere qualcuno che come lui ambisce a questo ruolo.

Riesce a trarre beneficio soprattutto dai momenti difficili come un’araba fenice che risorge dalle proprie ceneri. Il problema dell’ariete è  la relazione con il prossimo. Non avendo mezze misure puoi solo amarlo alla follia o odiarlo.  Il problema è che questo segno deve trovare delle persone che siano molto equilibrate o nella peggiore delle ipotesi, persone che si sottomettano a lui. Di fatto però non tollera bene coloro che sono privi di personalità. Effettivamente l’Ariete vive male i rapporti a  lungo termine, non è di certo predisposto per il per sempre, poiché vive di emozioni e di farfalle nello stomaco, la placida quiete può diventare per lui una prigione senza via di fuga. A quel punto diventa insofferente e farà di tutto per scavare un piccolo tunnel verso la via della libertà.  Li definisco dei personaggi che se sanno ben gestirsi possono arrivare molto lontano nella vita. Hanno un cervello piuttosto interessante ma  è assai semplice perdersi in un bicchier d’acqua. E’ vero che hanno una personalità ben definita, ma non facciamo l’errore di credere che sia un segno forte, perché così non è. Hanno le loro fragilità e seppur poche possono essere capaci di fargli veramente tanto male. Possono rifugiarsi in strade sbagliate per ottenere ciò che vogliono senza troppi sforzi e pagare a caro prezzo questo raggiro.

Se un uomo decide di stare con una donna ariete, sa per certo che avrà un leader al proprio fianco. Questa è una donna che ha ben chiaro in testa cosa sta cercando, non accetta mezze misure e mezzi termini, si fa come dico io …  non c’è molto da discutere.  E’ ben organizzata, non si perde in un bicchier d’acqua, l’unico problema è che rischia di rimanere sola poiché troppo emancipata. Una donna di questo calibro rischia di mettere in soggezione o in fuga molti uomini. Ma nella vita saprà cavarsela meravigliosamente nel bene e nel male.

La donna che si imbatte in un uomo ariete rischia tanto. Se la sua voglia di famiglia è tanta, sicuramente lui non è la scelta migliore. Se volete vivere una vita ricca di passione, instabile ma con le emozioni a mille, potete sicuramente rifugiarvi in lui. Ovviamente non pensate di cavarvela a buon mercato. La sua ricerca di emozioni forti è talmente tanto alta che non si preoccuperà se vi sta ferendo. Ha le sue teorie e di certo non riceverà il primo premio come marito fedele dell’anno. E’ un uomo che si da da fare nel lavoro, nel quale potrebbe rivelarsi un ottimo leader, ma avrà comunque i suoi alti e bassi. Non è certamente adatto a subire regole ma di certo saprà dettarle. Però questi pseudo difetti possono essere anche dei pregi. Se saputo ben dosare questo atteggiamento può non essere così deleterio, ma in una relazione di coppia per gestire una persona di questo tipo ci vogliono davvero grandi attributi.

 

Per quanto concerne questo periodo, coloro che appartengono al segno dell’Ariete si troveranno ad affrontare se stessi. Le loro emozioni sono molto cariche e questo li porta, come abbiamo già detto, a fare delle scelte avventate o istintive.  Non sempre è sbagliato agire di impulso ma molte volte porta a commettere errori di valutazione, proprio perché il tempo di ragionamento è assai scarso. Bisognerà cercare di capire cosa vogliamo diventare. E sarebbe bello riuscire a smussare quegli angoli dissonanti che non permettono di darci qualche piccola sfumatura di grigio che ogni tano può stare bene. E’ tempo di semina, gli obiettivi sono belli carichi, bisogna semplicemente cercare di essere un pochino più equilibrati. Come si dice spesso e volentieri : chi nasce tondo non può morire quadrato. E sicuramente questo detto calza per bene al soggetto ariete. Ma  è anche vero che bisogna imparare  ad adattarsi qualche volta. Non possiamo chiedere ad un ariete di mimetizzarsi come un camaleonte, perché per natura non potrebbe assumere così tanti colori, ma sta di fatto che le emozioni non debbono spaventare nessuno e soprattutto non possono prendere il dominio in maniera costante. Certe cose potrebbero non piacere, ma non possiamo osservarci con sdegno o fastidio, c’è sempre tempo per migliorarsi. La bellezza di ciascuno di noi sta anche nei difetti. Gli arieti sono bizzarri, hanno le loro idee particolari, ma non sarebbe giusto snaturarli o privarli di tutto ciò, significherebbe cambiarli. Non vogliamo che questo periodo venga vissuto così male, ma qualche piccola sfumatura non sarebbe poi così brutta. Voi Arieti avete il dono di rigenerarvi costantemente e  di crescere nei momenti difficili. Sono uno spunto da cui potete attingere linfa vitale, fate tesoro di questa grande dote e andate avanti. In questo momento avete bisogno di stare accanto a persone sagge che vedono la vita con estrema lucidità. Coloro che considerate noiosi, potrebbero esser i vostri migliori maestri.

Almanacco di Aprile


 

 

La ruota continua a girare e questa volta è arrivato anche Aprile con la sua esplosione di colori ma anche di estrema vulnerabilità. Un giorno splende il sole per ricordarci che la primavera è arrivata e il giorno dopo sembra di rivivere quella sensazione di gelo e frustrazione invernale.

Ma come ben si sa Aprile è il mese dell’Ariete che è il leader indiscusso dell’instabilità. L’Ariete vive di emozioni veraci, molto viscerali, non esiste la via di mezzo. E secondo me Aprile è un insieme di queste sensazioni che non possono essere tiepide o miti, per gli amanti di quel genere esiste maggio, quando arriverà l’equilibrato Toro che bene o male ha i piedi ben radicati per terra.

Vediamo passo dopo passo cosa ci può regalare il mese di Aprile.

Fasi Lunari di Aprile

Fase Lunare       Data                    Ora     Distanza dalla Terra

Luna nuova 5 aprile 2019 10:52:22
Primo quarto 12 aprile 2019 21:06:03
Luna piena 19 aprile 2019 13:12:18
Ultimo quarto 27 aprile 2019 00:19:26

 

Il cielo di Aprile

Mercurio farà notare la sua presenza nel cielo all’alba. Procede Venere, il pianeta dell’amore che continuerà ad essere presente al mattino. Marte il pianeta combattivo e guerrigliero dominante del segno dell’Ariete lo potremo ancora ammirare nel cielo, anche se a fine mese tramonterà tre ore e mezzo dopo il Sole. Sia Giove, pianeta delle grandi fortune, che Saturno, il pianeta delle grandi prove, saranno visibili per tutta la seconda metà della notte.

Luna Nuova in Ariete

Cosa possiamo  dedicarci a fare in questo novilunio? Come bene sappiamo la Luna Nuova ci ricorda che possiamo ricominciare da zero. Si da il via ai nuovi propositi e alle nuove esperienze. Ma questa Luna in Ariete ci ricorda che è giunto il momento di seminare coraggio, sano egoismo e passionalità. Il mondo arietino vive  la vita con estrema enfasi, mette tutta la sua passione nelle imprese che si appresta ad affrontare, ma fa in fretta a perdere interesse qualora poi non si dimostrassero così interessanti. E’ un gran lottatore ma ha la pecca di non essere molto stabile. Vive di istinto, non ha il dono della pazienza e quindi in questo novilunio possiamo utilizzare le ottime doti arietine lasciando da parte i lati estremi del suo carattere. Anche se, utilizzati con estrema parsimonia, possono creare un mix vincente. Sarete bravi  a fare dosi eque e vincenti? Io penso che si  possa provare.

Luna Piena  Rosa

La Luna Rosa è la Luna Piena del mese di Aprile. Conosciuta anche con il nome di: Luna dell’Uovo, Luna dell’Erba, Luna del Flox Rosa ( pianta originaria dell’America e dell’Asia).

Questa è  la Luna della Primavera, momento in cui i segnali di risveglio sono proprio al culmine. La temperatura diventa mite, i prati si riempiono di fiori ed erbe di ogni tipo. Gli uccelli migratori abbandonano le regioni fredde per nidificare in quelle più miti. Possiamo definirla anche la Luna della fertilità e dell’esuberanza. Una sorta di fiducia verso il futuro che viene seminato e darà i suoi frutti nei mesi successivi. E’ il momento di fare quel famoso primo passo verso nuovi lidi con fiducia e serenità nei confronti di noi stessi, della vita e del mondo che ci circonda.

Possiamo svolgere tutti quei riti che hanno a che fare con la conoscenza interiore e con i grandi cambiamenti. Ottimo periodo per sfruttare l’energia delle candele.

CORRISPONDENZE:

Colori: Rosso, Giallo, Blu

Erbe: Dente di Leone, Aneto, Finocchio, Corniolo

Pietre: Quarzo, Selenite,Angelite

Elemento: Aria

 

Sabbath dell’amore: Beltane 30 Aprile – 1/2 Maggio

Beltane è il Sabbat dell’amore per eccellenza, l’unione tra la Dea e il Dio. Si celebra a partire dal tramonto del trenta aprile per poi continuare ancora i primi due giorni di maggio. Il momento più propizio è sicuramente l’alba del 1°maggio. Il significato del nome non è ancora del tutto chiaro, ma ha sicuramente a che fare col fuoco.

Beltane è il punto mediano tra l’equinozio di primavera e il solstizio d’estate. E’ un’esplosione d’amore, di colori,  inizia la bella stagione, momento di gaudio, ma soprattutto è il momento di guardare verso il futuro. Di fare quel famoso passo verso il nuovo percorso tanto atteso. Tutti i semi piantati durante l’equinozio di primavera inizieranno a prendere forma proprio in questo periodo. Metaforicamente parlando, tutti i  progetti che sono stati ideati ad Ostara adesso potranno finalmente diventare realtà.

Uno dei nomi legati a Beltane è la notte di Valpurga che si celebra il 30 Aprile. In questa notte si accendevano dei grandi fuochi i cui fumi servivano per la purificazione del bestiame e per augurare un prossimo abbondante raccolto. Queste celebrazioni duravano tutta la notte fino all’alba, momento in cui le due forze contrapposte, tenebre e luce si affrontano.

Erano tante le tradizioni legate alla festività di Beltane, una tra queste era sicuramente quella di accendere un falò sul quale si doveva saltare tre volte consecutive per assicurarsi la buona fortuna.

Un’altra tra le famose tradizioni era il  palo di maggio sul quale si poneva una ghirlanda che stava ad indicare l’unione tra il Dio e la Dea. Questo palo era il pino di Yule privato di quasi tutti i suoi rami. Veniva fissato nel terreno per ballare attorno ad esso. Nel tempo questa usanza ha subito delle modifiche. Alla ghirlanda sono stati uniti dei lunghi nastri di colore bianco che indica la verginità e la purezza della Dea e di colore  rosso, per indicare la forza virile maschile del Dio. I partecipanti, rispettivamente uomini e donne, giravano attorno al palo tenendo tra le mani il nastro che li rappresentava. Questo movimento rotatorio faceva sì che i nastri si intrecciassero tra loro simulando la sacra unione.

I bambini concepiti in questa notte, venivano considerati sacri agli Dei.

Corrispondenze:

Simboli: nastri, calderone,  ceste, pali di legno, falò, calici, uova

Colori: rosso, bianco,giallo, rosa, verde

Erbe: margherite, mandorle, fragole, rose, incenso, campanule,calendula, lillà

Pietre: smeraldo, zaffiro, quarzo rosa e malachite

Cibi tradizonali: pane, torte, fragole, miele, insalata, vino, farina

 

 

Orto e Giardino nel mese di Aprile

(fonte: https://www.agricolturabiologicaonline.eu/)

La Luna: La luna Calante o luna Vecchia buona per seminare è dal 19 aprile.

Nell’orto –

Semine in letti caldi o sotto vetro: Pomodori, Cavoli, Sedano, Peperoni, Cavolfiori, Porri, Melanzane.

Semine in pienao terra: Cipolle , Barbabietole da orto, Carote, Lattughe, Prezzemolo, Angurie, Biete ,Meloni, Cetrioli, Scorzobianca, Zucchini, Cicorie,Rucola , Fagioli, Porri, Endivia, Basilico, Ravanelli, Pomodori, Spnaci, Cardi, Piselli,Scarola, Indivia, Fagiolini da cornetta, Patate.

Piantagioni e trapianti:

Pomodori, Cavoli. Il mese di Aprile è il mese da dedicare particolarmente alle sernine, Infatti In questo mese si possono seminare, oltre a quelli estivi, anche gran parte degli ortaggi che si andranno a consumare durante l’inverno, come, per esempio, Carote lunghe, Cavoli cappucci, Zucche da inverno, ecc.

Si piantano le Zucchette e le Patate, tenendo presente di mettere in fondo alle buche od ai solchi, una abbondante quantità di letame ben maturo.

Si effettuano le prime irrorazioni. Arseniato ai Meli e Peri ogni 15-20 giorni; trattamenti, dove si fossero presentati afidi o altro; solfato di rame alle Viti, Pomodori, ecc.;

si fanno i trapianti di tutte le piantine arrivate a giusto punto di sviluppo come Sedano e Cavoli mentre Peperoni e Melanzane vanno tenuti ancora sotto vetro.

Nella semina delle Cicorie si tenga presente di seminare molto rado, oppure diradare, soprattutto quelle a radiche, a grumolo, a cappuccio e rosse, in modo da consentire un buon sviluppo delle piante e, per conseguenza, delle radiche a dei grumoli destinati all’inbianchimento o forzatura.

Si seminano i fagioli, ed in particolare i nani in erba, per consumare presto; per gli altri estivi e mangiatutto c’è ancora tempo.

Si incorninciano le innaffiature, dov’è necessario.

Nel giardino – Semine in vivaio o semenzaio: Digitale, Zinnia, Alisso Celosia, Salvia, Elecrisium, Asparago, Astro, Cipresso annuale, Campanula, Tagete, Dahlia, Verbena, Pblox. Semine in piena terra: Elecrisium, Astro, Cosmea, Petunia, Zucchetta ornamentale, Calendula, Godezia, Campanella rampicante, Speronella, Crisantemo, Balsamina, Zinnia, Pisello odoroso, Nasturzio, Garofano, Phlox. Piantagioni e trapianti – bulbi : Mughetti, Acidentera, Begonia, Ranuncolo, Agapantus, Calla, Incarvillea, Dahlia, Ainaryìlis, Montbretia, Iris, Anemone, Lilium, Ciclamino, Gladiolo, Peonia, Dicentra, Gloxinia, Gloriosa.

 

Prato: Varietà di miscugli originali per tappeti stabili Inglesi e campi sportivi. Loietto, Trifoglio, Agrostide, Gramigna, Miscuglio, Dichondra.

Ricorda che: Per le verdure da taglio è consigliabile la semina in luna crescente (luna nuova) per il maggior sviluppo vegetativo della stesse, fatta eccezione delle leguminose (fagioli, cornetti, piselli) che possono essere seminate in entrambe le lune.

Le altre varietà vanno seminato in luna Calante (luna vecchia).

Previsioni: Giornate di dolce tepore con qualche acquazzone.