Outfit of the day


the-moon

Noi streghe vogliamo sempre farci notare, o comunque vogliamo distinguerci dalla massa. La creatività è ciò che ci contraddistingue, ho trovato questa bellissima immagine di un cardigan molto originale che chiunque potrebbe riprodurre da se.

In questo caso si riporta l’arcano numero 18, La Luna. La nostra Dea, colei che ci illumina il cammino quando siamo ad un bivio tra bene e male, giusto o sbagliato.

Oppure colei che ha mille volti, buona con chi dimostra affetto e gratitudine, dura, con chi tradisce la sua fiducia, saggia, quando la vita si fa dura ed il caso di agire.

Per noi streghe, come ho già detto in un articolo precedente, nulla è lasciato al caso. Per scegliere un simbolo così importante da indossare, significa che lo sentiamo dentro la nostra pelle.

Si può essere streghe anche senza la scopa e il cappello.

Ma se per caso, avete voglia di seguire la tradizione io suggerirei un look moderno ma che richiama il parte il passato. Diciamo la verità, una strega ha bisogno del suo caro e amato cappello, del suo bel talismano in bella vista. Dell’abito nero per scacciare la malasorte e le invidie  e di un pochino di bianco per richiamare pace e armonia. La vita in bianco nero, yin e yang.

streg-moderna

E poi c’è chi ha necessità di richiamare a tutti i costi il passato, di esprimerlo in tutte le sue sfaccettature. Un abbigliamento per Streghe che amano il caro e vecchio stile medioevale, mantenendosi tradizionalmente alla moda, proprio come dice questo blog. Mantella, sciarpa, athamè ( che si può sostituire con un bel tentacolo di venere), cosa possiamo chiedere di più dalla vita?

streg

be-witch

Spero che questi spunti possano esservi di ispirazione qualora foste indecise su come rendervi belle, streghe e uniche!

Princess

Chiedi, Credi, Ricevi


queen

Tutti noi abbiamo bisogno di realizzarci nella vita. Purtroppo la società non ci aiuta. Un giorno è la crisi, il giorno dopo la religione cristiana per la quale denaro, successo,  sesso appartengono al maligno.Poi  le altre discipline che ormai si sono radicate nel nostro quotidiano, ci insegnano ad abbandonare l’ego per evitare di far karma. Non abbiamo mai modo di esprimere noi stessi, perché veniamo continuamente bombardati da sensazioni negative, di disfatta, sopraffazione, incompetenza e così potrei continuare all’infinito.

Cosa c’è di male nel desiderare dei soldi ( molti soldi), un avanzamento di carriera, il successo, l’abbondanza, l’amore  e goderci questa sola vita ci è stata donata? Perché pensare al paradiso o alla prossima vita, se non riusciamo a vivere il presente ?

Probabilmente  non c’è proprio nulla di male nel vivere la vita intensamente, anche se potremmo essere tacciati di egoismo ed ingordigia. Siamo stati cresciuti con un immagine di abbondanza distorta, in cui è sbagliato averla ma si sta male senza.

Tutti continuano a sostenere che chiedono, ma non ottengono mai nulla. Credo sia scontato l’insuccesso, perché siamo sempre preoccupati  e ci diamo dei perdenti ancor prima di iniziare.

Premetto che è un discorso molto particolare e un concetto un po’ complesso da applicare nella vita quotidiana se non si è abituati a vivere positivamente.

Quello che ci allontana dai nostri desideri è proprio il sentimento. Dobbiamo sentirci ricchi, amati e all’altezza di arrivare al successo.

Tutto questo si complica se non abbiamo mai vissuto e provato sensazioni simili.

Il mio consiglio è sempre quello di guardare film che riportino per filo e per segno il percorso che vogliamo affrontare. In questo caso,il nostro cervello in automatico si immedesimerà nella storia, coinvolgendoci in quel determinato sentimento.  Leggere libri, è un modo altrettanto interessante per aiutarci a sviluppare determinati sentimenti, aiuta ad immedesimarsi nella storia e a vivere quel percorso con la mente per poi proiettarlo nel nostro quotidiano.

Chiedere è la parte più semplice, non si deve far altro che mettere per iscritto il proprio desiderio e il gioco è fatto.

Crederci, come vi spiegavo, è la parte più complessa, perché dovete provare dentro di voi quel sentimento. Come ad esempio le farfalle nello stomaco dell’amore, la gioia infinita di aver raggiunto un obiettivo, l’agiatezza di chi conduce una vita di sfarzo. Cose che, se non sono mai state provate, è un po’ difficile immaginarle, per cui dobbiamo ricrearci in questo contesto.

Cosa fate voi per provare tutte queste emozioni? se non riuscite a provare quel sentimento o sensazione, la visualizzazione da sola, senza il coinvolgimento non vi sarà di grande aiuto.

Molti vorrebbero un lavoro ben retribuito, ma come fanno ad ottenerlo se continuano a parlare di crisi, bollette e debiti? Non necessariamente dovete dipendere da qualcuno per lavorare, c’è chi ha guadagnato milioni  di euro scrivendo un blog. Dobbiamo ammettere che in alcuni casi, anche la cosa più stupida può essere una fonte di ascesa verso il successo.

L’amore, è un sentimento bellissimo, ma poco possiamo fare se continuiamo a immedesimarci in storie strappalacrime, difficili, senza lieto fine. Tutto dipende da ciò che proviamo, se ci sentiamo sole, affrante, perse e inutili, otterremo dalla vita tutto ciò.

Il segreto è solo questo, senti, prova dentro di te il coinvolgimento, l’amore, la ricchezza e  la soddisfazione. Se otterrete un piccolo traguardo, non sarà difficile ottenerne uno ancora più grande.

Il quaderno della gratitudine, per esempio è un ottimo esercizio. Ogni giorno, prima di andare a dormire, scrivete tutte le cose positive che vi sono accadute e per cui siete  davvero grati.

A poco a poco, inizierete a notare che anche i gesti più scontati, sciocchi,  come una persona sconosciuta che vi augura il buongiorno, possono rivelarsi delle grandi benedizioni. Si inizia da poco e poi si arriva a pensare: se sono riuscito ad ottenere 10, posso prefiggermi di ottenere 15, poi 20, 25 e così via.

Spero che questo articolo possa essere uno spunto riflessivo per chi in questo momento ha perduto la bussola. Ci vuole davvero poco per cambiare vita, basta solo provarci.

Princess

 

Il vasetto protettivo


 

 

potteryE’ un rito semplicissimo, che potrete svolgere anche se siete alle prime armi. Adesso che arriveranno le belle giornate, recatevi al mare, nei pressi  di un fiume o al mare e raccogliete dei piccoli sassolini. Il top sarebbe se riusciste a racchiudere in un unico vasetto  sassolini di mare, di montagna, di fiume e del deserto. Non è necessario comunque, andrà bene inserire in essa ciò che riuscirete a trovare. Procuratevi un’anfora di terracotta o un vasetto di terracotta  senza tappo( non  i classici vasi che si utilizzano per piantare i fiori), tantissimi sassolini e iniziate a riempire il vaso con essi. Prendete le pietre in mano una per volta. E ogni volta stringetela nel vostro  palmo, immaginate che sprigioni energia protettiva con un bellissimo e intenso fascio di luce e dite queste parole o qualcosa di simile (per ciascuna pietra, mi raccomando!):

Pietra di montagna,

Pietra del deserto,

Pietra del mare

Carica adesso il mio passato ( nel senso che deve irradiare il vostro passato di luce)

 

Inserire a questo punto la pietra nel vostro vasetto, nel mentre che si fa questa azione dire:

Dentro il vasetto io depongo questa pietra

Per custodire il mio cuore, la mia casa e le persone che ci abitano.

( ripetere per ciascuna pietra che verrà inserita)

 

Riempite tutto il vasetto, più sarà grande più pietre occorreranno, ovviamente più sarà piccolo, meno pietre dovreste cercare. Dovrete basarvi anche sul grado di protezione che vorrete ottenere. Posizionate il vasetto in qualsiasi stanza della casa, mi raccomando non lo dovreste assolutamente coprire. Consiglio sempre vicino alla porta d’ingresso o alla finestra. Mentre lo posizionate nel posto prescelto dite:

Vasetto di pietre

Custodisci questo posto

Caccia via il male

Velocemente, lontano da qui,

Rimandalo indietro,

Ripulisci tutto,

Brucia tutto,

Bandiscilo!

Così voglio, così è!

Benedizioni.

Questo è un rito che si dovrebbe iniziare in luna crescente con la raccolta delle pietre, le quali si metteranno a caricare per bene sotto i raggi della luna piena. Il giorno di luna calante si inizia il rituale protettivo poiché questo non solo bandisce le negatività rispedendole al mittente, ma vi purifica e protegge. Semplice, completo e adatto a chi ha poca esperienza!

Princess