Archivi Mensili: febbraio 2016

Rito dell’abbondanza


 

rune

Quando si parla di abbondanza, tutti pensano riguardi solo la questione economica, ma in realtà in magia non è proprio così. I riti dell’abbondanza, in alcuni casi sono molto generici e spetta all’officiante indirizzare il rito verso un settore della vita. esistono persone che non hanno problemi economici ma hanno carenza di affetto,a quel punto si chiederà abbondanza di attenzioni, amore, amicizie. Poi ci sono coloro che hanno bisogno di denaro sufficiente per pagare le bollette, acquistare un auto, estinguere debiti, in questo caso si utilizzeranno simboli atti al seguente scopo. In breve, l’abbondanza dove sceglierla voi dove volete indirizzarla se nei sentimenti, nella salute, nelle cose materiali, lavoro ecc

Questo rito è molto carino, semplice adattabile a chiunque voglia praticarlo, seppur si tratti di streghe alle prime armi.

Abbiamo bisogno di due candele nere, un giorno di luna crescente che sceglieremo tra una domenica o un giovedì, un ago vergine che ci servirà per incidere nelle nostre candele o una runa che apporti abbondanza in un determinato settore della nostra vita, oppure parole di potere.

A questo punto accendiamo le due candele e prendiamo una candela con la mano sinistra e una con la mano destra. Concentriamoci facendo fluire tutta la nostra energia in esse, inviamo pensieri positivi o tutto ciò che vogliamo ottenere da questo incantesimo. Quando sentirete l’energia fluire concentratevi più che potete. quando sentirete di aver terminato, ripetete per tre volte queste parole:

“Queste candele mi porteranno ( dire il desiderio)

E in nessun modo arrecheranno danno a qualcuno”

Spegnete le vostre candele, che lascerete sull’altare fino al giorno successivo, e continuerete a fare gli stessi di gesti per almeno 7 giorni. Ovviamente dovrete solo ripetere per tre volte le parole che ho scritto tenendo le vostre candele tra le mani. Allo scadere dei sette giorni, farete consumare le due candele e seppellirete il tutto oppure adagiate in un corso d’acqua.

Be Blessed

Princess

 

Rito d’amore (rapido ed efficace)


sara-stradi__canto-d-amore-tra-cielo-e-terra_g

 

Tutti vorrebbero un rituale in cui si possa capire fin da subito se è andato in porto o meno. Questo è uno di quelli. E’ destinato a  tutti coloro che stanno perdendo un amore e vorrebbero riaggiustarlo o per lo meno salvare ciò che ne resta.

Un venerdì di luna crescente, procuratevi i seguenti  ingredienti:

  • 3 candele rosse
  • 8 petali di rosa (di colore rosa o rosso)
  • una foto o qualcosa che appartenga alla persona amata
  • cordoncino rosa o rosso di circa 16 cm

Aprire il cerchio magico all’interno del quale farete un altro piccolo cerchio con il cordoncino. Prendete i petali  e metteteli attorno alla stringa. Nella parte superiore del cerchio creato con la stringa, mettete le tre candele e all’interno, al centro, deponete la foto o ciò che appartiene a chi amate. Nel mentre concentratevi e recitate questo canto:

Sei l’unico che ho amato così tanto,

Ho paura che tu ti allontani,

Ma adesso io prenderò da dentro me

la potenza dell’amore, la potenza dell’aiuto.

Per favore amore mio rimani ancora un po’,

Noi possiamo riaggiustare la nostra relazione.

Questa magia non è su te,

Ma è per attirare l’amore e l’aiuto.

Così ti avrò con me,

Noi siamo nati per stare insieme,

Lo so che è così e tornerai da me.

 

Prendete ciò che rimane dei petali di rosa e regalateli alla persona a cui avete indirizzato il rito, se rifiuta, significa che questo amore non è destinato.

Be blessed

Princess

Rito per conquistare o far ritornare chi amate


love pink candle

 

E’ ormai risaputo che molte persone cercano rituali di un certo tipo per avere le attenzioni di chi amano ma le rifiuta. E’ sempre stata mia premura ricordare che i riti non sono poi così tanto manipolatori come si vuole far credere. I riti lavorano sulle energie, se dall’altra parte l’energia non è plasmabile, o meglio non vi è un sentimento di base, a meno che non facciate scomodare il Dio degli inferi 😀 sarà difficile costringere una persona ad amarvi se non prova nulla. L’esempio che di solito mi piace fare è quello di un campo pronto per la semina, se il terreno non è adatto,  difficilmente le piantine cresceranno, oppure ,se nella vita con una persona avete interpretato il ruolo della pecorella, quindi eravate voi ad essere dominati da quel carattere così forte, un rito non vi farà di colpo diventare dei leoni o dei lupi solo perché avete deciso di intraprendere un percorso magico per disperazione.

Come ben sapete, per ogni rito mi piace inserire la piccola premessa che illumina e delucida le menti nel caso in cui vi fosse qualche dubbio. In questo caso parliamo di magia bianca, quindi non coercitiva ma comunque valida, anzi validissima.

Un venerdì sera quando la luna sarà crescente,  dovrete procurarvi i seguenti strumenti:

  • La vostra penna preferita;
  • un foglio bianco;
  • una candela rosa ( rosa perché identifica l’amore, ma a mio avviso nei casi più difficili io opterei per la rossa)

 

A questo punto,  accendete la candela,prendete la penna e il foglio, scrivete i vostri nomi e cognomi e attorno ad essi fate un cerchio ( badate bene di scrivere sempre per primo il vostro nome e cognome). Mette il foglio sotto il porta candela.

Chiudete gli occhi e visualizzate voi e il vostro amore felici di vivere la vostra relazione, coccolandovi, passeggiando in totale armonia ecc.

Quando vi sentirete pronti ripetete per tre volte consecutive con intenzione la seguente formula:

Il nostro destino è segnato,

Noi siamo una cosa sola

Così sia,

Tutto è compiuto!

A questo punto fermatevi 15 minuti a meditare sull’amore che vi avvolge, che vi avvicina e vi rende felici.

fate questa meditazione per 7 notti consecutive per 15 minuti. L’ultima notte fate consumare tutta la candela e conservatene i resti.

Be blessed

Princess

Piccoli rituali per festeggiare la Luna della Neve (22 febbraio)


snowgirl

 

Nell’articolo precedente abbiamo spiegato le varie corrispendenze di questo esbat e il suo significato. Si ricollega alla festa della luce che è il sabat di febbraio, Imbolc. Tutti i riti per ricominciare sono bene accetti,  come ad esempio il rito open the road, giusto per citarnene uno. Tutti i riti che hann che fare con il nuovo come quelli per richiamare un nuovo amore, l’anima gemella , le meditazioni.

Di seguito scriverò alcuni gesti che si potrebbero compierquel giorno, non sono dei veri e propri riti, ma sono comunque un modo per dire grazie alla vita.

  • Una cosa carina che si potrebbe fare in questa giornata, è prendere dei semi  da piantare in un vaso nuovo con del terriccio nuovo.Questo gesto non è solo un inno alla nuova vita, ma potreste identificare nei semi i proggetti che vorreste raggiungere quest’anno. Vederli crescere a poco a poco, sarebbe come affidare alla Dea i vostri obiettivi. Man mano che la piantina crescerà, anche i vostri sogni  lo faranno, fino a divenire realtà. Inoltre, potreste piantare tutte le erbe aromatiche o piante che vi saranno utili nei vari riti, mettendo su un vero e proprio orto,, giardino o balcone magico.
  • La meditazione è una delle cose più indicate in questo esbat. Una bella riflessione su se stessi e i proggetti che si vogliono mettere in atto, può aiutare a capire la strada giusta da percorrere. Cercare di eliminare i blocchi, le paure e tutto ciò che ci frena, sarebbe la cosa giusta da fare. Potete compiere un semplice rito: scrivete tutto ciò che volete eliminare dalla vostra vita come paurebrutte abitudini, vizi ecc,   quando vi sentite pronti, davanti a una candela bianca bruciate il tutto, affidando poi le ceneri alla signora della notte. In questo rito dovrete sempre ricordare che il buio presente nella vostra vita è stato necessario poichè senza il buio non ci può essere la luce.
  • Questa è anche la stagione del focolare domestico,  le brave streghe che sanno creare con le proprie mani utensili, che sanno lavorare a maglia o cucire, possono preparare tutto l’occorrente per l’altare  come una tovaglia nuova, se siete soliti fare riti all’aperto potreste creare una mantella, una cuffia o una sciarpa per ripararvi dal freddo. Potreste creare gioielli da caricare sotto gli influssi della Luna.
  • Un po’ di attenzione va dedicata anche alla divinazione o comunque a tutte le doti magiche che fanno parte di voi. In questo periodo potreste cercare di svilupparle al meglio o abbracciare nuovi percorsi magici.

Spero che questi consigli possano esservi d’aiuto, ricordate che le cose semplici sono sempre le migliori. Non abbiamo bisogno di grandi riti, solo di persone che amano ciò che fanno e  che cercano di sviluppare al meglio la propria vita in totale equilibrio col prossimo e la natura.

Acqua esorcizzata per i rituali


snow water

Non stiamo parlando dell’acqua benedetta cristiana, ma di quella pagana, atta a eliminare negatività, purificare, strumenti, altari, se stessi ecc.

Per noi pagani è molto importante avere dell’acqua benedetta e approfittando della Luna della Neve che cadrà il 22 Febbraio 2016, direi che è il momento adatto. Chi è fortunato potrà raccogliere la neve che, come abbiamo già detto, sotto gli influssi dell’esbat genera acqua purificata e quindi potrete poi fare il rito di benedizione che vi andrò a descrivere.

 

Prendete una ciotola con dell’acqua e mettete dentro un dito, iniziate a visualizzare l’energia sprigionarsi da esso e da voi e dite:

Io ti esorcizzo, oh creatura d’acqua, da tutte le negatività visibili e  invisibili, e ti benedico nel nome della divina Dea.

Adesso prendete una ciotola di sale e posizionate il vostro dito anche in essa e ripetete le seguenti parole:

Io ti esorcizzo, oh creatura di sale,da tutte le negatività visibili e  invisibili, e ti benedico nel nome della divina Dea.

Adesso prendete tre grani di sale e poneteli nell’acqua mescolando in senso orario e dite le seguenti parole:

Io purifico e focalizzo quest’acqua nel nome della Dea Divina. Possa questo liquido accrescere e purificare tutti coloro che lo toccano. Così sia!

Adesso avrete la vostra acqua esorcizzata pronta per essere utilizzata in ogni circostanza.

Be blessed

Princess

Esbat 22 Febbraio: La Luna della Neve


sn0w moon

Le vecchie streghe dicevano sempre che “la neve in luna piena genera acqua purificata”. Per cui erano solite raccogliere della neve per avere poi la loro acqua purificata in previsione di qualche rito. Questa è la luna che sta nel mezzo tra inverno e primavera. Sappiamo benissimo che al prossimo giro di ruota arriverà la luce con Ostara e la natura avrà ormai deciso di ritornare alla vita. E’ il momento in cui si possono svolgere dei riti per riflettere su se stessi, sugli errori che non vogliamo più ripetere e perché no, possiamo completamente cambiare strada.

Corrispondenze:

La Luna della Neve viene anche chiamata  la Luna della tempesta,la Luna della Fame, la Luna della Rinascita.

I colori di questo Esbat sono: porpora e blu;

Le pietre: quarzo rosa, ametista, diaspro;

Gli alberi: ginepro e mirto;

Gli Dei: Bigida, Afrodite, Giunone, Marte;

Erbe: Issopo, Mirra, Salvia;

Elementi: Fuoco.

 

 

Almanacco di Febbraio (fasi lunari)


hello february1

 

 

Il primo giorno di Febbraio è iniziato con un Sabba che è Imbolc. Il punto di mezzo tra Yule e Ostara, cioè tra inverno e primavera. La così detta festa della luce che si ricollega alla rinascita, alla vita, al lento ritorno della primavera. Febbraio è noto anche per il carnevale, quest’anno sarà piuttosto breve e per di più non conta 28 giorni ma 29. Vediamo cosa ha in serbo per noi questo mese:

FASI LUNARI luna25

Lunedì 1 febbraio alle ore 4.29: Ultimo Quarto;

Venerdì 5 Febbraio alle ore 5.24:Falce Calante;

Lunedì 8 Febbraio alle ore 15.40: Luna Nuova;

Venerdì 12 Febbraio alle ore 3.48: Falce Crescente;

Lunedì 15 febbraio alle ore 8.47: Primo Quarto;

Giovedì 18 Febbraio alle ore 19.04: Luna Crecente;

Lunedì 22 Febbraio alle ore 19.20: Luna Piena;

Venerdì 26 febbraio alle ore 20.12: Luna Calante.

I PIANETIsistema-solare

(fonte:http://divulgazione.uai.it)

Mercurio: all’inizio del mese si verificano condizioni abbastanza favorevoli per tentare di individuare il pianeta al mattino presto. Mercurio sorge infatti quasi un’ora e mezza prima del Sole e si trova quindi basso sull’orizzonte orientale tra le prime luci dell’alba. La massima elongazione mattutina, con una distanza angolare di 25° 33’ dal Sole, viene raggiunta il 7 febbraio. Nelle settimane successive l’intervallo di tempo tra il sorgere del Sole e il sorgere di Mercurio si riduce sempre più, fino a diventare di circa mezz’ora negli ultimi giorni di febbraio, rendendo Mercurio di fatto inosservabile

Venere: all’inizio di febbraio Venere sorge meno di 2 ore prima del Sole. Nelle settimane successive questo intervallo si riduce a circa un’ora. Il pianeta, sempre molto brillante, sarà però sempre più basso sull’orizzonte ad Est, appena più alto in cielo rispetto a Mercurio. Il 17 febbraio Venere lascia il Sagittario a fa il suo ingresso nella costellazione del Capricorno

Marte: le condizioni di osservabilità del pianeta rosso rimangono molto simili a quelle del mese precedente. Un leggero anticipo nell’orario del suo sorgere farà si che a fine mese già intorno all’una di notte Marte compaia sull’orizzonte orientale. Lo si può seguire nel corso della seconda parte della notte mentre si eleva a Sud – Est , fino a culminare a Sud prima del sorgere del Sole. Marte rimane per tutto il mese nella costellazione della Bilancia

Giove: per il pianeta gigante si avvicina il periodo di migliore osservabilità, che raggiungerà il culmine il mese prossimo con l’opposizione al Sole. Anticipando sempre più il proprio sorgere, alla fine del mese Giove sarà già osservabile ad Est nelle prime ore della notte e potremo seguirlo nelle ore successive fino a vederlo prossimo al tramonto ad occidente quando il cielo è già chiaro per le luci dell’alba. Giove si sposta lentamente con moto retrogrado all’interno della costellazione del Leone, allontanandosi dal limite con la Vergine

Saturno: il pianeta è osservabile a Sud-Est nelle ore che precedono l’alba. Saturno si eleva in cielo fino al sopraggiungere della luce dell’alba che illumina il cielo poco prima della culminazione a Sud del pianeta. Saturno rimane per tutto l’anno nella costellazione dell’Ofiuco: lo si può individuare facilmente a Est di Antares, la stella più luminosa dello Scorpione

Urano: è ancora possibile il pianeta nelle ore successive al tramonto. Al calare dell’oscurità Urano è già piuttosto basso sull’orizzonte occidentale e l’intervallo di tempo disponibile per individuarlo decresce sempre più. La luminosità di Urano è al limite della visibilità ad occhio nudo e per poterlo osservare è consigliabile l’uso di un telescopio. Il pianeta si trova ancora nella costellazione dei Pesci, non lontano dal limite inferiore, vicino al confine con la costellazione della Balena

Nettuno: il pianeta è ormai inosservabile. Già estremamente basso sull’orizzonte all’inizio del mese, nei giorni seguenti diventa impossibile da individuare, data la piccola distanza angolare dal Sole, che raggiungere il valore minimo il 28 febbraio, giorno della congiunzione con la nostra stella. Dovremo attendere alcune settimane per rivedere il pianeta al mattino, prima dell’alba. Nettuno si trova ancora nella costellazione dell’Acquario, dove è destinato a rimanere per un periodo estremamente lungo, fino all’anno 2022

Plutone : Dopo la congiunzione con il Sole che si è verificata nei primi giorni di gennaio, Plutone si ripresenta al mattino poco prima del sorgere del Sole, ancora molto basso sull’orizzonte a Sud-Est. Essendo la sua luminosità estremamente bassa è necessario l’ausilio di un telescopio di adeguata potenza per riuscire ad osservarlo. Plutone è ancora nel Sagittario, costellazione che lo ospiterà fino all’anno 2023.

 

CONGIUNZIONI PLANETARIE

Luna – Marte : il mese inizia con una congiunzione tra Marte e la Luna, osservabile nelle ore che precedono l’alba. Il 1° febbraio la Luna all’Ultimo quarto sorge vicino al pianeta rosso, nella costellazione della Bilancia.

Luna – Saturno  : il 3 febbraio, al mattino presto, si può ammirare il sorgere di un terzetto di astri. La Luna calante precede la stella Antares dello Scorpione e il pianeta Saturno, nella costellazione dell’Ofiuco.

Luna – Venere – Mercurio  : la mattina del 6 febbraio, sull’orizzonte a Sud-Est, tra le prime luci dell’alba, apparirà una sottile falce di Luca calante accompagnata dai pianeti Venere e Mercurio. L’incontro tra i 3 astri si verifica nella costellazione del Sagittario.

Luna – Pleiadi  : la Luna al Primo Quarto del 15 febbraio attraversa la costellazione del Toro, dove brillano Aldebaran e le Pleiadi (M 45).

Luna – Giove  : il luminoso disco lunare nella notte tra il 23 e il 24 febbraio attraversa la parte inferiore della costellazione del Leone, dove viene a trovarsi in congiunzione con Giove.

Luna – Marte : prima dell’alba del giorno 29, il mese di febbraio si conclude così come era iniziato, con la Luna prossima all’Ultimo Quarto in congiunzione con Marte, ancora nella costellazione della Bilancia. Più in basso si riconoscono Antares nello Scorpione e Saturno nell’Ofiuco.

 

ORTO LUNARE

(fonte:www.agricolturabiologicaonline.eu)

La Luna: La luna Calante o luna Vecchia buona per seminare è dal 1 all’ 8 e dal 22 febbraio al 9 marzo

Nell’orto – Semine in letti caldi o sotto vetro: Cavoli estivi, Meloni, Sedano, Angurie, Pomodori, Cetrioli, Zucchini, Basilico, Melanzane, Ravanelli, Peperoni. Semine in pienao terra: Cicorie, Biete, Rape, Spinaci, Barbabietole, Lattughe, Cipolle, Rucola, Carote, Ravanelli, Fave, Piselli. Piantagioni e trapianti: Bulbilli di cipolla, Aglio, Asparagi (zampe).

Si cominciano le prime semine, in luoghi riparati e bene esposti, oppure su letto caldo, di Lattughe, Ravanelli, Peperoni, Pomodori, Melanzane. Si prepara il letame per Patate, Pomodori, Zucchette, ecc.

Si trapiantano Lattughe, Cavoli e quanto è già pronto, senza lasciare mai invecchiare le piantine nel semenzaio.

Si potano le Viti, si piantano le Fragole e le sparagiaie.

Si toglie la rincalzatura al Carciofi, si sarchia e si iniziano le concimazioni a tutte le pianto legnose ed erbacee, grosse e piccole.

Se vi fosse ancora dei terreno da lavorare, si aspetti che la terra sia ben sgrondata dall’acqua delle pioggie; è da tener presento che le semine e piantagioni fatte in terra troppo bagnata, non hanno mai successo.

Si possono fare Innesti ad occhio a Peschi ed altro, mentre quelli a Marzo si faranno al momento dell’ingrossamento delle gemme.

Nel giardino –

Semine in letti caldi o sotto vetro: Bocca di leone, Gaillardia, Colcus, Primula, Fior di vetro, Zinnia, Agerato, Verbena, Amaranto, Masebriantemo, Statice, Asparago, Dahlia, Garofano, Viola, Calendula, Cosmea, Nasturzio, Salvia, Celosia, Tagete, Clarkia, Digitale, Petunia, Kochia, Portulacca.

Semine in piena terra: Pisello odoroso, Iberis perenne, Speronella, Papavero, Fiordaliso.

Ricorda che: Per le verdure da taglio è consigliabile la semina in luna crescente (luna nuova) per il maggior sviluppo vegetativo della stesse, fatta eccezione delle leguminose (fagioli, cornetti, piselli) che possono essere seminate in entrambe le lune.

Le altre varietà vanno seminato in luna Calante (luna vecchia).

Previsioni: freddo nella prima quindicina con nebbie intense in Vai Padana e Emilia nella seconda decade.

Rito per evitare i colpi di ritorno


 

 

The Sea Priestess

Questi famosi colpi di ritorno di cui tutti hanno tanta paura, come fare per difendersi? Capitava in passato che la strega in questione fosse malata o comunque non potesse contare sul pieno delle sue forze. Di conseguenza doveva necessariamente proteggersi per evitare il colpo di ritorno, nel caso in cui le sue forze non le permettessero di essere energicamente forte. Quando si è malati, purtroppo le energie calano e siamo soggetti a bombardamenti energetici di ogni tipo. Come ad esempio  le molte ragazze, che agiscono durante i deliri della depressione quando l’amore le ha abbandonate. Ecco, questi sono momenti in cui si dovrebbe evitare di agire, ma molte la vedono come l’unica soluzione, per cui, è bene proteggersi saggiamente con un rito di questo tipo.  Ovviamente questo è un rito molto soft, adatto a rituali  non proprio forti, ma nel caso in cui doveste impiegare energie per riti non proprio puliti, forse questo non è il rito più adatto, avreste bisogno di un talismano molto più forte che vi aiuti a creare uno scudo protettivo degno di essere chiamato tale. Però se non si utilizzano energie quasi nere, è un’ottimo alleato. Ovviamente non segue le lunazioni perché una strega  può sentirsi male in ogni momento e quindi è bene agire al più presto.

Procuratevi del nastro scuro come il cielo notturno, quindi un dark blue. Accendete  un incenso al sandalo e lavanda e fate impregnare la stanza di questi aromi. A questo punto, prendete il nastro e quando sarete ben concentrati creerete tre nodi mentre dite per tre volte il seguente canto:

 

Attraverso il potere karmico del tre,

Questo incantesimo legato e annodato sarà,

Affinchéè non nuocia o ritorni a me.

Così voglio, così è!”

 

A questo punto, il nastro sarà il vostro talismano protettivo che porterete con voi nel momento in cui dovrete lanciare il rito.

 

Be blessed

Princess

Rito per proteggere chi amate


candele erbe.jpg

Questo è un rituale di protezione destinato a tutti coloro che vogliono proteggere dal male una persona cara.

avrete bisogno di un incenso protettivo e potrete optare per la mirra, l’aglio, la salvia, il rosmarino, l’alloro, il basilico, sandalo. Questi sono gli incensi che a mio avviso tutti possono facilmente reperire.

Gli ingredienti:

Incenso protettivo

Candela bianca

Una foto della persona cara

per prima cosa accendete l’incenso, e lasciate che il suo fumo inebri la stanza. Prendete la foto di chi amate, mettete sopra la candela e accendetela. Immaginate una luce bianca che si formerà attorno a chi amate fungendo da scudo protettivo. Nel mentre ripetete questo canto:

Oh Dea, proteggi chi amo ogni giorno, sia quando dorme, che quando è sveglio. Aiutalo ad avere un sorriso smagliante e a mantenersi in salute  sotto la tua amorevole luce protettiva. Proteggilo da tutte le avversità e dalle paure, perché è colui che ho di più di caro. Ringrazio la Dea per il suo aiuto, io credo nel suo potere, così sia!

Questo rito potete dedicarlo anche a più persone, ad esempio potete prendere una foto di famiglia se pensate che qualcuno ha operato contro di voi o se avete paura che qualcuno possa farlo.

Be blessed

Princess

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: