Le novene, ancora delucidazioni


Suppongo che conosciate l’argomento meglio di me, ormai. Ho scritto tantissimi articoli per aiutarvi a svolgere al meglio i vostri rituali. Immagino che il 90% delle persone che frequentano il blog aspettano perennemente articoli di questo genere. La sete di vedere le proprie grazie realizzate ha bisogno alla base di un’ottima conoscenza dell’argomento a 360°.

Partiamo dal presupposto che, come ho detto più e più volte che questo genere di novene si sono radicate nella cultura Hoodoo. Sappiamo benissimo che l’Hoodoo non è una religione e che non ha alla base modo di interagire con i santi cattolici come si fa dalle nostre parti. Non esiste un metodo simile in questa cultura. L’amalgamarsi delle varie culture, ha fatto si che le varie etnie cristiane di cui fanno parte alcuni afroamericani radicati nella Louisiana, integrssero questo modo di pregare che non è assolutamente alla base dell’Hoodoo. Gli afro-americani, sono coloro che approcciano maggiormente questo modo di pregare. Essi sono cristiani, ma non cattolici bensì protestanti. La cultura protestante è totalmente differente da quella cattolica e sebbene anche loro abbiano a che fare con angeli e spiriti, di certo non hanno la vasta gamma di santi che fanno parte del cattolicesimo, tranne alcuni.

Il modo di recitare e approcciarsi alle novene presenti in questo blog, è di natura protestante. A questo proposito vi dico che se volete avere il meglio dovreste assolutamente interessarvi a capire come i protestanti interagiscono con i loro ” santi”. Alcune preghiere come quella di Santa Marta Dominadora e San Cipriano, non sono protestanti sono di natura latina.

Mentre S.Espedito, S.Antonio, S.Elena, S.Giuda Taddeo & company, rientrano nella gamma di santi del popolo protestante della Louisiana.

Ci tenevo a precisarlo poichè molte volte c’è il rischio di fare dei pasticci tra religioni. C’è chi si rifà ai riti latini, chi ai riti cattolici, ma qui si tratta di religione protestante che appartiene sempre alla matrice cristiana ma non cattolica.

Chiunque si trovasse male in questo contesto di preghiera non è tenuto a doverlo fare, ma è bene non mischiare le varie cose. Nessuno vi dice di abbandonare la vostra religione, del resto anche al sud si usa fare riti di natura pagana anche se si nominano santi e santini. Ma anche quello è un modo di pregare appartenente alla magia rurale. Come noterete  gesti e preghiere in maniera precisa anche se non coincidono con il culto cattolico. Anche le novene presenti nel sito hanno un itter importante da seguire e così va fatto.

Poi, sottolineo, ognuno è libero di pregare come meglio crede, il dialogo con gli spiriti o le energie o gli angeli, può gestirlo solo chi lo vive, ma se vi accingete a fare un rito è bene utilizzarlo nella maniera corretta. Dalle mie parti si usa pregare S.Antonio per molte cose come per esempio punizioni, amore o quando si smarrisce un oggetto. Chiunque leggesse quelle preghiere vedrebbe qualcosa di blasfemo eppure è un modo come un altro che i nostri avi in Sardegna utilizzavano per ottenere delle  grazie.

Ricordatevi se intraprendete questa strada, dovete assolutamente svolgere il tutto con estrema attenzione, ricordandovi dei colori del santo, dei profumi che gradisce, le candele, gli altari ecc.

Spero di avere aggiunto un piccolo tassello al puzzle.

PRincess

Annunci

Una Risposta

  1. grazie s.Giuda Taddeo per il segno forte che mi hai dato.Non lascia alcun dubbio.

Scrivi qui il tuo commento, grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: