Archivi Mensili: dicembre 2014

News su Tarocchi e Streghe Shop


Se desideri leggere maggiori info, prezzi e vedere altre foto su questo articolo clicca sulla foto

 

2014-12-03 15.25.26

Se desideri leggere maggiori info, prezzi e vedere altre foto su questo articolo clicca sulla foto

 

Rito per spianare la strada a un amore bloccato


 

 

La situazione è questa, ti interessa qualcuno e sembra che anche dall’altra parte ci sia risposta, ma nonostante tutto, costui o costei, non fa alcun passo per sviluppare la relazione. Risultato, giorni di agonia nell’attesa che qualcosa si sblocchi o accada, ma niente, il nulla totale. Eppure, ci sono sguardi, discorsi interessanti, allusioni, tutto sembra coincedere, però quell’ultimo passo tarda a venire.

Questo rito è di magia gipsy, e non serve per fare in modo che questa persona si innamori di voi, serve più che altro per spianare la strada la dove c’è un blocco che non permette ai due di stare insieme. Quindi aiuto solo nel caso in cui anche dall’altra parte c’è un forte interesse, di conseguenza, spianando la strada, la persona si sentirà libera di fare quel passo decisivo verso di voi.

Occorrente:

Un bicchiere di vino (calice)

Un nastro di seta rosso di seta

Fede nuziale di vostra madre

Lunazione:

Crescente

Giorno:

Venerdì

 

Svolgimento:

Sedetevi e poggiate il vostro bicchiere con il vino sul tavolo. Prendete la fede nuziale di vostra madre e legatela al nastro rosso di seta. Questa fede dovrà avere la funzione di un pendolo.

Posate il vostro gomito sul tavolo e tenete la fetuccia con l’anello tra il pollice e l’indice, facendo in modo che la fede rimanga sospesa nella bocca del bicchiere. Mantenete l’anello in questa posizione, fermo, per qualche minuto e concentratevi.

Con voce forte e chiara, ripetere prima il vostro nome e poi quello della persona amata che ripeterete altre due volte ancora, in tutto tre volte.

Poi, mentre pensate intensamente a lui o a lei, fate oscillare l’anello in modo che sbatta sui lati del bicchiere, sillabando ogni volta che tocca un lato, il nome della persona lettera per lettera.

Adesso legate il nastro al collo, con la fede che dovrà pendere poco più su del vostro cuore.

Indossare il tutto per tre settimane.

Ogni Venerdì, dovrete ripetere il rituale. Entro la fine della terza settimana, se c’è amore,  la persona amata verrà a voi.
Buon lavoro
Princess

Approndimento: Orazioni e preghiere


 

 

Mi è stato chiesto di scrivere un articolo di approfondimento su novene e orazioni. Sebbene io ritenga di aver già sproloquiato abbastanza su questo genere di “magia”, rieccomi qui a parlarverne.

Se volete, potete leggere anche l’altro articolo che scrissi PREGHIERE E NOVENE. SPIEGAZIONI PER L’USO.  A mio avviso in quell’articolo scrissi davvero tante informazioni utili,  ma forse bisognerebbe pubblicare un approfondimento ogni giorno dato che, pur essendo l’argomento più ricercato, è anche il  meno letto. Tutti cercano i santi e  le loro novene o orazioni, ma nessuno si preoccupa di leggere come approcciarsi a loro.

Mi chiedete se questi santi sono quelli cristiani, la mia risposta è sì. Queste orazioni che trovate pubblicate appartengono alla dottrina Hoodoo che, pur essendo solo magia popolare, ha anche radici cristiane. Se volete leggere sull’Hoodoo, scrissi l’articolo NON CONFONDIAMO L’HOODOO CON IL VOODOO.

C”è una differenza di base,  tali santi vengono invocati in maniera del tutto differente rispetto al modo cristiano cattolico.

Ricordiamo che la il cristianesimo è una religione, l’hoodoo no!!! Di conseguenza, se io mi rivolgo in termini cristiani a un santo, gli chiederò di intercedere per me, quindi di portare le mie preghiere nelle mani di Dio e di metterci una buona parola. Posso essere più o meno costante, tanto secondo la morale cattolica-caristiana, verrò perdonata e ascoltata comunque, anche se pecco di assiduità, fede e devozione.

Nel caso delle novene ed orazioni Hoodoo da me proposte, la dinamica è molto diversa. Stiamo parlando di magia popolare rurale, cioè, io sto invocando l’aiuto di una singola entità che non deve intercedere per me, lei agisce per me, punto.

C’è chi pastrocchia e inserisce la santeria cubana, poi il cristianesimo e così via, ma se su un articolo c’è scritto che la novena deve essere svolta in un determinato modo, è giusto svolgerla così, poichè ricordiamoci sempre che è magia rurale popolare. Chi come me vive al sud, noterà che non c’è nulla di strano in tutto ciò, dato che le magie per togliere i mali si rivolgono spesso ai santi e vengono accompagnate da gesti rituali. Non ci si rivolge a Dio ma alla singola entità.

Ho letto di alcuni utenti che sogghignavano quando leggevano alcune orazioni circa i gesti rituali come il bussare sul tavolo, battere i piedi ecc, atteggiamento poco serio a mio avviso, dato che io detesto chi si prende gioco delle culture altrui. Se uno si affida alla santeria, si affiderà a preghiere di quel genere, idem per i cattolici, induisti e così via. Nessuno obbliga nessuno, ma bisogna avere l’umiltà di capire che ogni usanza o culto ha le sue radici e non spetta a noi giudicare, ridere o avere la presunzione di credere che la nostra via è quella giusta. Quindi è inutile che scriviate i procedimenti di santeria, perchè  con queste orazioni non c’entra  nulla.

Ho notato che alcuni si rivolgono ai santi per il ritorno di donne o uomini, ed è agghiacciante notare quanti, una volta raggiunto l’obiettivo, abbiano dirottato il loro interesse verso qualcun altro, cercando di annullare la precedente richiesta facendone un’altra per la nuova preda. In questo caso, sono io che sorrido. Credo di avere sempre detto che quando si fanno riti di questo tipo è necessario essere sicuri. State disturbando un’entità e le state chiedendo aiuto, nel momento in cui ve lo dà è davvero frustrante leggere che tutto è passato e che volete l’amore di qualcun altro, chiedendo all’entità di ricominciare da capo. Non contesto che nell’arco di un anno uno potrebbe provare amore per qualcun altro, contesto la superficialità con cui recitate tali formule.

E’ un mio motto di vita ormai: ” quando fai un rito dimenticatene”. Chissà perchè tutti questi famosi ritorni arrivano proprio nel momento in cui la vostra attenzione si dirotta verso altri lidi. PErchè avete mollato, avete fatto sciogliere il blocco causato dai vostri pensieri ossessivi e paranoici.

Un altro motto è sicuramente: ” fai attenzione a ciò che chiedi, perchè potrebbe realizzarsi”. Ecco, questo è il punto più importante. Bisogna stare attenti a ciò che chiediamo, perchè, non spetta a noi decidere il quando ma sicuramente abbiamo il libero arbitrio di scegliere il come. Quindi, quando si fa una richiesta, si deve essere certi di volerlo davvero e bisogna assicurarsi che non sia un capriccio o la paura di rimanere soli a farci implorare aiuto.

Quando vi affidate all’aiuto dei santi, non pensate a Dio, alla Madonna o  a Gesù, pensate al santo come un’entità solitaria con cui dovrete interagire sempre.

San Cipriano non è un Dio idem gli altri santi, sono solo spiriti che agiscono per voi, in modo singolo, e richiedono determinati gesti e offerte.

Un altro tasto dolente è la paura. Molte persone si intimoriscono innanzi a questo modo di pregare. Se avete paura, non fate nulla perchè è davvero frustrante per voi stessi, immergervi in un mondo che non conoscete e che probabilmete, dentro di voi, sentite che non vi appartiene.

Non saprei che altro scrivere, se non di dare fede e fiducia al santo, ricordandovi che più rimarrete radicati nella paura,  più non otterrete nulla. Avere fede, vivere liberamente senza chiedere segnali continuamente al santo è sicuramente il modo migliore di vivere un rapporto di fiducia con queste entità.

Per spiegarvi cosa intendo, vi suggerisco di leggere questo articolo che scrissi nel 2013: APPROFONDIMENTO: COME DEBBO COMPORTARMI QUANDO DECIDO DI OPERARE MAGICAMENTE.

Sperando di avervi delucidato abbastanza, vi saluto, chiedendovi di lasciare un commento qualora dovreste riscontrare dubbi o perplessità.

PRincess

Fasi Lunari del mese di Dicembre


 

Dicembre è giunto e con esso anche la rinascita, la vita che riprende lentamente. LE giornate si allungheranno poco alla volta, il freddo forse non ci darà tregua, ma nonostante tutto, la natura farà in sordina la sua evoluzione anche se noi non ce ne accorgiamo.

Vediamo cosa ci riserva questo periodo:

 

FESTIVITA’ WICCA NEL MESE DI DICEMBRE
-03 Dicembre, Festa di Merlino.
-08 Dicembre, Festa d’Inverno dei Quattro Elementi.
-12 Dicembre, Festa degli Gnomi.
-20 Dicembre, Festa di Cernunnos.
-21 – 23 Dicembre, Solstizio d’inverno (YULE)

-24 Dicembre, Giorno della Betulla.
-25 Dicembre, Natale, Sol Invictis. Festa di Ecate. Festa di Dagda.
-31 Dicembre, Festa di Artemide. Notte del Popolo Fatato.

SANTI DA CELEBRARE NEL MESE DI NOVEMBRE

– 4 Dicembre, S. Barbara vergine martire

–  6 Dicembre, S. Nicola vescovo

– 8 Dicembre,  l’Immacolata Concezione, Beata Vergine

– 10 Dicembre, Beata Vergine Maria di Loreto

– 12 Dicembre, Beata Vergine Maria di Guadalupe

– 13 Dicembre, S. Lucia vergine martire

– 25 Dicembre Natale di Gesù

-26 Dicembre S. Stefano diacono I Martire

-27 Dicembre, S. Giovanni apostolo evangelista

-31 Dicembre S. Silvestro I papa

LUNARIO DEL MESE DI DICEMBRE
MARTEDì 2 DICEMBRE, ORE 17.42: LUNA CRESCENTE;

SABATO 6 DICEMBRE, ORE 13.27: LUNA PIENA;

MERCOLEDì 10 DICEMBRE, ORE08.18: LUNA CALANTE;

DOMENICA 14 DICEMBRE, ORE 13.53: ULTIMO QUARTO;

GIOVEDì 18 DICEMBRE, ORE 15.50: FALCE CALANTE;

LUNEDì 22 DICEMBRE, ORE 13.32: LUNA NUOVA;

GIOVEDì 25DICEMBRE, ORE 14.35: FALCE CRESCENTE;

DOMENICA 28 DICEMBRE, ORE 19.32: PRIMO QUARTO.

 

 

PIANETI

www.astroprinaldo.it

Mercurio – nella prima parte del mese brillerà appena sopra l’orizzonte EST poco prima dell’alba. In pochi giorni sarà “inghiottito” dalla luce solare, si troverà in congiunzione superiore col Sole l’8 Dicembre. Tornerà visibile dopo la metà del mese nel cielo serale. Le migliori condizioni di osservabilità le avremo a fine mese e poi nelle sere di Gennaio.

Venere –  da molto non arricchiva i nostri tramonti, ma da metà mese il pianeta più luminoso del cielo farà un gradito ritorno nel cielo serale appena sopra l’orizzonte occidentale. Si tratta di un pianeta incredibilmente luminoso, splendente via a mag. -3.8. Questo aiuta a rendere visibile, nonostante il crepuscolo luminoso è situato a poco dopo il tramonto. La visibilità migliorerà col passare delle settimane e Vvenere ci accompagnerà splendente per tutta la prima parte del 2015.Telescopicamente ancora non ci offre un grande spettacolo,  si trova lontano rispetto alla Terra e ci appare abbastanza piccola e completamente illuminata (10 secondi d’arco di diametro e fase al 96%).

Marte –  è visibile ad Ovest appena dopo il tramonto, con un disco grande meno di 5 secondi d’arco di diametro anche al telescopio non offre più una visione minimamente appagante.

Giove – prima di mezzanotte nelle sere di Dicembre potremo veder sorgere il più grande dei pianeti sopra l’orizzonte EST. Con una magnitudine di -1,9 sarà l’oggetto più luminoso del cielo (dopo la Luna quando è presente e dopo Venere, quest’ultima però visibile solo nel crepuscolo serale), inconfondibile trovandosi tra il Cancro ed il Leone in una zona povera di stelle brillanti.

Saturno – ad inizio Dicembre il signore degli anelli sarà immerso nelle luci del tramonto.  Dopo un periodo di inosservabilità a causa della vicinanza prospettica col Sole lo troveremo nel cielo mattutino di fine mese.

Urano e Nettuno – i due più lontani giganti del Sistema Solare sono ancora ben visibili per la prima parte della notte. Urano brilla tra le stelle dei Pesci di magnitudine 6,1, ritnracciabile senza difficoltà anche con un binocolo. Con un diametro apparente di appena 3,6 secondi d’arco appare minuscolo anche in grandi telescopi, non sarà difficile però notare la sua particolare colorazione verde/azzurra. Nettuno tramonta in primissima serata e brilla di magnitudine 7,8 non lontano dalla stella Sigma Aquarii di magnitudine 4,8.

 

STELLE E COSTELLAZIONI     

Ormai le costellazioni che ci hanno fatto compagnia nelle calde sere estive sono scomparse dietro l’orizzonte Ovest, ancora ben visibili, anche se declinano verso Ovest, le costellazioni autunnali ed in particolare il Pegaso, seguito da Andromeda, più in basso Hamal la più brillante stella della piccola costellazione dell’Ariete. Ad Est sono ormai ben visibili le luminose stelle invernali. Il Toro e l’Auriga sono ben alte nel cielo delle sere di Dicembre, mentre è ormai inconfondibile la costellazione di Orione. Sirio, la più luminosa stella del cielo, brilla poco più in basso.
Verso Nord ritroviamo la bella costellazione di Cassiopea, ben alta nel cielo, mentre l’Orsa Maggiore ed in Drago lambiscono l’orizzonte. (Inizio mese 23h, metà mese 22h, fine mese 21h – tempo civile)

IL CIELO NEL MESE DI DICEMBRE

13/14 Dicembre – Massima attività delle meteore Geminidi. Questo sciame è uno dei più ricchi dell’anno e può vantare fino a 120 meteore visibili ogni ora durante la massima attività. La Luna in fase calante disturberà in parte le osservazioni.

21 Dicembre – Solstizio di Dicembre (ore 23:03 TU), inizia l’inverno per l’emisfero Boreale, l’estate nell’emisfero Australe.

22 Dicembre – Massima attività delle meteore Ursidi. Sono attese circa 10 meteore l’ora, la Luna non disturberà le osservazioni.

 24 Dicembre – La cometa 15P/Finlay si troverà a soli 7 secondi d’arco da Marte. La scarsa altezza sull’orizzonte, un cielo rischiarato dal crepuscolo serale e la bassa magnitudine della cometa (+12) rendono le riprese dell’evento una vera sfida.

ORTO LUNARE DI DICEMBRE

http://www.agricolturabiologicaonline.eu/

Nell’orto –

Semine in letti caldi o sotto vetro: Ravanelli, Melanzane. Semine in piena terra: Piselli, Fave. Piantagioni a trapianti: Bulbilli di cipolla, Aglio, Carciofi, Asparagi.

Ci si prepara per quanto è possibile a difendersi dal rigori dell’inverno. Sì avvolgono le ceste dei Cardoni con grossa carta, si sdraiano e si ricoprono con terra, per averli bianchi e teneri quando occorreranno per il consumo.

Si legano e si rincalzano con terra i Sedani, fino a ricoprirne tutte le costole.

Si avrà cura di mettere ad imbiancare le Cicorie a radiche di Bruxelles per formare i grumoli (Witloof) ed a caratterizzare ed intenerire quelle rosse e variegate, per averle pronte al consumo per i giorni di Natale; si continuano queste operazioni ad intervalli di 10 giorni circa per assicurarsi un approvvigionamento continuo anche in caso di pioggia o neve.

Si coprono con paglia le prode delle Carote e si cominciano ad effettuare i primi trattamenti invernali ai fruttiferi ed in particolare ai peschi.

Si trapiantano frutti ed arbusti, siepi e bordure; si vangano i filari delle Viti spandendo il letame ed arando il terreno libero appena possibile onde sia pronto e sciolto per le prime semine e trapianti di primavera.

Ricorda che:

Per le verdure da taglio è consigliabile la semina in luna crescente (luna nuova) per il maggior sviluppo vegetativo della stesse, fatta eccezione delle leguminose (fagioli, cornetti, piselli) che possono essere seminate in entrambe le lune.

Le altre varietà vanno seminato in luna Calante (luna vecchia).

Previsioni: Scarsa luminosità con precipitazioni e possibili nevicate dopo la seconda decade.

 

Pane fritto di Yule: Laufabrauð ( una specie di pane sfoglia tipo il pane carasau)


Ingredienti:

  1 kg diFarina
     1/4 di  cucchiaino di bicarbonato
     1 cucchiaino di sale
     6-7 dl di latte
Olio per friggere

Riscaldare il latte e spegnere quando giunge appena al punto di ebollizione. Setacciare la farina insieme al bicarbonato e il sale. Il latte viene aggiunto nella miscela di farina e il tutto viene impastato in un contenitore da impasto.

L’impasto dovrà risultare piuttosto duro,  per poi formare un lungo rotolo. Tagliare il rotolo in pezzi e stendere con un mattarello in modo molto sottile. Consiglio di stendere il tutto in carta forno ben infarinata perchè poi dovrete decorarlo, per non disfare il decoro inserirete il pane con la carta forno nell’olio.

Vi consiglio di coprire il pane con dei teli di lino o cotone in modo che non si asciughino prima della cottura. Appena prima della cottura, pungere con una forchetta, facendo attenzione a non rovinare il disegno, questo per evitare che si gonfi. Friggere a fuoco vivace fino a doratura. Servire con burro o margarina.

Note:  Dopo averli provati personalmente, posso dirvi che il loro gusto è uguale preciso e identico ai crackers. Ognuno può decidere se farli più o meno salati, questo dipende molto dal gusto personale, dalla dieta e dalla salute ( il sale in alcuni casi è meglio evitarlo).

Se fritti rimangono  leggeri, ma se posso permettermi di dare un consiglio, io sarei molto più propensa a provare la variante in forno che sarebbe decisamente più sana.

Io li ho mangiati senza spalmarci sopra burro o margarina, non mi piacciono. Però, come tartine  fai da te, nel periodo delle feste, potrebbero essere molto sfiziose oltre ad essere una buona idea per distrasi e rilassarsi.

Inutile dire che per le Wicca, questo è un ottimo e sfizioso offertorio per il piccolo banchetto !!!

Buon appetito

Princess

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: