The al latte e miglio( ricetta della mongolia)


Queste sono le dosi per una persona. Prendete un pentolino e mettete un cucchiaio di miglio(o due, a piacere vostro), mezzo cucchiaio di burro (potete metterne anche meno, a seconda del gusto e della vostra dieta;)), mezzo cucchiaio di farina. Fate tostare il tutto a fuoco medio (il miglio dovrà raggiungere un colore marrone dorato). Aggiungere una tazza d’acqua più il the verde ( va bene sia in bustine che sfuso, ma ovviamente fate in modo che quest’ultimo non perda foglie. Aiutatevi con un colino in caso. Il The, ovviamente, sarà stato messo in infusione nell’acqua almeno 5 minuti prima).

Aggiungere il latte  e portate lentamente ad ebolizione per circa 5-10 minuti, fino a che il miglio non diventerà morbido (come  i cereali per intenderci). A piacere potreste aggiungere un pizzico di sale oppure un cucchiaino di miele o zucchero di canna.

E’ un ottima, sana e magica colazione. Infatti il miglio è molto pregiato in magia. Pare porti fortuna, tenga lontano i nemici e migliori la vita di una persona, oltre  ad essere una fonte di energia immensa per il corpo e per l’anima.

Se volete, potete accompagnare il tutto con del pane tostato e marmellata.

Del resto, il detto dice: ” Fai una colazione da re, un pranzo da principe e una cena da povero!”

Quando preparate il tutto, designate la vostra giornate ideale e sorseggiate lentamente, inviando pensieri positivi all’universo!!!

 

Buon appetito!

Princess

 

 

I principi di una strega in cucina


 

 

 

  • Mescolare  le pietanze sempre in senso orario;
  • Prima di tritare i vegetali, dire sempre “grazie”;
  • Tagliare consapevolmente e con gratitudine;
  • Preparare le vostre pietanze con spirito amorevole;
  • Caricare, attraverso la visulizzazione, le pietanze con pensieri positivi;
  • Banchettate con gratitudine;
  • Date e condividete ciò che è avanzato;
  • Casa e cuore sono sacri;
  • Invocare le benedizioni della Dea su tutti i cibi cucinati;
  • Unite sempre le vostre a quelle dei vostri amici in segno di ringraziamento;
  • Una strega deve sempre avere in cucina mortaio e pestello, in segno di protezione;
  • L’amore penetra dentro ogni pietanza cucinata;
  • Raccogliere consapevolmente tutti gli ingredienti che occorrono;
  • Non sprecare, ricicla, concima, dai da mangiare agli animali;
  • Aprite i vostri sensi e godete appieno di ciò che vi circonda;
  • Prendete il lavoro come un gioco, con divertimento;
  • Dissetatevi, pensate in modo pulito, non inquinare  mari e fiumi;
  • Decidete di essere grati e di non sprecare;
  • Annusate le fragranze e cercate di anticipare il gusto delle pietanze;
  • Ringraziare l’Universo e la Dea per la salute;
  • Usare gli utensili con attenzione e ripulirli con amore;
  • Dai valore al tempo trascorso con le persone che ami;
  • Quando è possibile coltiva, alleva  e raccogli il tuo cibo;
  • Il sale previene la fame;
  • I rituali e le feste costruiscono tradizioni;
  • Vivere ogni momento in modo eccitante è il nostro obiettivo

 

Zuppa del Solstizio d’Inverno (Yule)


mestolo

 

Yule si avvicina aprendo le porte al gelido inverno. Come ho sempre detto non è un momento cupo ma di rinascita. Sarà per il freddo, insieme alle giornate cupe e nevose che alla fine si avverte un senso di malinconia. Ma ricordiamoci che a partire da questo momento in poi, anche se un piccolo passo per volta, la luce cercherà di dominare le tenebre. Per riscaldarsi e allietare il corpo  in questi momenti di gelo consiglio la zuppa magica del solstizio, da sorseggiare davanti al camino o in compagnia della propria famiglia.

 

Ingredienti:

  • 2 cucchiai di margarina ( o burro, che secondo me è più sano, ma nessuno vieta di utilizzare l’ancor più sano olio d’oliva)
  • 2 cipolle tritate
  • 2 carote tritate
  • 3 bicchieri di acqua
  • 2 patate sbucciate e tagliate a cubetti di 1-2 cm
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di prezzemolo
  • 1/2 cucchiaino di timo (secco o fresco)
  • 1 foglia di alloro
  • 2 bicchieri di latte
  • sale e pepe q.b

 

In una pentola capiente fate sciogliere il burro a fuoco medio e fatevi appassire le cipolle tritate per circa dieci minuti ( quando saranno diventate trasparenti significa che sono pronte).

Aggiungere le carote, patate, sale, acqua, prezzemolo, timo e alloro.

Adesso abbassate il fornello e fate cuocere per 30 minuti, avendo cura di mescolare il tutto di tanto in tanto. Trascorsi i 30 minuti, togliete la foglia d’ alloro.

Frullate il composto  con un minipimer o con un frullatore. Mescolare bene e aggiustare di pepe e sale qualora ce ne fosse bisogno.

La vostra zuppa da gustare durante il rituale  nel piccolo banchetto o in compagnia è pronta!!

Buon appetito

Princess

 

 

 

Pane di Beltane


 

Per chi segue la religione Wicca è importante allestire l’altare con l’offertorio destinato al piccolo banchetto.  Questa ricetta la potete svolgere per Beltane, ma nulla vi vieta di farlo anche in altre occasioni,  casalinghe, magiche ecc.Questa è una versione dolce, ma nessuno vi vieta di farla salata. Modificando alcuni  ingredienti come ad esempio al posto della pasta di mandorle le patate, eliminando le uova, e unendo solo la farina sale e acqua. Come ben sapete, la fantasia in magia è sempre bene accetta. I gusti sono gusti. E bisogna considerare che in molti si sono convertiti alla cucina vegana, sicchè, ci si può tranquillamente adattare.

Ingredienti:

900 gr circa di farina setacciata

120 gr di farina di mandorle

400 gr di zucchero

5 uova

1 cucchiaino di cannella

1/2 cucchiaino di bicarbonato

100 gr circa di pasta di mandorle <—-(clicca per leggere come si fa)

 

Svolgimento:

Lavorate insieme tutti gli ingredienti come quando fate la pizza o la pasta frolla. Dovrete ottenere un composto elastico e morbido. Fate delle palline appiattitele e deponetele in una teglia foderata con della carta forno. Cuocere a 180° per circa 20 minuti ( forno preriscaldato).

 

Buon appetito!!!

Princess