Archivi Mensili: settembre 2014

Rito d’amore del filo rosso


E’ un rituale che sarà utile a tutti coloro che  vogliono aprire le porte ai nuovi amori. Quando una porta si chiude si apre un portone, così si dice. Questo rito serve per richiamare e designare un amore speciale.

Occorrente:

  • Due candele lunghe: una rosa e una rossa;
  • Del filo  di colore rosso;
  • Olio di Gelsomino.

Lunazione:

  • Luna Crescente.

Svolgimento:

In  una notte di Luna Crescente, ungere le due candele con  l’olio gelsomino dall’alto verso il basso e con la punta delle dita.

Accendere le due candele.

Visualizzarela fiamma della passione che si accende fra voi e il vostro nuovo,  ma ancora sconosciuto, amore.

Dopo che vi sarete presi  tutto il tempo necessario per visualizzare l’amore, dovrete unire le due candele con il filo rosso a mo di otto. Cosa vuol dire? Guardate questa immagine:

Dove c’è l’otto, noterete che si forma una sorta di simbolo dell’infinito. Inserite le due candele nei cerchi dell’otto. Poi, stringere bene e fare un nodo affinchè rimangano unite.

Mentre le legate, ripetete più volte questa formula:

Fiamme di passione e semi di romanticismo crescono.

Apro il mio cuore all’amore.

Adesso, colui che mi deve cercare, verrà!!!

Ripetere il rito  3 notti di seguito.

Il 31 ottobre 2014  (Samahain, Halloween, Capodanno Celtico) saremo nel pieno della Luna Crescente quindi, se volete più carica energetica, questa data sarà sicuramente la più indicata.

A  proposito di filo rosso, volevo raccontarvi un’antica leggenda di orgine cinese,  molto diffusa in Giappone.  E’ carina e abbastanza suggestiva.

Si narra che, ognuno di noi  nasca con un filo rosso invisibile legato al mignolo della mano sinistra che si collega al mignolo della nostra nima gemella. Questo filo è talmente forte e indistruttibile che niente e nessuno lo potrà mai spezzare. Il tempo, la distanza, gli ostacoli non avranno mai la meglio. Prima o poi i due amanti saranno destinati a ricongiungersi e quindi a sposarsi.

La leggenda parla di un uomo di nome Wey. Egli rimase orfano in tenera età e il suo desiderio più grande fu quello di costruirsi , in  futuro, una famiglia.

Purtroppo questo non accadde e quando giunse all’età matura, egli non riuscì a trovare la donna giusta che volesse diventare sua moglie.

Decise così di fare un viaggio e mentre si recò in un tempio, si ritrovò davanti ad uomo anziano appoggiato a un sacco che leggeva un libro.

Spinto dalla curisità, Wey, chiese al vecchio di cosa parlasse il libro. L’anziano uomo rispose:—  Sono il dio dei Matrioni— e continuò: —Figliolo, la tua anima gemella  ha compiuto  tre anni. Dovrai attendere altri 14 anni prima di conoscerla —.

Way:- Cosa contiene il vostro sacco- , e l’uomo rispose :-  I fili  rossi che serviranno a legare i piedi di mogli e mariti. Una volta che due individui vengono legati dal filo rosso, non esiste alcun modo per spezzare tale legame. I due, a prescindere da ciò che vivranno o dalle decisioni che prenderanno lungo il loro cammino, saranno destinati ad incontrarsi e infine  a sposarsi —.

Wey non rimase molto soddisfatto da tale racconto, poichè voleva sposarsi presto e non aveva alcuna intenzione di attendere ancora tanto tempo. Così,  spinto dalla rabbia e dal fatto che non voleva che il destino dominasse la sua vita, fece commissionare al suo servo l’uccisione della sua promessa sposa.

Il servo andò ed accoltellò la bimba alla testa. Nonostante la ferita, la bimba, riuscì a sopravvivere.

Wey, ignaro  di tutto ciò, continuò la sua solita vita alla ricerca di una moglie, ma senza esito alcuno.

Solo dopo 13 anni incontrò una ragazza di 17  anni, appartenente ad una famiglia agiata con la quale convolò a nozze.

C’era ancora una cosa che  Wey non riusciva a capire,  perchè sua moglie portasse sempre una pezza di stoffa sulla fronte.

Quando le chiese il motivo, la ragazza scoppiò a piangere dicendo:—  Quando avevo solo 3 anni, un uomo mi accoltellò  alla testa.  Riuscii a salvarmi ma per vergogna, nascondo sempre la cicatrice con questa piccola pezza —.

Wey con la memoria ritornò indietro di anni, quando incontrò l’uomo che disse di essere il Dio dei matrimoni. Decise quindi di raccontarle tutta  la vaerità,  dichiarando che a commissionare quell’uomo per ucciderla fu lui.

La ragazza  non esitò a perdonare il marito e continuarono la loro bellissima storia d’amore amandosi ancora più di prima.

Princess

Sondaggio: fammi sapere il tuo parere con un click altrimenti, scrivi il tuo consiglio


 

 

Come ben saprete, l’amore per la mia Terra e i suoi antichi misteri è sempre grande. Dalle mie parti gli amuleti sono utilizzati dalla notte dei tempi. Non sono come i talismani che servirebbero a cambiare gli eventi in base alle nostre richieste, sono degli oggettini preziosi, rigorosamente in argento,pietre e conchiglie, che allontano il male dalla nostra vita. Ce ne sono davvero tanti, il mio impegno è quello di inserire la storia di alcuni di essi o per lo meno di quelli che avrei intenzione di destinare a voi. I Brebbus (parole magiche, preghiere) sono l’elemento fondamentale di questi amuleti, in quanto vengono caricati proprio con queste preghiere che fungono da scudo protettivo. Di solito quando l’amuleto è saturo si rompe e a quel punto andrà sostituito.  Di alcuni scrissi già la storia come ” su Coccu” ad esempio, potete cliccare sul nome per leggere l’articolo.

 

Ho inserito il sondaggio per capire quanto possa interessarvi una sezione di questo tipo. Troverete tre risposte possibili, come noterete, l’ultima dove c’è scritto other, vi da la possibilità di scrivere il vostro pensiero nel rettangolino rosso se nessuna delle due risposte che ho inserito vi soddisfa.

Fatemisapere

Princess

 

Rito: Il vasetto della prosperità


E’ un rito molto semplice e serve per far aumentare i propri guadagni e richiamare a se la somma di denaro necessaria per qualsiasi tipo di necessità.

Luna: Crescente

Occorrente: un vasetto a chiusura ermetica nuovo, una foglia di alloro, sette monete, una penna, un pezzo di carta.

Svolgimento: Scrivere il vostro desiderio nel foglietto di carta e inseritelo nel vasetto. Prendete le sette monete con la vostra mano dominante ( che sarebbe la mano con cui si scrivete, esistono anche gli ambidestri in questo caso utilizzate sempre la mano con cui scrivete) e inseritele una per una all’interno del vasetto. Nel mentre che inserite le monete immaginate che ognuna si moltiplichi in grandi quantità e dite questa formula:

Verso questo desiderio,

Il denaro cresce a passi da gigante,

Trabocca.

Monete che tintinnano, monete che brillano

Venite a me adesso, siete mie!!

Scrivete il vostro nome dietro la foglia di alloro ed inseritela nel barattolo. Avvitate il coperchio e deponete il vasetto in un posto in cui potrete vederlo ogni giorno ma che sia lontano da occhi indiscreti.

Ogni giorno dovrete inserire una moneta o due e immaginate sempre che si moltiplichino a vista d’occhio. Noterete che a poco a poco giungeranno a voi entrate extra. Non importa il quantitativo inizierà con pocochissimo, ma dite sempre grazie all’energia e all’universo. Quando avrete raggiunto la somma desiderata togliete la foglia e il pezzo di carta e seppelliteli in un vaso a casa vostra. Lavate bene il vasetto e conservatelo per un altro rito.

Buona fortuna!

Princess

Rito dei 7 giorni per richiamare la fortuna


fortuna

Occorrente:

  • Una sette dias di colore nero (cero);
  • Acqua di fonte o del rubinetto;
  • Un piattino mai usato;
  • Un pezzo di carta;

Luna: Calante

Prendete il piattino e mettete un po’ d’acqua. Sul foglio di carta scrivete ciò che desiderate come un amore, il lavoro, denaro.

Piegate il foglietto di carta e mettetelo nel piattino che ha l’acqua. Il foglio dovrà essere a contatto con l’acqua. Sopra di esso posizionerete la vostre sette dias, accendetela.

Ogni sera, prima di andare a letto, vi posizionerete davanti alla candela in meditazione visualizzando la realizzazione dei vostri desideri.

Potete utilizzare candele di diverso colore, a seconda del desiderio. La candela nera, però, non è stata scelta a caso  in quanto ha il compito di eliminare i blocchi che si sovrappongono tra voi e la riuscita del vostro desiderio. Di conseguenza è un ottimo rito per l’eliminazione dei bocchi.

Se però utilizzate candele di diverso colore quindi rossa o rosa per l’amore, verde per il denaro ecc, operate in luna crescente, poichè in questo caso andete a richiamare e non a eliminare come farebbe la candela nera.

E’ un rito che potete personalizzare,  ad esempio potete caricare le candele  con in vari oli.

Il settimo giorno, prendete ciò che rimane della candela e smaltite il tutto in un posto lontano dalla vostra abitazione.

Princess

Fasi Lunari Settembre 2014


Settembre è arrivato e con questo mese, si conclude la stagione estiva che cede il passo a quella autunnale. Ci si avvia verso il perido fresco e piovoso, le foglie cadono dagli alberi, gli animali che affrontano il letargo si accingono a nascondersi per dormire fino al risverglio dei sensi che avverrà in primavera.

 

FESTIVITA’ WICCA NEL MESE DI SETTEMBRE


-02 Settembre: Giorno della Vigna.

-03 Settembre: Festa di Iside.

-08 Settembre: Festa di Tyr.

-21 – 23 Settembre: Mabon, Equinozio d’Autunno ( Festeggiare Mabon, Nozioni Mabon)

-23 Settembre: Giorno del Pioppo

-29 Settembre: Festa di Mercurio.

-30 Settembre: Giorno dell’edera.

 

SANTI DA CELEBRARE NEL MESE DI SETTEMBRE


 – 05 Settembre: Beata Teresa di Calcutta Vergine;

– 08 Settembre: Natività della Beata Vergine Maria;

– 16 Settembre: S.Cipriano Vescovo Martire;

– 23 Settembre: S.Pio da Pietrelcina francescano;

– 29 Settembre: Ss. Michele, Gabriele, Raffaele.

 

LUNARIO DEL MESE DI AGOSTO


– 2 Settembre 2014, Martedì.  Alle ore 13.11: PRIMO QUARTO;

– 5 Settembre 2014, Venerdì. Alle ore 20.56: LUNA CRESCENTE;

– 9 Settembre 2014, Martedì. Alle ore 3.38: LUNA PIENA;

– 12 Settembre 2014, Venerdì. Alle ore 10.01: LUNA CALANTE;

-16 Settembre 2014, Martedì. Alle ore 4.05: ULTIMO QUARTO;

– 20 Settembre 2014, Sabato. Alle ore 6.40: FALCE CALANTE;

– 24 Settembre 2014, Mercoledì. Alle ore 8.13: LUNA NUOVA;

– 28 Settembre 2014, Domenica. Alle ore 9.46: FALCE CRESCENTE.

 

PIANETI


 fonte: http://www.astroperinaldo.it

Mercurio – nella prima parte del mese lo troveremo appena sopra l’orizzonte ovest al tramonto, ma dall’Italia a causa della sua scarsa elevazione sarà praticamente inosservabile. Se vi piacciono le sfide e avete un’orizzonte particolarmente piatto potrete comunque provare a cercarlo! Il 20 raggiungerà la massima elongazione Est dal Sole.

Venere –  brilla molto bassa sopra l’orizzonte EST poco prima del sorgere del Sole, la sua grande luminosità la rende comunque facile da individuare almeno per la prima parte del mese. Diamole un ultimo sguardo, ricomparirà nel cielo serale solo a Dicembre inoltrato.

Marte –  è visibile ad Ovest appena dopo il tramonto, al telescopio non offre più una visione minimamente appagante. Durante il mese sarà però possibile seguire il suo movimento rispetto alle stelle, infatti ad inizio Settembre lo ritroveremo tra le stelle della Bilancia non lontano da Saturno, si sposterà rapidamente fino ad entrare tra i confini dello Scorpione prima della metà del mese per uscirne dopo pochi giorni ed entrare nell’Ofiuco prima della fine di Settembre. E proprio nell’ultima parte del mese si troverà vicino alla sua “rivale”, la stella Antares dello Scorpione, il nome di questa stella nome deriva dal greco Αντάρης (Antares) e significa rivale di Ares (anti-Marte) o simile ad Ares, probabilmente a causa del colore rossastro simile all’aspetto del pianeta Marte.

Giove – il più grande dei pianeti è facilmente rintracciabile sopra l’orizzonte EST nelle mattine di Settembre.Brilla di magnitudine -1,4 tra i confini della costellazione del Cancro. Ad inizio mese si troverà poco lontano dall’ammasso aperto M44 (il Presepe)

Saturno – sono veramente le ultime occasioni dell’anno per dare uno sguardo al pianeta con gli anelli nel cielo serale. A fine mese tramonterà poco dopo le 22 mentre a fine Settembre lo vedremo scomparire sotto l’orizzonte già intorno alle 21.  Dopo un periodo di inosservabilità a causa della vicinanza prospettica col Sole lo troveremo nel cielo mattutino di Dicembre.

Urano e Nettuno – i due più lontani giganti del Sistema Solare sono i protagonisti di questo autunno, ben visibili per l’intera notte. Nettuno è stato in opposizione a fine Agosto e brilla di magnitudine 7,8 non lontano dalla stella Sigma Aquarii di magnitudine 4,8. Urano raggiungerà l’opposizione il prossimo mese e si trova tra le stelle dei Pesci, brilla di magnitudine 5,8, teoricamente alla portata dell’occhio nudo se cercato sotto un cielo perfettamente buio.

STELLE E COSTELLAZIONI     


 

Ad OVEST declina la luminosa Arturo, stella più brillante della costellazione del Bootes, seguita dagli astri dell’Ercole. Bassa sull’orizzonte potremmo ancora dare uno sguardo ad Antares ed allo Scorpione.

Ad EST le più deboli stelle autunnali si fanno strada verso la parte più alta del cielo, anticipate dall’inconfondibile Quadrato di Pegaso.

Ancora alte nel cielo le tre luminose stelle del triangolo estivo: Vega  della costellazione della Lira, Deneb del Cigno ed Altair dell’Aquila. Ed è proprio tra le stelle del Cigno  e dell’Aquila che osservando sotto un cielo buio potremo notare il meraviglioso spettacolo della Via Lattea.

A Nord l’Orsa Maggiore declina verso l’orizzonte, mentre Cassiopea è sempre meglio visibile ed  alta nel cielo. Partendo dalle stelle dell?orsa Maggiore possiamo facilmente ritrovare la stella polare.

 

IL CIELO NEL MESE DI SETTEMBRE


1 Settembre  – quartetto celeste: appena dopo il tramonto la luna in fase crescente brillerà tra la stella Antares dello Scorpione (a sinistra) e i pianeti Marte e Saturno (alla sua destra). Questa notte si verifica anche la massima attività delle meteore Aurighidi, si aspettano fino a 6 meteore ogni ora.

4 Settembre –  La cometa C/2014 E2 Jacques a poca distanza dalla luminosa stella Deneb del Cigno.

9 Settembre  – la terza “Super Luna” dell’estate. Il plenilunio avverrà infatti in prossimità del perigeo lunare (la minima distanza della Luna dalla Terra) mostrandoci la Luna un po’ più grande del solito. L’effetto sarà però difficilmente percepibile ad occhio nudo. Essendo questa la Luna Piena più vicina all’equinozio d’autunno nella tradizioni dei nativi americani è chiamata la “Luna del Raccolto“.

23 Settembre  – Equinozio d’Autunno, il giorno avrà la stessa durata della notte. Nei prossimi giorni le notti saranno sempre più lunghe, fino al Solstizio di Dicembre. Inizia alle ore 2.29.

 

Orto Lunare di Settembre


 

fonte: http://www.agricolturabiologicaonline.eu

SETTEMBRE dal latino << September-Dris >>, da << Septem >> sette perchè era il settimo mese dell’antico Calendario Romano. Nono mese dell’anno del Calendario Gregoriano.

La Luna: La luna Calante o luna Vecchia buona per seminare è dal 1 al 5 dal 20 al 30

Nell’orto

Semine in vivaio o semenzaio: Lattughe d’inverno, Cipolle bianche.

Semine in pienao terra: Cime di rapa, Valeriana, Barbabietole da orto, Finocchi, Remolacci, Rucola, Biete, Ravanelli, Carote, Scarole, Cipolle precoci, Spinaci, Cicorie, Endivie, Lattughe, Rape, Prezzemolo. Piantagioni e trapianti: Cavoli.

Oltre le semine, le innaffiature e le concimazioni, si effettuano i trapianti delle Indivie invernali.

Si concimano i Cavoli ormai trapiantati da tempo e si fanno le ultime sarchiature e concimazioni anche ai Sedani e Cardoni, mantenendo loro il terreno pulito, per potere effettuare la rincalzatura prima che arrivi il gelo.

Si moltiplicano le Fragole, si preparano i recipienti per la raccolta dell’uva, si zappa e si sistema la sparagiala.

Nel giardino

Semine in vivaio o semenzaio: Non ti scordar di me, Centaurea, Alisso, Viola del pensiero, Margherita, Bocca di leone, Violaciocca, Godezia. Semine in piena terra: Gipsofila, Papavero, Balsamina, Digitale, Lupino, Alisso, Moneta del Papa, Elecrisium, Bocca di leone. Pisello odoroso, Godezia.

Prato: Miscuglio, Agrostide, Trifoglio, Loietto, varietà di miscugli originali per tappeti stabili Inglesi e campi sportivì.

Ricorda che: Per le verdure da taglio è consigliabile la semina in luna crescente (luna nuova) per il maggior sviluppo vegetativo della stesse, fatta eccezione delle leguminose (fagioli, cornetti, piselli) che possono essere seminate in entrambe le lune.

Le altre varietà vanno seminato in luna Calante (luna vecchia).

Previsioni: caldo ancora persistente, con qualche giornata ancora lunga e molto luminosa, darà la possibilità di ritirare i raccolti ancora in campagna.

 

 
 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: