Archivi Mensili: agosto 2014

Suffimigio contro i malefici


Esistono diversi metodi per purificarsi e eliminare il  male da se stessi e da chi ci sta vicino. Non tutti hanno la possibilità di avere una vasca in cui immergersi, quindi potete optare per questa soluzione molto valida.

E’ ottimo anche per la purificazione di ambienti

  • Lunazione: Calante ( se dovete purificare un ambiente prima di un lavoro o dopo, la lunazione non conta).
  • Occorrente: polvere di storace, mirra(va bene sia in grani che in polvere), alloro secco, buccia di aglio, chiodi di garofano.

 

  • Svolgimento:

Procuratevi tutti  gli ingredienti e posizionateli in un carboncino oppure nei carboni ardenti di un incensiere. Appena inizia ad innalzarsi il fumo delle piante aromatiche dovrete ripetere la seguente orazione

Casa di Gerusalemme, il male uscì dove Gesù Cristo entrò recando il  bene; Io prego Gesù perchè il male vada via da questa casa  e venga per me il bene mediante questo suffimigio.

Amen

 

Infine cospargere la casa e se stessi di acqua benedetta. Potete fare questo rito anche per altre persone purchè vi rechiate in casa loro. e’ una vera e propria purificazione totale degli ambienti e delle persone. Riadattate le parole ovviamente ( al posto di dire e venga per me il bene potete dire: e venga per lui/lei/loro il bene potete citare anche i singoli nomi e cognomi)

 

La Gallina Nera – rito che viene attribuito a S.Cipriano: Considerazioni


 

Da quando S.Cipriano è approdato in rete, molti sono coloro che si stanno interessando alle sue prodezze magiche. Si cerca di recuperare più materiale possibile circa la sua vita ma anche le sue virtù.

Uno dei riti che lo riguardano è sicuramente quello della – GALLINA NERA.

Personalmente, non ho nessuna intenzione di scrivere i passaggi, sono cotro questo tipo di magia.

Rendiamoci conto che sono rituali di alta magia nera, non adatti a tutti. Secondo, sono di una violenza estrema verso altri esseri viventi, cosa che da parte mia è sempre stata criticata.

 

Rispetto gli usi e i costumi di ciascuna cultura, ma posso tranquillamente non condividerli.

Il fatto di doversi recare in un pollaio  a una certa ora della notte ( prestabilita) e scegliere una gallina nera che non abbia mai fatto le uova e vergine, viene un po’ insalita ai giorni d’oggi (forse anche all’epoca).  Inoltre, credo sia ancora più difficile squartarla viva nel bel mezzo di un incrocio. Rischiate l’internamento istantaneo. Ancor più difficile è  seguire i vari passaggi per allevarla (dato che sarebbe difficile trovarla vergine) e crescerla appositamente per questo sacrificio. Sono dei metodi abbastanza primitivi, su cui non ho nulla da dire ma bisogna prenderli come letture fantastiche di una cultura forse un po’ troppo fuori dalla realtà. Sembrano più che altro racconti di alchimia a cui nessuno più crede.

Anche nella cultura hoodoo la gallina nera assume un ruolo molto importante ma sempre per una questione di rispetto verso ogni singolo essere vivente, decido di non avere a che fare con riti dai contenuti macabri.

Ovviamente dubito che qualcuno di voi sappia dominare i vari spiriti infernali, poichè lo scopo del rito di S.Cipriano era proprio quello di domandare favori impossibili ad essi.

Il rituale richiede materiali costosi e davvero poco reperibili. Inoltre richiede profonda dedizione verso la magia, quindi dovreste procedere secondo le regole del buon Cipriano. Risulta essere una vita molto ritirata quella dei suoi seguaci, la società odierna  non riuscirebbe e non potrebbe mai dirigersi verso certe regole, la castità, il cibo, le bevande occupano un ruolo predominante nella vita di un mago. Una persona doveva essere pulita dentro e fuori. I maghi di solito vivevano nelle foreste e lontano dal mondo non a caso.

Per cui il vero scopo di questo rito è quello di rendere chi lo svolge una persona ricca grazie agli spiriti infernali seguendo delle leggi alchemiche molto dettagliate, procurandosi materiali ormai di difficile reperibilità perchè estremamente costosi.

Se mi domandate a cosa serve il rito della gallina nera la mia risposta è: per richiedere onori, ricchezze e sogni impossibili agli spiriti infernali che solo Cipriano sapeva dominare e prendere per i fondelli.

So che molti di voi vogliono capire il tutto a puro scopo conoscitivo.

In breve il rito consiste appunto nel dovervi procurare questa povera gallinella vergine  che non abbia mai deposto un nuovo, a una certa ora della notte. Dovrete prestare molta attenzione a non soffocarla  e quindi a sezionarla in un crocevia dividendola a metà. Dovrete richiamare gli spiriti che si ciberanno della vittima sacrificale e recitare una preghiera.  A questo punto dovreste entrare in contatto con lo spirito e chiedergli ciò che desiderate. Anche in questo caso dovrete essere in stato di grazia, quindi puri. Se così non fosse sarà lo spirito a dominare il mago.

Il rito più difficile è quello che richiede l’allevamento della famosa gallina nera a partire dall’uovo fino alla sua nascita che dovrete fare voi tramite dei legni di piante aromatiche, casseruole d’oro, vasi di cristallo e una campana.

Insomma procedimenti che non sono una passeggiata, il tutto a determinati orari che iniziano all’alba  poi procedono al tramonto e finiscono a notte fonda.

In linea di massima questo è il rito della Gallina Nera, esistono libri interamente dedicati ad essa e  alle sue funzioni magiche ma ripeto, evitiamo di inoltrarci in certi macabri meccanismi magici.

 

– Princess

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: