Solite delucidazioni


In base ai commenti che leggo, ogni tanto, mi ritrovo a scrivere per l’ennesima volta le solite parole delucidative per alcuni di voi che, per pura pigrazia, non sprecano un solo minuto a leggere i contenuti del blog.

Quando leggo che qui dentro la sottoscritta spaccia santi buoni a nulla per miracolosi, bè, francamente mi sale il sangue al cervello. Io ho sempre specificato che le novene e le preghiere hanno un determinato itter da seguire. Che non serve solo recitare una preghierina affinchè l’amore torni strisciante ai vostri piedi. Ho sempre rimarcato che non lavorano con tutti e che comunque bisogna avere molta fede. Mettiamoci in testa che il modo di pegare, in questi casi,è di natura latina seppur la preghiera sia di matrice cristiana. Chi si appresta a recitare queste novene ha fede da vendere, ok? Gli occidentali, per capire cosa intendo, devrebbero fare una full immersion nel mondo latino per capire in cosa consiste la loro fede.

Se l’amore non torna due sono le cose, la persona non vi vuole ( e a quel punto il santo non coercizza ma lascia andare chi vuole andarsene); avete sbagliato il modo di rivolgevi ( se vi rivolgete in modo cristiano senza adempiere a determinati doveri che queste preghiere impongono, non aspettatevi nulla. Funziona così, tu mi dai la grazia, io ti dò popolarità e offerta, altrimenti niente). Se non vi piace questo metodo, non fate nulla. La sottoscritta ha sempre rimarcato più e più volte che tali riti possono anche non avverarsi, anzi forse sono diventata anche pallosa a furia di dirlo. Non sopporto che qualcuno mi dica che sto illudendo la gente, perchè qui dentro articoli sui santi e le loro novene ce ne sono fin troppi. Se una persona non spreca un solo minuto per studiare ciò che si sta accingendo a fare, non è un problema mio! Imparate a prendervi le vostre responsabilità. Basta! capisco che amare qualcuno e essere rifiutati sia una cosa che fa soffrire, ma non siete in pericolo di vita. Imparate a capire che il mondo non si ferma. Se una storia è finita significa che non fa per voi; accettare la realtà dei fatti è il primo passo verso un futuro migliore. Non è colpa di S.Espedito se non torna l’amore, non è colpa di S.Giuda se muore qualcuno. La vita è questa signori miei, piena di colpi di scena, ognuno è artefice del proprio destino. Quando arriva il momento in cui una persona si ritrova faccia a faccia con la morte, con la fine di una relazione,  o la perdita del lavoro ecc,  non esistono santi in grado di fermare il flusso della vita. Se una cosa deve essere, anche se remiamo contro corrente, succederà ugualmente. Comportiamoci da persone mature, ve lo chiedo per cortesia. Nessuno di noi vive nel fantastico mondo di  Harry Potter.

Se studiaste di più prendereste maggiore coscienza  e vi illudereste di meno, poichè la cultura è sempre uno strumento utile  rispetto all’ignoranza.