Archivi Mensili: maggio 2013

Novena a Santa Chiara


santa chiara

Questa novena è dedicata a Santa Chiara. Dovrete promettere di divulgarla e pubblicarla. Ci tengo a precisare che la Santa a cui vi state rivolgendo è proprio la Nostra Chiara, non cercate corrispondenze in altre religioni.

Ciò di cui avrete bisogno è:  una candela, l’immagine della santa, un foglietto dove scrivere la vostra richiesta.

Come al solito scrivete  la vostra richiesta che metterete sotto il piattino che contiene la candela. Come dovrete scrivere la vostra richiesta?? Dovrete chiedere alla Santa tre desideri: uno economico o lavorativo più due impossibili. Accendete la vostra candela,  e recitate 9 Ave Maria e questa orazione per 9 notti di seguito:

Dio della Misericordia, Tu hai ispirato Santa Chiara con l’amore della povertà, con l’aiuto delle sue preghiere. Possiamo seguire Cristo nella povertà di spirito per avere la visione gioiosa della tua gloria nel Regno dei Cieli. Te lo chiediamo per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che vive e regna con lo Spirito Santo. Unico Dio per tutti i secoli dei secoli, Amen.

Grazie Santa Chiara per tutte le vostre benedizioni. Che il cuore del Sacro Cuore di Gesù sia lodato, amato oggi e tutti i giorni in tutto il mondo per sempre. AMEN.

Non appena le vostre richieste sembrano realizzarsi (anche solo una) dovrete renderle grazie  con delle offerte per i poveri.

Delucidazioni per effettuare i consulti con Princess


Ciao a tutti,

non so se molti di voi hanno notato che in alto nel blog c’è un menu’ in cui vi spiego esattamente come affrontare un consulto con me. Ad ogni modo, preferisco fare un breve sunto in questo articolo sperando di delucidarvi del tutto.

Come ben sapete i miei consulti sono a libera offerta previa ricarica POSTEPAY o PAYPAL. Per libera offerta intendo che siete voi a decidere l’importo della donazione.

Per alcuni di voi non sembra molto chiaro il metodo di pagamento postepay. A questo proposito dovreste cercare il punto sisal più vicino casa vostra dove potrete effettuare la ricarica ( io vi fornirò i miei dati cioè nome e cognome, numero di carta e codice fiscale). PEr conoscere il punto sisal più vicino a voi cliccate qui . Oppure potrete direttamente ricaricaricare dal sito delle poste se avete un conto online o per chi non ne avesse uno, può direttamente recarsi nell’ufficio postale più vicino.

Questo è il sito della sisal http://www.sisalpay.it/ricariche/carte-prepagate/postepay.html e troverete le informazioni circa questa modalità di pagamento.

I miei consulti possono avvenire con skype, telefono e e-mail. Sta a voi decidere quale metodo di consultazione è più comodo.

Per finire vi ricordo che sono a vostra completa disposizione e potrete contattarmi al seguente indirizzo princessesmy@hotmail.it oppure inviate un sms al numero3403827560

Baci

Princess

Una guida per te, che sei alle prime armi e hai bisogno di capire come agire quando sei in preda alla disperazione


Questo articolo vuole essere una piccola guida di sopravvivenza per chi si avvicina a questo mondo dopo una profonda delusione sentimentale. La mia attenzione si proietta su voi che, in queste circostanze vi ritrovate a lottare contro i vostri stessi sentimenti.

Per prima cosa, è bene sapere che quando si è in preda al panico e alla disperazione è sempre bene non operare magicamente, soprattutto se dobbiamo operare su qualcuno.

Il primopasso da attuare è quello verso la vostra salute psicofisica. Depressione, inappetenza, ansia, panico stress, sono nemici della magia.

Per cui la prima sezione che dovrete visitare del blog è questa RITUALI HOODOO PURIFICATIVI E DI GIUSTIZIA. La purificazione è molto importante in queste circostanze, soprattutto perchè, dopo un abbandono, i primi sentimenti che avvertirete saranno rabbia, dolore, senso di disfatta, frustrazione. Non potete permettervi illusso di farvi mangiare le energie da queste sensazioni sgradevoli.Capiterà di sentirvi sfiniti, di voler solo dormire. Ascoltate il vostro corpo e fate cio’ che vi dice. Se volete piangere, piangete. niente è più rilassante di una sana crisi di pianto. Dopo che avrete dato libero sfogo alle vostre emozioni, la prima tappa sarà quella di purificare voi stessi da tutta questa negatività che logora l’anima. Non potete essere debilitati, ma dovrete essere in forma per operare. Attendete che il rito faccia effetto, lasciate passare almeno 30 giorni o anche di più, dovrete sentirvi carichi e pieni di energia positiva.

Il secondo step, lo affronterete quando starete meglio appunto. La sezione da osservare e studiare sarà questa RITUALI WICCA e anche questa MAGIE D’AMORE PER FAR INNAMORARE O PER FAR RITORNARE L’AMATO/A .

Iin queste sezioni troverete dei rituali di magia bianca, che saranno i primi che andrete ad effettuare, niente legamenti. I Riti di magia bianca vi aiuteranno a capire se potete entrare nel subconscio della persona che è stata insieme a voi, se così fosse, allora, avete buone possibilità di riuscita. Se un rito di magia bianca vi da picche, significa che la persona al momento non vi vuole e che quindi, è bene agire in maniera diversa. Non dovete accanirvi a fare riti sulla stessa persona, se il ritonon funziona ed avete fatto tutto il possibile e in modo corretto allora, fate un rito per cercare la vostra anima gemella. Se la persona che amate è la vostra metà, allora il rito ve lo riporterà nei tempi giusti. La sezione è questa RITI PER TROVARE L’ANIMA GEMELLA.

Per ogni delucidazone io sono sempre disponibile. Però provate a seguire questo piccolo percorso, so che d’impulso il legamento è la prima cosa che vi colpisce, ma non è la soluzione. Dopo rischiate di cadere ancora più in basso, datemi retta, andate per gradi.

Vi abbraccio

Princess

Orazione a S.Elena ( si può usare anche come novena)


Questa è un’ altra orazione dedicata a S.Elena.

Per quanto concerne la mia opinione su questa santa, continuo a rimanere ben ferma nel mio pensiero, in quanto avendo studiato un po’ su di lei,  so che lavorarci crea qualche difficoltà a livello di stabilità amorosa.

Nel mio cammino ho avuto modo, come ho più volte scritto, di leggere vari aneddoti su S.Elena. Premetto che in questo caso ci stiamo rivolgendo alla S.Elena madre di Costantino, quindi evitiamo di chiamarla con altri nomi. Rimaniamo fermi al personaggio Cristiano e non a quello di altre religioni, poichè S.Elena è S.Elena. Poi, il modo di pregare, ovviamente, ci riconduce alla magia popolare, ma il personaggio mensionato è quello cattolico.

Per avere un’idea di come agisce, alcuni spesso la  accostano alla Santissima Muerte. Le loro preghiere non sono molto serene in quanto trattasi di maledizioni. Rientra, come ho già detto, nella cerchia di entità poco tranquille che agiscono in modo non molto amorevole.

In questo caso, pare che S.Elena, lavori anche se le si domanda aiuto attraverso una petizione personale. Per petizione personale, intendo una preghiera che parte dal vostro cuore. Rimango dell’idea che è già abbastanza complicato seguire le preghiere che la riguardano, figuriamoci pasticciare creando orazioni personali.

E’ un’entità un po’ disturbata, meglio trattarla con cura. E’ preferibile utilizzare candele di colore rosso o rosa che avremo vestito con  dell’olio d’oliva, meglio se benedetto. In alcuni casi, i più temerari, invece, utilizzano olii di comando come il COME TO ME  della dottrina hoodoo. Questo perchè si abbina molto bene all’orazione che esprime una vera e propria azione di comando verso la vittima. Olii di questo tipo assecondano le parole dell’orazione. Chi invece non se la sente, può optare per del semplice olio d’oliva, come ho già scritto, perchè con i santi va sempre bene.

Anche le candele sarebbero meglio benedette. Pare risponda maggiormente con le candele rosse.

Se usata come orazione, bisogna ripeterla una sola volta, in quanto è un rito di legamento. Non si discosta dalla famosa orazione che  ormai tutti conosciamo, ma è un’altra versione.

C’è chi la ripete anche come novena, sta alle persone sceglierne l’uso, a mio avviso forse è meglio non calcare troppo la mano.

 Lo svolgimento di questa orazione consiste nel prendere una candela rossa che avremo risvestito con olio d’oliva ( o con olio di comando), prendere il chiodo da conficcare e scrivete sulla candela il nome della persona che amate e infine accendetela. Dietro la candela dovrete posizionare il quadretto con l’immagine della santa.

Procuratevi  un foglietto su cui verrà scritta lavostra richiesta e mettetelo sotto la candela o meglio, sotto il piattino che contiene la candela. Procuratevi i tre chiodini dorati (avendo cura di  di riconoscere il chiodo che avrete usato per scolpire il nome di chi amate perchè poi lo dovrete incastonare nella candela stessa), un contenitore di vetro (come un calice o un bicchiere) dove metterete dell’acqua e che posizionerete davanti alla candela nella parte sinistra, infine la preghiera.

Ripetere l’orazione:

Gloriosa S. Elena, gloriosa S. Elena, gloriosa S.Elena,

figlia della regina di Gerusalemme. Hai portato tre chiodi.

Uno che hai portato, l’hai consacrato  e gettato in mare il Martedì,

il secondo l’ hai dato a tuo fratello Cipriano per vincere

in battaglia e in  guerra,

e quello che è ancora nelle tue mani sante chiedo di prenderlo in prestito non per darlo, ma per inchiodarlo nei sensi di (nome)[conficcare il chiodo un centimetro sopra la base o parte bassa della candela]

in modo che non mi dimentichi,

per seppellirlo nella sua fronte in modo che lui mi abbia sempre davanti,

  per trafiggerlo nel suo cuore;

San Caralampio, portatelo da me,

S. Elena, il chiodo che ti chiedo

è per inchiodarlo nella sua mente affichè lui pensi sempre a me;

Vieni Sant’Elena, potrebbe non essere in grado di sdraiarsi in un letto o conversare con un’altra donna,

come un cane rabbioso deve venire a cercarmi,

San Varon, ti  chiedo che non mi  dimentichi mai per un’altra donna,

Gesù Nazareno, portatelo a me,

Santa Barbara, possa (nome) non dimenticarmi mai;

Sant’Antonio, possa (nome)  mantenere la promessa che mi ha fatto;

San Giovanni Battista, tu che fosti santo ancor prima di nascere,

fa che egli possa mantenere la sua promessa

per il santo camice che hanno messo oggi su di voi,

San Michele, vai da lui;

San Cipriano, ascoltami e concedimi  tutto quello ciò che chiedo,

Elena, governa il suo cuore con la bacchetta magica che avete con voi,

S. Elena, portalo a me.

 

-Pregate recitando alla fine 5 Padre Nostro e 5 Ave Maria

 Soffiate e spegnete la candela dopo di che offrite dei fiori.

Note: questa orazione può essere utilizzata anche come novena quindi,
dovrete recitarla per 9 giorni di seguito. Dovrete procurarvi nove candele 
e anche tre chiodi per ogni giorno. C'è anche chi preferisce incastonare
il chiodo il nono giorno e basta. Onestamente, se volete un consiglio, come
ho più volte detto, 9 giorni sono davvero troppi per un rito simile. E' forte
e molto particolare. Limitatevi a un giorno solo. PEr scrupolo mi sono sentita
di scrivere i due modi in cui si può svolgere, però evitiamo.
So che molti penseranno che sarebbe più forte, in realtà io penso che sarebbe
solo più pasticciato. Poi fate come preferite, la scelta è vostra.

Come affrontare un consulto di cartomanzia


Il primo articolo che scrissi in questo blog parlava , in breve, di come si affronta un consulto cartomantico.

Ritengo sia importante riproporre qualche accorgimento per voi che, ogni giorno, mi contattate ponendomi domande di vario tipo a riguardo.

Ricordo che i Tarocchi sono uno strumento da prendere con il giusto atteggiamento,, ovvero serenamente e in modo abbastanza rilassato.  L’esito non è mai certo al 100%, in quanto, l’ultima decisione è sempre la vostra.

Le carte  analizzano la situazione attuale e in base a ciò che state provando e vivendo nel presente, elaborano l’esito. Quello è il loro consiglio per voi. Vi spiegano che, in base ai fatti attuali, la situazione potrebbe evolversi in una certa maniera. Ma se voi, per ovvie ragioni, decideste di cambiare atteggiamento o fare qualsiasi altra cosa che stravolge il vostro modo di vivere o pensare, anche l’esito subirà dei cambiamenti importanti. Credo sia una cosa giusta ed interessante. Questo significa che se una situazione va male, se si cambia atteggiamento, non è detto che possa evolversi in positivo.

Una domanda che spesso viene posta è se i Tarocchi possono essere influenzati dal nostro stato d’animo. Ebbene si. Se siete particolarmente scosse, depresse o arrabbiate, l’esito potrebbe essere influenzato dai vostri fortissimi stati d’animo. Per cui, dico sempre di affrontare il consulto quando siete calme. Quello che più vi spaventa è sentire le risposte negative, come è giusto che sia. Però, prendete la cosa in modo tranquillo, tenendo presente che le carte non vedono oltre un certo tot di mesi e rendendovi conto che tutto ciò che noi viviamo subisce cambiamenti continui, dato che, l’universo attorno a noi, non si ferma, anche se sembra in certi momenti di essere in un limbo senza via d’uscita.

Se svolgete riti di magia, nessuno vi vieta di farvi leggere i Tarocchi. Questo lo specifico in quanto molte persone avevano il timore che questo potesse mandare a rotoli il lavoro svolto. Anzi, le carte possono aiutarvi a capire a che punto è il lavoro.

Ogni quanto si dovrebbero interpellare le carte?? è molto soggettivo questo. Io consiglio di far passare almeno due settimane. Ma se affrontato con il giusto atteggiamento, una persona potrebbe farsi fare un consulto anche una volta alla settimana per esempio, che non succederebbe nulla. E’ l’atteggiamento che conta. Se io sono distaccata e serena, le carte riescono ad estrapolare il loro consiglio, se invece sono dipendente, bè, potrebbero dire qualche bugia.

 

Questo è il mio consiglio per voi, spero di avervi delucidato un pochino, se avete domande chiedete pure.

 

Princess

 

Rito di purificazione con il salmo 51 e l’Issoppo


Dopo che si effettuano rituali di magia nera o rossa è necessario purificare se stessi. Questa non è certamente una novità per chi pratica le arti magiche da tempo. I legamnti o i rituali di separazione rilasciano energie non proprio benefiche, per cui è necessario correre ai ripari per sbarazzarci di questo sporco che potrebbe crearci dei problemi.

Dopo che avrete effettuato il vostro lavoro di legamento,  allontanamento o qualsiasi altro rito che comporta l’utilizzo di energie non buone, vi appresterete a procurare:

  • acqua di fonte o piovana
  • una pentola
  • dell’Issoppo (pianta aromatica che si deve raccogliere in luna crescente)
  • salmo51
  • 2 candele bianche

A questo punto prendete l’acqua di fonte e mettetela a bollire nella pentola. Dopo che raggiungerà l’ebolizione, mettete a macerare l’issoppo.  Dovendovi versare l’acqua sulla testa, lascerete che  si intiepidisca. In questo modo, potrà  impregnarsi dell’aroma tipico di quella pianta che risulta  essere mentolato.  Prendete, le due candele bianche, accendetele e mettetevi dietro di esse.  Iniziate a versare sulla vostra testa l’infuso di issoppo e recitate  tutto il salmo 51. A fine salmo, aggiungerete anche queste parole “Purificami con l’issoppo, lavami e sarò più bianco/a della neve”.

Quando ci si purifica è estremamente importante immaginare lo sporco che viene lavato via dal vostro corpo.  L’acqua dovete versarla lentamente così che possiate purificarvi per bene. inoltre, lasciate consumare del tutto le candele e osservatene la forma quando si spegneranno da sole. Vedrete così  se il vostro lavoro è andato a  buon fine.

Salmo 51

3 Pietà di me, o Dio, nel tuo amore;
nella tua grande misericordia
cancella la mia iniquità.

4 Lavami tutto dalla mia colpa,
dal mio peccato rendimi puro.

5 Sì, le mie iniquità io le riconosco,
il mio peccato mi sta sempre dinanzi.

6 Contro di te, contro te solo ho peccato,
quello che è male ai tuoi occhi, io l’ho fatto:
così sei giusto nella tua sentenza,
sei retto nel tuo giudizio.

7 Ecco, nella colpa io sono nato,
nel peccato mi ha concepito mia madre.

8 Ma tu gradisci la sincerità nel mio intimo,
nel segreto del cuore mi insegni la sapienza.

9 Aspergimi con rami d’issòpo e sarò puro;
lavami e sarò più bianco della neve.

10 Fammi sentire gioia e letizia:
esulteranno le ossa che hai spezzato.

11 Distogli lo sguardo dai miei peccati,
cancella tutte le mie colpe.

12 Crea in me, o Dio, un cuore puro,
rinnova in me uno spirito saldo.

13 Non scacciarmi dalla tua presenza
e non privarmi del tuo santo spirito.

14 Rendimi la gioia della tua salvezza,
sostienimi con uno spirito generoso.

15 Insegnerò ai ribelli le tue vie
e i peccatori a te ritorneranno.

16 Liberami dal sangue, o Dio, Dio mia salvezza:
la mia lingua esalterà la tua giustizia.

17 Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca proclami la tua lode.

18 Tu non gradisci il sacrificio;
se offro olocausti, tu non li accetti.

19 Uno spirito contrito è sacrificio a Dio;
un cuore contrito e affranto tu, o Dio, non disprezzi.

20 Nella tua bontà fa’ grazia a Sion,
ricostruisci le mura di Gerusalemme.

21 Allora gradirai i sacrifici legittimi,
l’olocausto e l’intera oblazione;
allora immoleranno vittime sopra il tuo altare.

Buona fortuna

Princess

Fasi Lui del mese di Maggio 2013


 

Mi scuso per il ritardo, ecco a voi le fasi lunari per il mese di maggio. Ricordo sempre che potrebbero slittare di qualche minuto a seconda della zona in cui si vive. Se volete sapere con certezza l’ora esatta delle fasi lunari per la vostra città di residenza scaricate CronosXP dove dovrete inserire la latitudine e la longitudine della vostra zona e in questo modo avrete oltre alle fasi lunari anche le ore planetarie, utilissime per chi desidera effettuare i riti in modo perfetto affidandosi anche all’aiuto dei pianeti.

 

Giovedì 2 Maggio 2013 alle ore 13.16 : ULTIMO QUARTO;

Lunedì 6 maggio 2013 alle ore 01.07: FALCE CALANTE;

Venerdì 10 Maggio 2013 alle ore 02.31: LUNA NUOVA;

Martedì 14 Maggio 2013 alle ore 04.19: FALCE CRESCENTE;

Sabato 18 Maggio 2013 alle ore 06.36: PRIMO QUARTO;

Mercoledì 22 Maggio 2013 alle ore 00.09: LUNA CRESCENTE;

Sabato 25 Maggio 2013 alle ore 06.27: LUNA PIENA;

Martedì 28 Maggio 2013 alle ore 13.10: LUNA CALANTE;

Venerdì 31 Maggio 2013 alle ore 21.00: ULTIMO QUARTO.

 

IL CIELO DI MAGGIO ( info estrapolate dal blog : astroperinaldo.it)

Mercurio – da fine mese sarà visibile nel cielo serale appena sopra l’orizzonte Ovest “accompagnato” da Giove e Venere, potremo goderci questo fantastico “trio” celeste a patto di avere un’orizzonte sgombro da impedimenti. Mercurio brilla tra le stelle del Toro.

Venere – il pianeta più luminoso tra tutti è ormai ben visibile nel cielo serale! La ritroveremo ad Ovest tra le stelle del Toro appena dopo il tramonto, già a fine Maggio tramonterà quasi un’ora e un quarto dopo il Sole.

Marte – ormai vicinissimo al Sole. Sarà praticamente inosservabile per i prossimi mesi.

Giove – in Maggio avremo le ultime occasioni per osservare il grande pianeta, giorno dopo giorno sempre più basso sull’orizzonte e sempre più vicino al Sole. Lo ritroveremo con Mercurio e Venere tra i confini del Toro,  sopra l’orizzonte Ovest nel cielo serale.

Saturno – appena passata l’opposizione del 28 Aprile sarà splendidamente visibile per tutto il mese, si sposterà dalla Bilancia alla Vergine muovendosi verso la stella Kappa Vir.

Urano – sorge poco prima dell’alba tra le stelle dei Pesci.

Nettuno – visibile nella seconda parte della notte il 26 raggiungerà la quadratura ovest, inizia quindi il periodo favorevole per l’osservazione di questo lontano pianeta.

 

 

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: