Approfondimento : come debbo comportarmi quando decido di operare magicamente


Ho scritto diversi articoli su questo argomento cercando di spiegare come  iniziare e come  completare un rituale,  ponendo un occhio di riguardo soprattutto sulla parte psicologica dell’operatore ( cioè colui che attua il rito). Ad ogni modo, sembra che non sono riuscita a spiegarmi bene in quanto molti di voi continuano a compiere gli stessi errori.  Sono consapevole del fatto che molti  utenti del blog si trovano nel bel mezzo di un periodo che non si può definire ” roseo”. Appunto per questo è necessario concentrasi e  cercare di avere un quadro chiaro su come si deve operare. Lo stato psicologico, è la chiave fondamentale per un operatore magico. Così, anche per questo argomento, ho cercato un autore che potesse descrivere in parole semplici  come si richiede e come si deve attendere il miracolo. Partiamo dal preuspposto che tale discorso è stato estrapolato da uno dei libri di Esther e Jerry Hicks. Chi è appassionato di legge dell’attrazione conoscerà questi due autori che  si servono dell’esperienza di un’entità chiamata Abraham. Questa entità incarnandosi nel corpo di Esther comunica consigli e concetti su come chiedere e su come ricevere dall’universo i nostri desideri.

La legge dell’attrazione non si discosta nella maniera più assoluta dal concetto di magia. Per cui, ecco a voi le tre fasi principali per ottenere ciò che volete essere, fare o avere ( estrapolato dal libro ” Chiedi e ti sarà dato” di Ester e Jerry Hicks costo € 9,00)

“Il Processo Creativo è semplice dal punto di vista concettuale. Si basa solo su tre fasi.

  • FASE 1 (vostra). Chiedete.
  • FASE 2 (non vostra).Viene data la risposta.
  • FASE 3 (vostra).La risposta che è stata data deve essere ricevuta o permessa ( dovete lasciarla entrare).

FASE 1(VOSTRA). CHIEDETE

Grazie all’ambiente meraviglioso e vario in cui vi trovate, la fase1 vi risulta facile ed automatica, perchè è così che nascono le vostre preferenze naturali. Tutti i desideri- da quelli più vaghi o perfino inconsci a quelli più chiari, precisi e determinati – risultano dalle esperienze contrastanti della vostra vita di ogni giorno. I desideri (o richieste) sono conseguenze naturali della vostra esposizione a questo ambiente di incredibile varieta’ e contrasto. Quindi, la Fase 1 vi viene spontanea.

FASE 2. LE RISPOSTE DELL’UNIVERSO

La fase 2 è piuttosto semplice per voi, perchè non vi compete. la fase2 è opera del non fisico, spetta alla foza di DIO.

Tutto ciò che chiedete, piccolo o grande che sia,è immediatamente compreso e offerto integralmente,senza eccezioni. Ogni punto di coscienza ha il diritto e la capacità di chiedere, e a tutti i punti di coscienza si rende omaggio con una risposta immediata. Quando chiedete, vi sarà dato. Ogni volta.

La vostra richiesta talvolta si esprimein parole, ma più spesso è trasmessa da voi in modo vibrazionale come un flusso costante di preferenze personalmente affinate, ciascuna basata su quella precedente, e ognuna di esse è rispettata e ricompensata con una risposta.

A ogni domanda viene risposto. Ogni desiderio è accordato. Ogni preghiera è esaudita. Ogni volta si realizza. Il motivo per cui molti dissentirebbero da questa verità, mostrando esempi di desideri non realizzati nella loro esistenza, è che non hanno ancora capito e completato l’importantissima fase 3, perchè se non si porta a termine questo passo, l’esistenza delle fasi 1 e 2 potrebbe passare inosservata.

FASE 3. LE PERMETTETE DI ENTRARE

La fase3 è l’applicazione dell’arte del permettere. E’ la vera ragione per cui esiste il vostro sistema di guida. E’ la fase in cui sintonizzate la frequenza vibrazionale del vostro essere con la frequenza vibrazionale del desiderio. Proprio come come il sintonizzatore della radio che deve essere sulla frequenza della stazione radio che desiderate ascoltare. La chiamiamo arte del permettere, ovvero permettere ciò che state chiedendo. A meno che non siate in modalità ricettiva, non riuscirete a cogliere la risposta alle vostre domande anche se a esse è stato risposto; non vi accorgerete che le preghiere sono state esaudite, che i desideri sono stati soddisfatti, e questo non perchè le richieste siano rimaste inascoltate, ma perchè le vostre vibrazioni non corrispondono a quelle risposte, e quindi non le avete lasciate entrare.

OGNI SOGGETTO E’ DUE SOGGETTI: VOLUTO E NON VOLUTO

Ogni soggetto è in realtà composto da due soggetti: c’è quello che desiderate e la sua mancanza. Spesso – anche quando siete convinti di pensare a qualcosa che volete- in realtà state pensando l’esatto opposto del vostro desiderio. In altre parole, ” Voglio stare bene; non voglio stare male” ; Voglio avere la sicurezza economica, non voglio trovarmi a corto di soldi”; ” Voglio trovare la relazione perfetta; non voglio restare da solo”.

Ciò che desiderate e ciò che ottenete sono sempre in perfetta corrispondenza vibrazionale, quindi può risultare estemamente utile stabilire una correlazione conscia tra ciò a cui pensate e ciò che sta avvenendo nella vostra vita, ma è ancora più utile se riuscite a capire dove siete diretti ancora prima di arrivarvi. Quando  capite le vostre emozioni e gli importanti messaggi che vi trasmettono, non dovrete aspettare che qualcosa si realizzi nella vostra esistenza per capire qual è stata la vostra offerta vibrazionale: potrete capire con precisione, dal modo in cui vi sentite, dove siete diretti.

LA VOSTRA ATTENZIONE DEVE ESSERE SUL DESIDERIO, NON SULLA SUA MANCANZA

[…] Il motivo per cui non siete sempre consapevoli del fatto che i vostri desideri sono stati esauditi è che spesso c’è un intervallo di tempo tra la richiesta (fase1) e il permettere (fase3).

Anche se avete trasmesso un desiderio chiaro come conseguenza del contrasto percepito, spesso invece di pensare al desiderio, tornate a concentrarvi sulla situazione contrastante che ha generato il desiderio stesso. Così facendo, la vostra vibrazione è maggiormente legata al motivo per cui avete formulato il desiderio che non al desiderio stesso.

Ad esempio, la vostra auto sta diventando vecchia e comincia ad avere bisogno di riparazioni frequenti. Voi,  che ne notate lo stato di degrado progressivo, scoprite di desiderare una nuova auto. Quando cominciate a provare quell’intenso desiderio per la sensazione di sicurezza che vi darebbe un’auto nuova e affidabile, un missile vibrazionale di desiderio viene inviato da voi; la fonte lo riceve immediatamente e risponde subito.

ma poichè non siete consapevoli delle leggi dell’universo e delle tre fasi del processo creativo, que sentimento nuovo ed entusiasmante non dura molto per voi. Quindi, invece di rivolgere subito l’attenzione al vostro desiderio e di continuare a meditare sull’idea di quella bellissima macchina nuova, tornate a concentrarvi sull’auto che possedete ora, ricordando le ragioni per cui volete un veicolo nuovo. ” Questa macchina non mi piace più”, concludete, senza rendervi conto che nel guardare la vostra vecchia auto state rivolgendo ad essa le vostre vibrazioni, invece che alla nuova auto che desiderate. ” Ho proprio bisogno di una macchina nuova”, spiegate, mostrando le ammaccature, le crepe nella vernice e il comportamento poco affidabile di quella vecchia.

Con ogni dichiarazione di bisogno e di  giustificazione per un’auto nuova, rafforzate vostro malgrado la vibrazione della sgradevole situazione attuale, e così facendo continuate a privarvi dell’allineamento vibrazionale con il nuovo desiderio, precludendovi la realizzazione di ciò che state chiedendo.

Finchè continuate a concentrarvi su ciò che non volete, ciò che volete non vi sarà dato. In altre parole, se pensate alla vostra bellissima auto nuova questa si avvicinerà progressivamente a voi, ma se rivolgete il pensiero con più insistenza all’auto attuale, inaffidabile, la macchina dei vostri sogni non potrà venire a voi.”

Spero che ora sia tutto più chiaro

Princess

Annunci

5 Risposte

  1. Grazie Princess. Dobbiamo dimenticarci di averl lanciato un incantesimo. Più stiamo a pensarci e più tarda l’effetto.

  2. Grazie Princess…….. molto molto interessante

  3. […] Per spiegarvi cosa intendo dire vi suggerisco di leggere questo articolo che scrissi tempo fa, Approfondimento : come debbo comportarmi quando decido di operare magicamente. […]

  4. Però non so come applicare la cosa con una persona… quando la ami e la desideri…

Scrivi qui il tuo commento, grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: