Protezione contro il Demonio.


https://i2.wp.com/www.reidreport.com/blog/wp-content/uploads/2010/06/holywater-214x300.jpg

Per proteggere voi stessi o chi amate dal diavolo o dalle situazioni avverse ecco a voi un incatesimo protettivo abbastanza facile da effettuare.

Prendete un vasettto o una bottiglia di vetro. All’interno metterete i seguenti ingredienti:

  • 2/4 di una scodella di ” Acqua Benedetta;
  • Un cucchiaino di Verbena;
  • Due cucchiai di sale grosso marino;
  • Due cucchiai di incenso;
  • Due cucchiai di mirra.

Cospargere questa pozione  intorno alla casa di famiglia, prestando particolare attenzione agli angoli.

https://princessesmy.files.wordpress.com/2011/06/s-michele.jpg?w=256

Poi procedi mettendo nell’angolo di ogni stanza della tua casa la seguente polvere:

  • Polvere di guscio di uova
  • Anice stellato
  • Radice di angelica
  • Sale grosso marino.

Inoltrete potrete ungere la suola delle vostre scarpe e dei vostri cari con la pozione liquida. Mentre quella in polvere la potrete porre all’interno delle scarpe. Questo per evitare di portare il male dall’esterno all’interno della vostra abituazione.

Incantesimo per cambiare e abrogare una situazione


 

Se volete modificare una situazione che state vivendo e che non vi piace per niente, questo rito di magia è quello che fa per voi. Dovete scrivere in una striscia di carta bianca la situazione che state vivendo ma che non vi piace, seguita dalla descrizione di come vorreste che fosse. Naturalmente, non fate dei romanzi basta qualche riga affinchè le energie comprendano ciò che richiedete. Ad esempio : “La sfortuna mi perseguita. Voglio che la mia vita inizi a colmarsi di eventi positivi”.  Allontanate da voi qualsiasi pensiero di odio e rancore quando fate questo genere di magie. Se può aiutarvi ( anzi sicuramente vi aiuterà) prima di svolgerlo, fate 10 o 15 minuti di meditazione. Questo causerà il vuoto mentale e sarà più facile operare dato che per un po’ avrete questa sensazione di relax e tranquillità.

 

Dopo che avrete scritto la vostra richiesta nella striscia di carta di colore bianco, dovrete inserirla in un vasetto di vetro con il tappo ermetico.  Naturalmente il foglietto non va piegato e le parole debbono vedersi quindi  non capovolgete il foglietto a faccia in giù ma in su ( volendo potete inserire all’interno anche la foto di una persona, qualora fosse lei il problema, sempre con l’immagine rivolta verso l’alto affinchè si possa vedere. ). Riempite il vasetto con del succo di limone. Chiudere bene il tappo ed agitare con energia. Poi deponete tale vasetto all’interno di un mobile che non venga aperto da nessun’altra persona oltre a voi. Alcuni lo depongono anche dietro al mobile affinchè sia  al riparo da occhi indiscreti.  Ricordatevi che ogni giorno dovrete agitare il vasetto per ben due volte al giorno (la mattina e la sera) poi lo deponete nel suo nascondiglio. Quando fate questa operazione mi sembra sia scontato dirvi che dovrete focalizzarvi sul risultato che volete ottenere.

Questo rito finisce nel seguente modo. Dopo un certo periodo di tempo, sentirete dentro di voi che avete mischiato abbastanza il vasetto e che è giunto il momento di disfarvene perchè vi sentite positivi a riguardo. Sentite che le cose stanno iniziando a girare nel senso giusto. Quindi, quando vi sentirete pronti prenderete il vostro vasetto e ve ne disfarete.

Per liberarvi del rito dovrete gettarlo o in un corso d’acqua. In questo caso sarete voi a decidere cosa vorrete fare se lo scaraventate lontano, la persona o il problema verrà portato lontano da voi. Al contrario se deporrete il vasetto dfronte a voi lasciando che la corrente lo porti via, il problema con molta lentezza verrà modificato in meglio.

Ricordatevi che con questo rituale le persone che cospirano contro voi non avranno più  potere perchè tale rito sarà anche una sorta di protezione. Dove vi sarà sfortuna e dolore… porterà fortuna e gioia.

Se  invece non avete un corso d’acqua dove gettare il vostro vasetto lo potrete alternativamente sepellire. Anche in questo caso potrete scavare una fossa e prima di chiudere il buco getterete nove grani di pepe d’India.