DIFFERENZA TRA TALISMANI ED AMULETI


Oggi ho intenzione di parlarvi di talismani ed amuleti. C’è da dire che vengono spesso accomunati o
addirittura le proprietà di uno vengono scambiate per quelle
dell’altro.  Queste info le ho trovate in un libricino che ho comprato
qualke mese fa in edicola che si intitola " Antichi Mestieri e Saperi di
Sardegna" il libricno è il numero 14 ( proprio perchè ogni libro
trattava un mestiere tipico sardo) che trattava l’argomento magia, erbe e
medicina e si intitola " Dalla Accabadora alla medicina popolare".
Molto carino a livello culturale ma glia rgomenti non sono stati
aproffonditi.. io ero convinta che qualche procedimento a livello magico
venisse citato invece nioente. Forse è giusto anche così dato che
tutt’ora qui in Sardegna vige l’omertà per queste cose. Ma non smetterò
mai di cercare info sui vecchi rituali Sardi che mi affascinano
tantissimo come giustamente tutti i riti popolari delle regioni del sud .

Detto ciò questo libricino distingue il talismano dall’amuletoin questo modo :

  • L’Amuleto serve per allontanarele forze del male e ed appunto per questo preciso
    motivo sostenevano che dovesse  fare rumore percui venivano utilizzati
    pezzetti di catena e campanellini, oppure pietre come l’ossidiana, il
    corallo, l’ambra, metalli forti come l’argento o anche il rame, il
    turchese, l’ametista, il granato oppure simboli come la mano che fa le
    corna. Tutti questi elementi costituiscono un mix di materiali potenti
    che allontanano il male dalla persona che li indossa. Ogni parte
    dell’amuleto non è ideata a caso per cui ricordatevi saempre che : deve
    fare rumore per allontanare i demoni e il male percui debbono essere
    presenticampanellini o pezzi di catena che pendano e si urtino fra di
    loro. Poi scegliete una pietra a piacere che farete incastonare in un
    materiale magicamente forte come rame o argento. funge come uan sorta di
    pendaglio.
  • Il talismano è una cosa un po più intima e di
    solito è composto da materiali grezzi e molto piu facili da reperire e
    soprattutto meno costosi. Il talismano veniva composto da uno scapolare
    quindi un pezzo di stoffa di solito lino  in cui veniva posto al suo
    interno il grano (abbondanza), il sale ( sapienza, purificazione) e una
    preghiera ( protezione e buon auspicio) scelta dalle sacre scritture (
    come i salmi) o comunque atta alla precisa occasione. Il talismano ha la
    funzione di proteggere ma il suo fine ultimo è quello di portar bene.
    Un esempio di talismano poteva essere un sacchetto con all’interno il
    sale, il grano e la benedizione di S.Francesco. Ricordate che anche in
    questo caso come piu volte ho gia detto, in magia popolare le preghiere
    non venivano utilizzate a sfondo Cristiano ma pagano. percui non erano
    preghiere ma formule protettive.

Annunci

Scrivi qui il tuo commento, grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: