Archivi Mensili: ottobre 2009

RITUALE PER ATTIRARE A SE AMORE E FELICITA’.


QUESTO
RITUALE E ATTO A DARE NUOVE SPERANZE, VI RESTITUIRA’ LA FIDUCIA
NELL’AMORE E A RIPARARE SOGNI INFRANTI SUPERANDO I VARI OSTACOLI CON
CORAGGIO.

Vi occorrerà una candela di colore arancione e la
carta numero uno dei ventidue Aracani Maggiori ovvero ” Il Bagatto”.
Dovrete operare in Luna Nuova.

Ora accendete la candela e ponete accanto ad essa la carta.

Fatto ciò diete questa formula:

<< La felicità e l’amore sono le due lancette dell’orologio della
vita. La mia vita, che vacilla nel vuoto del mondo, è simile alla
fiamma di questa candela, tremolante nell’oscurità >>.

Adesso tenete lo sguardo fisso verso la carta del Bagatto e dite la seguente formula:

<< Io scruto il viso del buffone divino, Colui che sa di fronte
all’abisso dell’immortalità, l’infante appena nato dall’uovo cosmico di
Colui che non è mai nato. Mentre lo osservo, vedo un senso nuovo nella
mia vita, nuove prospettive e nuove avventure. Vedo l’amore, la
felicità e la gioia precipitarsi su di me. La gloria è finalmente mia,
le mie ansietà evaporano come la nebbia del mattino e le mie
preoccupazioni vengono scrollate come un mantello scomodo. La vita è
Amore! >>.

OVVIAMENTE MENTRE RECITERETE LA FORMULA E’
NECCESSARIO CHE CREDIATE IN CIO’ CHE DITE MA SOPRATTUTTO CHE
VISUALIZZATE LA SITUAZIONE OVVERO VOI IN UNA SITUAZIONE FELICE, E LE
PREOCCUPAZIONI CHE SCIVOLANO VIA DA VOI COME UN MANTELLO ( perciò è
neccessario che visualizzate voi stessi mentre con molta lentezza fate
scivolare il mantello da voi e man mano che questo scivola via iniziate
sentirvi avvolgere dal benessere e dalla serenità più totale).

ALTRA PREMESSA PRIMA DI FARE UN RITUALE SIMILE FATVI UN
BUON BAGNO CALDO RILASSANTE, ANCHE UNA BELLA DOCCIA NON GUASTA MAI COSì
CHE VI PURIFIACATE UN PO DALLO STRESS DELLA GIORNATA. VI DISTENDENTE UN
PO NEL LETTO MAGARI E RESPIRATE PROFONDAMENTE ASCOLTANDO L’INTENSITà
DEL VOSTRO RESPIRO. SE AVETE INTENZIONE DI FARE QUESTO RITUALE
ASTENETEVI DAL MANGIARE CIBI PESANTI ( se lo fate digiune è meglio ma
se mangiate leggero come insalta e frutta va bene lo stesso) MA
SOPRATTUTTO NON DOVETE AVERE FATTO SESSO NELLE 24 ORE PRECEDENTI
PERCHE’ SEBBENE SIA UNA COSA BELLA PER TUTTI SI SPRECANO TANTISSIE
ENERGIE UTILI PER LA REALIZZAZIONE DEL RITO.

 

Per purificarsi dalle negatività. ( Rito datomi da Tristania)


Occorrente:

– acqua calda,
messa in un contenitore abbastanza grande per immergervi mani e piedi,
se è una vasca ancora meglio (potrete immergervi tutto il corpo)

– incenso naturale e/o incenso alla rosa

– 4 candele rosse da mettere ai punti cardinali intorno al recipiente con l’acqua

– petali di rosa possibilmente freschi

Importante: quando
siete in acqua rilassatevi, pensate che quell’acqua toglie via tutte le
nagatività e immaginate come del nero che scende giù dal vostro corpo,
sporcando l’acqua e immaginate la sporcizia che si allontana.
Non impressionatevi se la forma della cera, nelle candele, quando le avrete spento assume una forma strana…

Svolgimento…..

In una stanza chiusa accendete l’incenso che purificherà l’ambiente.

Fate cadere nell’acqua calda i petali di rosa, successivamente accendete le candele nei punti cardinali.

Immergete in questa successione mano destra, piede sinistro, piede destro, mano sinistra, e per ogni arto recitate:

(mano destra)

Profumo del Nord purifica l’anima, purifica il corpo

affinché tutto trovi il suo posto

(piede sinistro)

Profumo del Sud allevia il dolore del mio corpo

affinché ogni cosa trovi il suo posto

(piede destro)

Profumo dell’Ovest proteggi l’anima, proteggi il corpo

affinché ogni cosa sia al sicuro

(mano sinistra)

Profumo dell’Est libera l’anima, libera il corpo

affinché chiaro sia il cammino

dopo
le immersioni (possono durare quanto volete, basta che vi rilassiate)
prima che l’incenso abbia finito di bruciare -(se sono bastoncini o
coni), altrimenti attendete non più di mezz’ora- uscite dall’acqua o
comunque interrompete le abluzioni e recitate, volgendovi verso i punti
cardinali rispettivamente elencati:

Terra del Nord, a te mi affido

Fuoco del Sud, te prediligo

Acqua dell’Ovest, a te mi abbandono

Aria dell’Est, io ti invoco

Dea della Luna, degli astri sovrana pura

di te sono fragile creatura

LA REGOLA AUREA ( Primo articolo di Tristania amica di Princess) …. buona lettura!


Nel mio cammino sto incontrando grazie a questo Blog e al forum tantissime persone che si interessano di Esoterismo & Co. Questo articolo non l’ho scritto io ma Tristania una nuova amica che ha pensato di postare degli articoli con delle ‘euristiche’
per chi si accosta alla magia, per iniziare a fare qualche esercizio
imprescindibile ad incantesimi veri e propri.
La REGOLA AUREA è:

1. Usa l’immaginazione
2. Usa la visualizzazione
3. Concentrati nell’intenzione


L’immaginazione
è un organo del Corpo di Luce
, se non funziona bene si cade in
fantasticherie,fantasie, elucubrazioni ad occhi aperti. L’organo
dell’immaginazione serve per dare forma e sostanza a qualcosa che già
esiste
; gli stimoli provenienti dal Corpo di Luce , dal Corpo Fisico e
dall’Universo.
L’immaginazione è un organo ponte,necessario per
addentrarsi nel mondo interiore
, un passaggio per poter recepire realtà
nascoste. L’immaginazione è il mezzo interattivo tra il Corpo di Luce e
il Corpo Fisico e tra il Corpo di Luce e l’Universo
. E’ un
veicolo,quindi,di trasporto multidimensionale.
Il risultato è l’accesso alla vera conoscenza…

Nella
visualizzazione sei tu che decidi che cosa vuoi vedere e si comincia
visualizzando cose semplici
: numeri, forme geometriche, lettere
dell’alfabeto. Successivamente si passa a visualizzare formule e
situazioni più complesse. E’ un esercizio ottimo perchè ti allena a
spostare l’attenzione su ciò che decidi tu, a guardare ciò che decidi
tu.
Il risultato sarà l’efficienza operativa.

Concentrarsi nell’intenzione significa veicolare le operazioni che si compiono, nella direzione voluta.
Qualsiasi
cosa tu faccia o veda o immagini, va riportata nel veicolo
dell’Intenzione, altrimenti perde efficacia o si disperde o viene
utlizzata da altri, ovvero non va nella direzione voluta.
Il risultato è veicolare l’energia nella direzione e per lo scopo voluto.

Questa è la Regola Aurea, la regola principale della Magia e da questa non si può prescindere.

Primo articolo… di Tristania

ARADIA O IL VANGELO DELLE STREGHE


Ho voluto parlare di questo vangelo perchè ,sebbene sia in netto
conflitto con il vangelo cristiano, ho trovato il tutto molto
affascinante. Tutte noi sappiamo che la religione primordiale fu quella
pagana e che certamente la religione cristiana ha mortificato nel
peggior modo possibile tutti i simbolismi e il credo di questa vecchia
dottrina religiosa solo per i propri scopi…. ma di questo parlerò in
un altro post. Molte info le ho prese da Wikipedia altre dal vangelo
stesso che ho reperito su google ma non in versione integrale.

Aradia è un figura della mitologia popolare italiana
introdotta dal folclorista americano Charles Godfrey Leland in Aradia,
o il Vangelo delle Streghe . Aradia è presentata in tale testo come la
figlia messianica della dea Diana, venuta sulla Terra per insegnare ai
poveri e agli oppressi la stregoneria, come mezzo di resistenza
sociale.
Aradia è divenuta una figura importante nella Stregheria, nella Wicca e in altre forme di Neopaganesimo.

Il Vangelo delle Streghe comincia con la nascita di Aradia da Diana e
dal fratello di questa, Lucifero, descritto come "il dio del sole e
della luna, il dio della luce (splendor), tanto orgoglioso della sua
bellezza, che per il suo orgoglio fu scacciato dal paradiso. Il
discorso si sposta poi sulla situazione di oppressione sociale dei
poveri dell’epoca che per sfuggire alla schiavitù dei ricchi e dei
potenti spesso si trasformavano in briganti e assassini. Aradia viene
quindi inviata in loro soccorso come maestra di arti stregonesche e
protettrice.


Un giorno Diana disse a sua figlia Aradia:

Vero e’ che tu sei spirito

Ma per essere mortale nascesti,

e a retro andare in terra,

maestra sarai a omini e donne

se vonno imparar la tu’ scuola,

che di sortilegio sara’ fatta.

Lungi dalla figlia di Hermes tu sarai,

ne’ della razza scellerata e infame

che schiavitu’ rese ladri e briganti,

ne’ Zingara ne’ Giudea

No, tu non diverrai.

Prima delle streghe sarai tu,

la prima d’esse al mondo conosciuta.

Nei palazzi avvelenare i signori,

l’arte che insegnerai.

Dell’oppressor legar lo spirito.

Rovinera’ il raccolto del ricco avaro,

per la scuola delle streghe,

rovinera’ il suo raccolto,

con tempesta folgore et baleno,

con grandine e con vento.

E se un prete benediceti,

danno ti reca , doppio danno gli renderai.

Nel mio nome, Diana

delle Streghe la Regina.

Et nobili et preti ti diranno,

"Credi in Padre, Spirito e Maria"

rispondi sempre

"Vostro Dio padre, Figlio et Maria,

per noi diavoli sono".

Falso Padre il vostro Dio

A distruggere i malvagi sono venuta,

e li distruggero’.

Fame voi poveri patite,

spesso e duramente laorate

prigione avete visto,

non possedete un’anima dunque?

Di lunga piu’ pulcra

a oltre conoscerete gioia,

ma tormento sara’ per chi vi opprime

Or quando Aradia ebbe appreso la stregoneria e come con esse
distruggere la malvagia razza dei feudatari, ella imparti’ questa
conoscenza alle sue discepole, e disse loro:

Quando io avro’ lasciato questo mondo,

di qualsiasi cosa abbisognate,

Una volta al mese,

quando la luna e’ piena,

venite in un luogo deserto

Nella Selva, tutte insieme.

E adorate lo spirito possente,

di mia madre Diana; e colei che voglia

apprendere la stregoneria, e ancor non abbia

penetrato d’essa i profondi segreti,

Mia madre gliel’insegnera’,

i segreti

di tutte le cose sconosciute

E cosi’ dal feudo sarete liberi,

Liberi in ogni cosa voi sarete

E in segno di liberta’,

nudi vi mostrerete, uomini e donne.

e questo fino a quando

l’ultimo dei signori non sia morto,

e celebrerete il rito

del Cero di Benevento

estinguendo le luci,

quindi appronterete

una cena in tal guisa.

Aggiungo inoltre alcune invocazioni. Pare che Aradia conceda la fortuna
in amore a coloro che l’avrebbero invocata dopo avere naturalmente
compiuto delle buone azioni in nome suo.

Qualsiasi cosa sia stata chiesta in nome dello spirito
di Aradia, sara’ concessa a coloro che ne hanno meritato il suo favore.
Percio’ essi dovranno invocarla:

Percio’ io cerco, Aradia! Aradia! Aradia!

a mezzanotte, a mezzanotte

vado in un campo, e con me porto acqua, vino e sale,

porto acqua, vino e sale,

e il mio amuleto,

il mio amuleto, il mio amuleto,

e una piccola borsa rossa che tengo sempre in mano,

con dentro, con dentro sale.

Con l’acqua e il vino benedico me stesso,

benedico me stesso, con devozione,

per implorare un favore da Aradia, Aradia!

Scongiurazione ad Aradia:

Aradia, Aradia mia!

Tu che sei figlia del Peggiore

che si trova nell’Inferno,

che dal paradiso fu scacciato

e con sua sorella ti ha creata…

Ma tua madre, pentita del suo fallo,

ha voluto fare di te un spirito,

uno spirito benigno

e non maligno!

Aradia, Aradia, tanto ti prego,

per l’amore che porti a tua madre

e all’amore tuo che tanto ami,

ti prego di farmi la grazia,

la grazia che ti chiedo.

Se questa grazia mi farai,

tre cose mi farai vedere:

serpe strisciare,

lucciola volare

e rana cantare.

Se questa grazia non mi farai,

desidero che tu non possa

avere ne’ pace e ne’ bene.

E che da lontano tu debba scomodarti per cercarmi,

finche’ tu venga a esaudire il mio desiderio

in fretta, e dopo che possa ritornar

presto al tuo destino.

DISPONIBILE PER I CONSULTI DI CARTOMANZIA! VI ASPETTO! RISPOSTA ENTRO 24 ORE!


Oggi  03/10/2009 ho risposto a tutte le vostre mail…. sono libera per riceverne delle altre!Sorriso

N.B: per i consulti tramite chat msn contattarmi alla mia mail princessesmy@hotmail.it per prendere appuntamento grazie! (solo per consulti a libera offerta)

Potete
inviare le mail ENTRO 24 ORE AVRETE LA RISPOSTA AI VOSTRI QUESITI! VI ASPETTO UN BACIO PRINCESS!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: