Archivi della categoria: Magie d’amore per far innamorare o per far ritornare l’amato/a.

RITO PER FAR SI CHE UN UOMO DIVENTI IRRESISTIBILE PER LA DONNA CHE AMA


http://one-step.it/public/gallery/rosa_romantica__1327_gallery_offerta_prs1.jpg

Questo rito è più indicato per le giovani coppie, ma anche chi è avanti con gli anni può provare.. del resto la gentilezza è sempre ben accetta.

Quando svolgerlo:

Luna Crescente, Luna piena, durante i sabbat, nell’ora di Venere (non necessario), di Venerdì (non necessario). Questo rito è molto libero, potete svolgerlo la prima volta che invitate la ragazza a casa vostra senza osservare lune, giorni e ore propizi per i riti, si tratta solo di creare l’atmosfera giusta che alimentino le emozioni.

Elementi necessari:

Caramelle di cioccolato
Una dozzina di rose rosse [ possibilmente profumate]
Candele rosse profumate [al profumo di rosa .... ricordo che le candele le potete fabbricare voi aggiungendo alla cera la fragranza di rosa]
Incenso [fragranza rosa]
Buonl vino rosso [Se è un vino di gran qualità e invecchiato molto meglio]
Musica [abbastanza rilassante e lenta, meglio se ci sono solo strumenti]

Preparazione:

Allestire la stanza in modo che sia accogliente . Accendere le candele profumate e gli incensi.
Mantenere 1 sola rosa da donare alla donna il resto utilizzerete i petali che cospargerete intorno alla stanza per lanciare il cerchio magico. Possibilmente attorno a un tavolino dove vicino ci sia un divano. Il cerchio deve comprendere un bello spazio affinchè possiate svolgere tutto al suo interno senza mai uscire.
Mettere il cioccolato e il vino sull’altare (o tavolino.. addornatelo secondo fantasia) se mettete due rappresentazioni degli Dei  per esempio il sole e la luna è meglio. Infine la musica rilassante, molto soft.

Rituale:

Invitare la persona ad entrare a casa vostra .In modo molto  naturale fatela entrare nel cerchio che avrete costruito con le rose.Fatel accomodare e consegnatele la rosa che avete messo da parte per lei
Offritele i cioccolatini e il vinoCercate di instaurare una conversazione naturale, leggera e lasciate far accadere le cose come dovrebbero.

Dopo la rituale:

Ripulire il tutto e dare una offerta agli dei per avervi concesso un amorevole, passionale e divertente serata.

Be Blessed

Princess

INCANTESIMO DEL BRINDISI D’AMORE


http://princessesmy.files.wordpress.com/2012/01/cincinall2527amore.gif?w=300

Questo rituale si svolge insieme alla persona che amate. Sarete entrambi completamente coscienti e consapevoli di ciò che andrete a fare.Ritengo sia un rito carino per tutte quelle coppie che stanno vivendo un momento d’amore bellissimo.

Questo rito ha appunto lo scopo di garantire un’unione felice e pacifica. E’ bene specificare che la coppia deve essere felice o comunque tutti e due dovete essere pienamente concordi sul fatto di voler risolvere determinati problemi. Due persone che uniscono i propri desideri e volontà possono fare miracoli. Ma sottolineo che lo si deve volere in due. E’ un rito di magia bianca  o comunque di natura benigna.

Quando lo si può svolgere: Luna Crescente, Luna Piena, nei vari Sabbat dedicati all’amore come ad esempio Beltane (31 aprile/1 maggio). Se lo svolgete nelle ore di Venere è una chicca in più ma non è necessario, idem per il giorno dedicato all’amore che è il venerdì. Ricordo che è una magia hoodoo, loro non seguono le lunazioni ma gli stati d’animo. Voelndo potreste svolgere questo rito in una data molto importante per voi come può essere ad esempio il vostro anniversario. Più sarete carichi, meglio è.

Occorrente:

  • 2 candele di colore rosso;
  • vino rosso;
  • cannella in polvere;
  • 2 ciotole poco profonde o se preferite due tazze.

Rituale:

Accendete le candele. Versate il vino nelle ciotole o nelle tazze. Ogni persona inizia a riscaldare la propria ciotola di vino  o tazza sopra la candela scelta. Aggiungere un pizzico di cannella nel vino. Agitare le ciotole per mescolare la cannella mentre finite di riscaldare il tutto. Logicamente mentre riscalderete il vino si sprigionerà la sua essenza insieme a  quella della cannella. A questo punto respirate l’essenza che si sprigionerà dalla vostra tazza e poi quella del vostro compagno/a. Adesso dovete fare un bel brindisi recitando le seguenti parole ( sollevate le tazze):

 

“Possa l’unione dell’uomo e della donna
     portare il piacere e la felicità di entrambi. “

Adesso come il classico brindisi  fate toccare le due tazze, bevetene il contenuto e fate ciò che sentite di fare.

Felice cammino a tutti!

Princess

INCANTESIMO DEL GIACINTO


http://files.splinder.com/acc509dce980e1eb37e0ffa1e4b99b00.jpg

Anche questo rito è già presente nel blog, ma ho preferito riservargli un articolo tutto per se.

Comprate un vaso e del terriccio entrambi  nuovi in  un  venerdì di luna crescente. Sento sia necessario fare una precisazione a riguardo. In un libro che lessi molto tempo fa, era previsto andare a cercare del terriccio in un luogo in cui non ci fosse mai passato nessuno o avesse urinato un gatto.

Il rito originale, prevedeva lo sforzo da parte della ragazze di impegnarsi a cercare tale terriccio vergine. Ma per trovare una zolla di terra, in cui nessuno  abbia mai messo piede, oggi, direi che è  estremamente difficile, ma nemmeno del tutto impossibile. Però, anticamente, chi doveva effettaure dei riti, sapeva che vi sarebbero stati dei sacrifici da fare, che bisognava essere astuti e scervellarsi per trovare una soluzione al problema  ma soprattutto, ci si doveva impegnare. Ecco, questo era il giusto atteggiamento per affrontare un rituale, in quanto, ancor prima di operare, la persona, stava già iniziando  la preparazione ad esso e di conseguenza, attirava a se la possibile vittima. Andare a comprare del terriccio non offrirà mai il coinvolgimento mentale che riserverebbe una bella passaggiata alla ricerca di una zolla vergine. Ma se voi, dopo aver fatto mille ricerche, non trovate la zolla vergine, andrà bene la seconda opzione cioè di comprare il terriccio. In questo caso, però, avrete, se non altro, toccato con mano tutte le opzioni e vi sarete impegnate per raggiungere il vostro scopo. E’ questa la chiave.
Fatta questa piccola premessa, continuamo con la spiegazione. Prendete  il bulbo e deponetelo all’intermo del vaso e ricopritelo  con la terra battezzandolo con il nome della persona amata (quindi, mentre lo coprite direte << da oggi tu ti chiamerai ….(nome e cognome più data di nascita dell’amato)….).
Ogni mattina  ed ogni notte lo innaffierete con qualche goccia d’acqua poi, con molta dolcezza ma allo stesso tempo molta convinzione, reciterete queste parole per ben tre volte come una cantilena:

<< La radice crescerà ed il fiore si aprirà venga a me il cuore dell’amato mio… (nome)… voglio, comando e posso così sia>>.

Questo rituale lo farete fino a che il fiore non sarà del tutto sbocciato!

NOTE: Se non trovate il giacinto,andrà bene qualsiasi tipo di bulbo,basta che sia profumatissimo es.  il mughetto, la fresia, il tulipano. Il giacinto è il più indicato, in quanto considerato il fiore di Venere.

Vi ricordo che questo antico rituale veniva eseguito dalle giovani fanciulle prima delle feste di paese. Non avendo la possibilità di proporre un ballo alla persona che aveva catturato la loro attenzione, perchè all’epoca non era bello che una ragazza fosse emancipata a tal propisito quindi, utilizzavano il rito per attirare le attenzioni del loro preferito. Non garantisce l’amore, ma vi offre una possibilità. Potrete effettuarlo quando vorrete, ma sempre con parsimonia.  In ogni caso, se la persona non fa per voi, ve ne accorgerete subito perchè il bulbo marcirà.

INCANTESIMO DELLA SEDUZIONE


http://princessesmy.files.wordpress.com/2011/11/tecniche-di-seduzione.jpg?w=300

 

Questo rituale, l’avevo già inserito tempo fa in un articolo dove erano riportati tanti altri rituali. Credo sia meglio, per essere più ordinati,  separare ogni magia in un articolo a se, in modo tale da evitare di mischiare troppe cose insieme.

Per voi sarà molto più semplice affrontare un rito per volta. Almeno, secondo me è molto più corretto così.

 

Prendete un foglio nuovo di carta bianco in cui scriverete il vostro nome e quello della persona amata x intero ( nome e cognome.  Prestate attenzione a scrivere prima il vostro nome di quello dell’amato/a , altrimenti  se scriverete prima quello della persona su cui dovete operare, rischierete di essere voi dominati  da quest’ultimo/a quando invece,  dovrebbe essere il contrario) seguiti dalle rispettive date di nascita.
Percio vi ritroverete ad avere una situazione di questo tipo:

germano rossi

adele bianchi
23/6/1980 (data di lui)
6/7/1983(data di lei)

( ho scritto prima il nome maschile ipotizzando fosse lui a fare la fattura. Se invece fosse lei, giustamente, sarà il nome femminile ad essere scritto per primo).

Dopo di che, disegnate un cuore che racchiuderà il tutto (i nomi e le date). Scrivete  per altre 3 volte consecutive nomi e date sulle stesse righe( ovvero dove c’è il nome di lui riscriverete sopra il nome di lui, lo stesso x lei e per le date … in pratica vi sembreranno dei geroglifici  incomprensibili, ma è così ke deve essere).

Prendete il foglio che avete scritto e piegatelo su se stesso quante piu volte potete. Successivamente aver effettuato questa operazione, procuratevi una candela grande  di colore rosso o rosso arancio (stile lumino) in modo tale da posizionarci il foglio sopra per farlo ardere il piu possibile ripetendo x tre volte di seguito questa formula:

<< Viva è la fiamma,
ardente il fuoco,
rosso è il colore del desiderio>>

Questo incantesimo, va ripetuto per nove giorni consecutivi sempre alla stessa ora e volendo potrete ripeterlo a distanza di qualche mese. Non è uno di quei riti che andrebbero svolti una sola volta nella vita. Lo potrete ripetere a necessità, ovviamente,  senza essere ossessive.

 NOTE : Ricordate di non gettar via le ceneri, in quanto è bene custodirle all’interno di un coffanetto che conserverete gelosamente. Esse, hanno potere occulto e richiamano la buona sorte. Le antiche streghe, erano solite conservare le ceneri di tutte le pratiche magiche nello stesso coffanetto come buon auspicio.Non sono cosa inutile,  in loro si racchiude tanta potenza.

Rituale di slegamento-legamento


http://www.ilgazzettinolocale.com/Gazzettino/images/stories/ilgazzettinolocale/cimitero.jpg

Premetto che io non sono a favore degli slegamenti se non in casi estremi, ma questa magia ha suscitato la mia attenzione proprio perchè era da un po’ che cercavo uno slegamento-ritorno. Scusate il termine “slegamento- ritorno” ma non sapevo proprio che nome attribuire a questo genere di rituale . Di solito, una persona che vuole riavere la l’amato/a al proprio fianco, dovrebbe effettuare un rito di slegamento, attendere i mesi necessari affinchè la coppia scoppi e poi procedere con un ulteriore rito di legamento . Il procedimento è assai lungo e richiede un dispendio di energie abbastanza elevato, senza contare che il tempo di attesa sarebbe notevole e quindi si rischiano di fare dei pasticci. Mettiamo in conto che, molte ragazze, si cimentano ad effettuare certi riti  per lo più in preda alla disperazione e al dolore. RICORDATE CHE IN SIMILI CASI é BENE NON AGIRE MAI .
Quello che  stavo cercando, era un rituale che facesse tutto da se quindi che allontanasse la persona  intrusa nella coppia (quindi l’amante) e che allo stesso tempo riavvicinasse la persona amata a noi.
Non è stato facile trovare un rituale semplice e fattibile, tra l’altro anche questo non è che sia di una semplicità mostruosa ma non è nemmeno così complesso soprattutto per chi è ad un livello avanzato.
Questo rituale l’ho trovato casualmente in uno dei libri di Annuphys ” Il martello della strega”, percui ho deciso di riproporvelo ricordandovi che non si scherza e che comunque non è carino utilizzare questo tipo di ritualistica per ripicca o per vendetta .
Buona lettura!!!

Questo rituale si chiama ” Il sortilegio dei tre quadrati di carta”. I materiali sono piuttosto reperibili, ma è la parte finale un po particolare perchè come avrete ben nototato in molti rituali atti a slegare c’è sempre la location cimitero! Ecco la location cimitero per molte/i di noi è abbastanza macabra ma soprattutto sembra quasi un violare la pace perpetua dei defunti. Comunque le antiche streghe procedevano in questo modo ed è bene rispettare le loro tradizioni ed i loro modi di agire.

Come  vi dicevo i materiali da utilizzare sono abbastanza facili da trovare e sono:

2 pezzi di carne di muscolo che pesino due etti l’uno;
3 quadrati di carta ( di cui uno nero, uno bianco ed uno rosso);
un incenso che richiami l’amore (quindi propizio a venere);
la foto dell’amato;
delle spine di rosa ( molte spine);
degli spilli dalla testina di colore nero( molti spilli anche in questo caso);
incenso saturniano ( cioè propizio a saturno).

Questo rituale lo dovrete svolgere un giorno in cui la luna è in ultimo quarto e i materiali sopra citati li dovrete procurare proprio in questa fase. Infatti la strega in questione si procurava i due pezzi di muscolo il giorno stesso più i tre quadrati di carta con i vari incensi e le spine.
Fatto ciò inizierete la notte a svolgere il rituale, ricordate che è sempre bene svolgere i riti dopo le 22 ma soprattutto quando sarete sicuri di non essere disturbati da nessuno. Quindi spegnete cellulari, staccate computer e telefono di casa e assicuratevi che tutti dormano ( se lo svolgete in casa se invece lo svolgete all’aperto recatevi in un luogo poco trafficato per non essere distratte/i).
Prendete i 3 quadrati e metteteli accanto voi, il primo che utilizzerete è quello di colore bianco dove scriverete con dell’inchiostro nero il nome e cognome dell’amante per 3 volte.
Sul quadrato nero invece scriveva con dell’inchiostro di colore bianco il nome della moglie o fidanzata a cui era stato rubato l’uomo.
Nel quadrato rosso scriveva in bianco sia il nome della moglie stessa che quello dell’amato il tutto sempre per 3 volte.
A questo punto si prende il quadratino rosso e quello nero e si espongono ai fumi dell’incenso amatorio o venusiano e si ripetono i nomi scritti all’interno dei due quadrati.
Prendete adesso la foto dell’uomo che voi amate e esponete anch’essa ai fumi dell’incenso d’amore e trafiggete la foto all’altezza del cuore della persona con una spina di rosa e dite queste parole:

<< Spina spinosa,
spina di rosa.
Che questo cuore ( nome dell’amato)
ritorni alla sposa! >>.

Adesso prendete uno dei due pezzi di carne e in mezzo deponeva sia i due quadrati ( nero e rosso) più la foto dell’uomo ripiegava la carne su se stessa e sigillava il tutto con delle spine di rosa.

Ora si prosegue con il quadrato bianco dove c’è scritto il nome dell’amante e lo si espone ai fumi dell’incenso saturniano dicendo le seguenti parole:

<< ( nome della rivale) possa tu separarti
e allontanarti da ( nome dell’uomo).
Come il sangue esce
dalle tue vene aperte >>.

Adesso deponete nel mezzo dell’altro pezzo di carne questo quadrato bianco ripiegate la carne come avete fatto precedentemente ma questa volta sigillatela con degli spilli con la testa di colore nero.. molti spilli.

A questo punto sempre di notte si recava nella tomba di Cecilia Metella e sepelliva il pezzo di carne con la foto dell’uomo accanto alla sua tomba ( chi vive a Roma può fare la procedura esatta come questa antica strega chi invece non vive a Roma si dovrà accontentare di sepellire la carne in una tomba normale purchè sia distante dall’altro pezzo di carne).
Mentre lo si sotterra si dovrà recitare questa formula:

<< Quando questa carne marcirà,
il tuo corpo e il tuo cuore
a ( nome moglie) ritornerà
(nome dell’uomo) che non possa
vivere lontano da ( nome moglie)
finchè tu non tornerai,
la testa dolere ti deve!
E il tuo cuore soffrire le pene. >>

Poi la strega andava nei pressi di un’altra tomba e seppelliva l’altro pezzo di carne dicendo quest’altra formula:

<< Quando questa carne marcirà
( nome della donan rivale) nella terra ti dissolverai e
lontano da ( nome dell’amato)
per sempre rimarrai >>.

Ora, questo rituale è assai forte e abbastanza crudele verso l’amante in questione che si troverà per sempre allontanata da quest’uomo ma nel libro c’è scritto questa strega si basava sull’eterna regola dell’equilibrio magico ” da una parte toglieva dall’altra ridava” .
Maneggiate tale rito con attenzione e evitate di farlo. Sono rituali Molto antichi e sono affascinanti da leggere ma comunque se potete evitare di farli è sempre meglio per voi .

RITO PER REALIZZARE UN DESIDERIO!


Questo è un rituale molto semplice che possono effettuare anche i novizi del mondo magico.  I materiali che dovrete utilizzare sono di facile reperibilità.Elemento fondamentale è la visualizzazione, percui è importante visualizzare l’obiettivo che vi siete prefissati. Esempio :se io desiderassi trovar lavoro, sicuramente visualizzerei il tipo di impiego desidero. Percui immaginerete voi stessi  mentre affronterete il colloquio in modo egregio per poi venire assunti. Oppure se desiderate il ritorno dell’amato immaginate voi stessi e il vostro partner felicemente insieme che passeggiate lungo la riva del mare. Potrete sbizzarrire la vostra fantasia, basti che siano pensieri positivi.

Potrete svolgerlo in Luna Crescente( questo però dipende dal desiderio perchè se vorrete che il vostro amato perda un vizio come ad esempio l’infedeltà allora lo dovrete fare in luna calante idem se vorrete che qualcuno si allontani da voi).

Materiale:

  • 3 foglie di alloro;
  • un foglio di carta bianco (se volete fare le cose in grande stile è meglio utilizzare carta pergamena)
  • una penna nuova o una matita ( ricordo che in questo caso sarebbe meglio utilizzare l’inchiostro e la penna dell’arte cioè magici, abbiam parlato di questo anche per quanto concerne i pentacoli. Ma all’occorrenza va bene anche una penna normale purchè sia nuova. Purtroppo con la penna dovreste abbinare il colore in base al desiderio, percui in caso di dubbio su quest’ultimo, utilizzate una matita nuova).

Svolgimento:

Scriverete il vostro desiderio sul foglio visualizzando, come vi ho spiegato prima, il vostro intento. Fatto ciò, deporrete sopra il foglio le tre foglie d’alloro. Piegatelo, con le foglie al suo interno, per tre volte consecutive  e conservate il tutto in un luogo al buio lontano da occhi indiscreti ( un coffanetto, una scatolina..).

Solo dopo che il desiderio si sarà realizzato brucerete il foglietto  le cui ceneri potranno esseree conservate in un coffanetto, oppure, le potreste seppellire o gettare in un corso d’acqua.. a voi la scelta.

Premetto che non l’ho mai provato ma sostengono sia efficace!

RITUALE PER IL RITORNO DELL’AMATA O DELL’AMATO CON UNA CANDELA BIANCA!


 

E’ un rituale molto antico e serve per far ritornare da noi la persona amata. E’ valido sia per gli uomi che per le donne.

Vi occorrerà procurarvi una candela bianca, è importante che non sia
molto grande diciamo che deve essere un po piu grande di una candela da
compleanno.. e comunque nei negozi le nedono le candele di dimensioni
ridotte. Non compratela piccola perchè la dovrete incidere per scriverci
delle cose e soprattutto ricordate che dovrete stare davanti alla
candela fino a che nonsi consuma visulizzando l’amato e il suo ritorno.




Dovrete preparare un altare in cui metterete degli oggetti che sono
stati importanti per voi e per quella persona. Prendete una spina da un
cespuglio di rose bianche che utilizzerete per incidere nella candela la
seguente frase ” Amore mio torna da me” per 3 volte.


Mettete ora la candela al centro dell’altare e accendetela. Per tutto il
tempo che la candela brucerà dovrete visualizzare il vostro amato che
torna da voi in tutta la sua bellezza e nudita ( o meglio carnalità…
percui lo dovrete immaginare anche nudo mentre vi scambiate effusioni o
ci fate l’amore).


Quando la candela avrà finito di bruciare raccogliete i residui di cera
ed avvolgeteli insieme ai ricordi che avrete posizionato sull’altare in
un luogo sicuro al riparo da occhi indiscreti.




Ricordate che questo rituale non è coercitivo quindi la persona vi
dimostrerà esattamente tutto l’amore che prova per voi, ma non è detto
che ve lo dimostri come voi vi aspetatte perciò dovrete accontentarvi di
cio ke egli vi puo offrire.




Se percaso un giorno decideste di non volerlo più al vostro fianco
allora vi dovrete sbarazzare della cera gettandola in acqua corrente o
semplicemente sotterrandola o bruciandola nel fuoco.

INCANTESIMO D’AMORE CON IL VASO DI ROSE E UNA CANDELA. (Suggerito dalla nostra Cassandra76)


Questo rituale non è un legamento ma si adopera ad attirare l’amore di chi ci sta a cuore attraverso le forze della magia bianca. Non è assolutamente costrittivo e soprattutto non è inscindibile come un legamento.
Probabilmente molte di voi inconsciamente penseranno che i legamenti sono molto più efficaci di questi rituali di magia bianca, ma in realtà non è proprio così.
Ecco a voi cosa dovete in queste rituale per far si che lapersona che amate possa ricambiarvi. Ovviamente è bene ricordare care ragazze che se la persona in questione ha già il cuore impegnato non sprecate le vostre energie inutilmente, ci sono legami naturali che è goiusto rispettare anche se possono farci male… ma non è giusto andare contro natura. Se la vita ci vorrà dare un’occasione più in la con questa persona lo farà da se, noi nonsiamo nessuno per poter decidere sul destino sentimentale di qualcuno.

Dovrete operare l’ultimo venerdì di luna crescente ( per distinguere nel calendario la luna crescente da quella decrescente è semplice … la luna crescente ha la faccia risvolta a sinistra mentre quella descrescente è a destra… ).

Occorrente:

  • una candela di colore rosa
  • un vaso con dei fiori rosa ( si consigliano le rose ma non avendole va bene qlsiasi altro tipo di fiore purchè sia rosa…)

Prendete il vaso mettetelo davanti a voi e accendete dopo il tramonto la candela che dovrà essere posta affianco ad esso.
Ad alta voce dovrete ripete queste parole :

<< Chiedo alla potenza dell’amore e alla Luce di portare verso di me il
momento propizio>>

Dopo che avrete detto questa frase con estrema convinzione, continuerete dicendo:

<<Affermo di meritare l’amore>> poi direte << sono aperto e pronto per amare e chiedo a (il nome di lui/lei) di venire
da me>>
.

Recitata l’ultima frase soffierete sulla candela e il rituale è così finito.
Il tempo d’attesa per la realizzazione di questa magia è un mese, se in 30 giorni non è accaduto nulla allora potrete riprovare a farlo.

Buon lavoro!!!!

RITUALE PER ATTIRARE A SE AMORE E FELICITA’.


QUESTO
RITUALE E ATTO A DARE NUOVE SPERANZE, VI RESTITUIRA’ LA FIDUCIA
NELL’AMORE E A RIPARARE SOGNI INFRANTI SUPERANDO I VARI OSTACOLI CON
CORAGGIO.

Vi occorrerà una candela di colore arancione e la
carta numero uno dei ventidue Aracani Maggiori ovvero ” Il Bagatto”.
Dovrete operare in Luna Nuova.

Ora accendete la candela e ponete accanto ad essa la carta.

Fatto ciò diete questa formula:

<< La felicità e l’amore sono le due lancette dell’orologio della
vita. La mia vita, che vacilla nel vuoto del mondo, è simile alla
fiamma di questa candela, tremolante nell’oscurità >>.

Adesso tenete lo sguardo fisso verso la carta del Bagatto e dite la seguente formula:

<< Io scruto il viso del buffone divino, Colui che sa di fronte
all’abisso dell’immortalità, l’infante appena nato dall’uovo cosmico di
Colui che non è mai nato. Mentre lo osservo, vedo un senso nuovo nella
mia vita, nuove prospettive e nuove avventure. Vedo l’amore, la
felicità e la gioia precipitarsi su di me. La gloria è finalmente mia,
le mie ansietà evaporano come la nebbia del mattino e le mie
preoccupazioni vengono scrollate come un mantello scomodo. La vita è
Amore! >>.

OVVIAMENTE MENTRE RECITERETE LA FORMULA E’
NECCESSARIO CHE CREDIATE IN CIO’ CHE DITE MA SOPRATTUTTO CHE
VISUALIZZATE LA SITUAZIONE OVVERO VOI IN UNA SITUAZIONE FELICE, E LE
PREOCCUPAZIONI CHE SCIVOLANO VIA DA VOI COME UN MANTELLO ( perciò è
neccessario che visualizzate voi stessi mentre con molta lentezza fate
scivolare il mantello da voi e man mano che questo scivola via iniziate
sentirvi avvolgere dal benessere e dalla serenità più totale).

ALTRA PREMESSA PRIMA DI FARE UN RITUALE SIMILE FATVI UN
BUON BAGNO CALDO RILASSANTE, ANCHE UNA BELLA DOCCIA NON GUASTA MAI COSì
CHE VI PURIFIACATE UN PO DALLO STRESS DELLA GIORNATA. VI DISTENDENTE UN
PO NEL LETTO MAGARI E RESPIRATE PROFONDAMENTE ASCOLTANDO L’INTENSITà
DEL VOSTRO RESPIRO. SE AVETE INTENZIONE DI FARE QUESTO RITUALE
ASTENETEVI DAL MANGIARE CIBI PESANTI ( se lo fate digiune è meglio ma
se mangiate leggero come insalta e frutta va bene lo stesso) MA
SOPRATTUTTO NON DOVETE AVERE FATTO SESSO NELLE 24 ORE PRECEDENTI
PERCHE’ SEBBENE SIA UNA COSA BELLA PER TUTTI SI SPRECANO TANTISSIE
ENERGIE UTILI PER LA REALIZZAZIONE DEL RITO.

 

Magie …..e ancora magie……


INCANTAMENTO 

Un venerdì di luna crescente accendete una candela di colore verde, prendete la foto della persona da legare più una catena d’oro che appartenga ad essa. Avvolgete la foto con la catena e dite la seguente formula: 

<incateno a( nome vostro) per la vita  e con felicità>>.

Si devono fare ora tre nodi alla catena e ripetete questa nuova formula:
<sanctos spiritus et cor nostrus, et rene nostrus domine>>.

Nascondete la foto in un luogo dove nessuno possa vederla.

LA FETTUCCIA ROSSA 

Procuratevi tre dei vostri capelli e tre della persona amata li dovete unire insieme con 30 cm di fettuccia rossa( li dovete legare come leghereste x esempio un mazzo di fiori ) e fate 3 nodi e per ciascun nodo mentre lo farete ripeterete questa formuletta: 

<< Capelli di (nome) e di (nome)
parte di corpo di (nome) e di (nome).
Anima sei e volontà piegabile,
con acqua e fuoco
elementi di forte potenza.
Trasformano e plasmano
qualsiasi materia con tali potenze,
ti domino e comando a mia unica volontà>>

Infine portate la fettuccia legata al vostro polso sinistro fino a quando la persona non tornerà da voi… giustamente lapotete togliere per le pulizie personali. 


SCONGIURO DEL SOLE
 

Se desiderate incontrare una persona che vi sta particolarmente a cuore o fare  presto chiarezza in una faccenda di qualsiasi tipo fate un buco in un pezzo di carta e guardate attraverso di esso rivolgendovi dalla parte del sol levante pronunciando questa formula: 

<scongiuro, spirito solare, da parte del Gran Dio Vivente, che tu abbia a farmi vedere ( nome della persona che vi sta a cuore)>>.

Dopo di che continuerete dicendo quest’altra formula:

<turbata est valde, sed tu Domine usquequs>>. Ripetete questa ultima x ben 3 volte.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.077 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: